CHIEDI AI NOSTRI ESPERTI

Sotto puoi fare una ricerca sui quesiti posti dagli altri utenti, oppure cercare le risposte utilizzando il motore di ricerca per argomenti.

Se non trovi una risposta che ti soddisfi clicca qui per fare una domanda al nostro Esperto, riceverai un codice per ricercare la risposta alla tua domanda.

Cerca una risposta

Cerca per codice
Cerca per argomento

DOMANDE & RISPOSTE

Buongiorno
Da diversi gg soffro di giramenti di testa accompagnati da attacchi di ansia, scariche di dissenteria a volte formicolio alle mani, tremore e brividi di freddo.
Il caso scatenante è stato un episodio specifico di giramenti forte di testa con senso di svenimento ed una forte ansia legato ad attacchi di dissenteria.. il medico di famiglia crede sia un problema di cervicale e per cui mi ha prescritto delle capsule per le vertigini e delle gocce per sfiammare la cervicale.. sono circa tre gg che eseguo la cura ma non vedo miglioramenti..
Chiedo pertanto il Vs. Parere medico e se secondo voi sia opportuno eseguire esami più specifici come quello della tiroide.
Ringrazio pre l'attenzione
Cordiali saluti
Luana

Nn ritengo che tale esme possa essere dovuta a patologia funzionale tiroide, cmq senta suo curante se è il caso di effettuare prelivo per il tsh

......

Quesito: E' da molto tempo che non riesco a trovare una risposta certa su un quesito posto a più dei suoi colleghi.
Domanda: un paziente operato di tiroidectomia totale nel 2002 di sesso maschile e obbligatoriamente da allora assume il farmaco Eutirox 125mg. Oggi 82enne con nessuna patologia grave, non assume il farmaco per circa 5/6 giorni per dimenticanza e dopo poco viene sottoposto ad anestesia totale per un eventuale operazione al colon per sospetto tumore. Quali cause può provocare la mancata somministrazione del farmaco? E se lo stesso non viene assunto per circa 60 giorni quali conseguenze?
Egregio professore sono disposto anche a recarmi privatamente presso il suo studio per una relazione/risposta scritta.
Grazie Francesco Raia

La terapia deve essere seguita per problemi sia anestesiologici sia tempo di recupero da intervento chirurgico! Prolungare nel tempo la nn assunzione di farmaco può fare solo che male al suo fisico. Anche se dovrà fare digiuni prolungati esistono delle formulazioni liquide o gocce che le permettono di fare terapia

......

Buongiorno mi chiamo Sabrina e ho 27 anni. Sto cercando una gravidanza la ginecologa tra gli esami preconcezionali mi ha fatto controllare anche il TSH che è risultato 3.43. La dottoressa ritenendo il valore un po' troppo alto mi ha prescritto l'eutirox da 25 una compressa al giorno. A distanza di 45 giorni ho ripetuto gli esami e il valore del TSH si è abbassato a 1.91, ma gli anticorpi anti tireoglobulina sono a 145 quando la soglia è sotto i 40.
Chiedo cosa sono questi anticorpi e cosa non mi sta succedendo e cosa significa quando sono così elevati, ho in corso una tiroidite? C'è da preoccuparsi? Grazie

Buongiorno Sabrina,
la presenza degli anticorpi è un reperto molto frequente e significa che c'è una tiroidite che probabilmente è la causa del suo TSH un po' più alto e per cui ha iniziato terapia con Eutirox.
Non deve preoccuparsi e non deve fare altro se non continuare la terapia con Eutirox e verificare i livelli di TSH periodicamente e in particolare durante la gravidanza.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, un mio amico ha cominciat a fare palestra tre volte a settimana e da aprile ho scoperto che assume farmaci come:
Proviron
Oxandrolone
Testogen 100 calvin scott.
Volevo sapere se sono farmaci lievi e meno dannosi rispetti agli altri in circolazione o se sn molto dannosi per l organismo. Sicuramente non faranno bene ma volevo sapere se sono tra i piu dannosi. Io nn so come comportarmi. Come aiutarlo per farlo uscire e cosa si puó fare in questi casi. Non so se èil posto giusto questo ma non so a chi rivolgermi. Grazie per la disponibilità

Gentile Utente,
l'utilizzo di questi farmaci è limitato a casi particolari in cui siano accertate dal medico specifiche patologie. L'uso arbitrario a scopo anabolizzante può risultare dannoso e va assolutamente scoraggiato. Tra gli effetti collaterali, oltre che quelli sulla sfera sessuale, riproduttiva e comportamentale, vanno ricordati i possibili danni a livello epatico, l'incremento della pressione, il peggioramento del quadro lipidico, l'alterazione dell'ematocrito e, in generale, un aumento del rischio cardiovascolare.
Il suo amico andrebbe sensibilizzato, affinchè prenda atto di questi possibili rischi.
Cordialmente

......

Buonasera ho 49 anni a settembre del 2016 ho fatto un ecografia tiroidea risultato tiroide di dimensioni normali com due noduli soldi ben definiti e regolari ecostruttura conservata
Dimensionilobo destro lunghezza mm 53 diametro tt mm 16 diametro al mm 13 lobo sinistro lunghezza 51mm diametro tt 20mm diametro ap mm10 mi hanno detto di stare tranquilla ma ho letto che il nodulo solido può essere maligno

La sola descrizione del nodulo nn è sufficiente per dire che un nodulo è benigmo o maligno occorre vedere immagini o caratteristiche ecografiche del nodulo

......

Gentile Professore.ssa, le scrivo perché in passato mi avevano consigliato di tenere sotto controllo gli anticorpi tiroidei in quanto leggermente più alti del dovuto. A distanza di tempo e in seguito a situazione di malessere, tra cui aumento del peso e continua stanchezza ho rifatto gli esami (premetto che sono una donna di 40 anni)e questi sono i risultati:
FT3 2,55 - FT4 1,04 - TSH 2,863 Anticorpi Anti TG 160 - Ant. Anti TIPO 276. Mi devo preoccupare? Grazie

Gentile Paziente,
la presenza di una positività degli anticorpi anti-tiroide è significativa di una condizione relativamente comune, la tiroidite cronica autoimmune. Questa condizione è associata ad un aumento del rischio di sviluppare un difetto di funzione della tiroide nel tempo. Il monitoraggio va fatto eseguendo il controllo della funzionalità tiroidea (TSH, FT4) ed ecografico. Al contrario, suggerire ricontrollare gli anticorpi anti tiroide (se già risultati positivi in passato) non è corretto. Pertanto, in estrema sintesi, l'incremento degli anticorpi nella sua condizione non deve costituire un elemento di allarme e non si associa ai disturbi riferiti; la funzione tiroidea è ancora nei limiti. Ovviamente una valutazione più completa prevede l'esecuzione dell'ecografia e dell'esame clinico.
Cordialmente

......

Gent.li dottori,

questi sono i miei valori:

tsh: 2,45 ulU/mL valori di riferimento 0,40-4.00
FT3 (frazione libera di T3) 4,16 pg/mL Eutiroidei: 1,8 - 4,2
FT4 (frazione libera di T4) 0,89 ng/dL Eutiroidei:0.80 - 1.90
ANTICORPI ANTI TIREOGLOBULINA 13,1 UI/mL 0 - 40
ANTICORPI ANTI PEROSSIDASI TIROIDEA 8,2 UI/mL 0 - 35

Sono valori buoni?


Esami perfettti!

......

Salve , sono un maschio adulto di anni 46 , vorrei intraprendere un percorso di transizione del sesso , da uomo a donna , ho per natura tratti molto femminili e mi piacerebbe femminilizzare ulteriormente il mio corpo, quindi sviluppare un accenno di seno , una diminuzione dei peli corporeie addolcire fianchi e glutei , ho letto in merito a terapie ormonali quali Androcur per alcuni aspetti un sogno ad occhi aperti per chi vuole migliorare l'autostima dell'immagine riflessa nello specchio , ma che ahime' per molti versi rappresenta l'equivalente di una castrazione fisica e farmacologica a tutti gli effetti...
esisterebbe quindi un alternativa che mi permetta di conservare la libido che limiti quindi la riduzione dei testicoli e che mi permetta di avere e svolgere un attivita sessuale nella norma?
Ringrazio col cuore e in anticipo quanti di voi potranno rispondere ai miei quesiti!
Distinti saluti
Angelica!

Gentile lettore,
il quesito da lei esposto non è pertinente alla patologia tiroidea affrontata nel nostro sito.
Grazie per averlo visitato.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Ho 61anni sesso maschile, dal 2000 soffro di ipotiroidismo autoimmune ashimoto e assumo eutirox 125mg. Ogni anno effettuo i controlli con ecografia, e l'ultima volta è stato riscontrato un piccolo aumento di un nodulo. Eco che ho ripetuto dopo 3 mesi con ulteriore ingrossamento. Ho fatto per ben 2 volte agoaspirato, ma non hanno diagnosticato nulla di concreto solo sospetto tumore e mi hanno consigliato nel dubbio di operarmi per asportare la tiroide e poi esaminarla. Grazie per la risposta e distinti saluti.

Buongiorno,
se l'agoaspirato è sospetto per tumore della tiroide è consigliato sottoporsi ad intervento di tiroidectomia.
Cordiali saluti

......

Salve dott sono il padre di una bobina di 1 anno.i dottore del ospedale me dicono che ha pubertà precoce. Abbiamo fatto la curva e risulta che ha ormoni alte. Poi fatto l'eco e hanno trovato una ciste di 9 mm.adesso vogliono fare un altra ecografia ad agosto e da nuovo la curva a simulazione. E un test genetico a settembre.io posso mandarla tutto quello che abbiamo fatto per sentire il vostro parere posso pagare la consultazione
Urgente

Gentile Utente,
la pubertà precoce è una delicata condizione che va gestita da un endocrinologo esperto in endocrinologia pediatrica e che prevede l'esame clinico, oltre che gli approfondimenti di laboratorio e strumentali. Suggerisco dunque di continuare a fare riferimento ai curanti che seguono la bimba o anche ad altro centro di vostra fiducia, purchè la valutazione sia clinica e non si basi sono sulla lettura degli esami.
Cordialmente

......

Gentile Dott ho 42anni e per una tirectomia nodulo benigno prendo eutirox 125.ho la vitamina d bassa ....posso prendere un cucchiaino di maca al giorno...grazie

Nessun problema!

......

Salve, sono una donna di 35 anni.Non ho mai avuto acne e ho problemi di cisti ovariche dai 20 anni risolti. All'improvviso lo scorso anno ho avuto un'acne cistica risolta prendendo la pillola Diane e come autocura benzac 10. La pillola mi ha causato chili di troppo (6) sottoforma di ritenzione idrica che anche adesso che l'ho smessa non vanno via nonostante dieta e moto. Durante la cura è cresciuta una ciste ovarica che sto curando con yaz. Il mio problema è avere contemporaneamente acne, chili che non vanno via e cisti, avrei bisogno di una visita da un endocrinologo?

Buongiorno,
credo che una valutazione endocrinologica potrebbe essere utile per valutare la funzione dell'asse ipofisi-gonadi e i livelli di androgeni. Tuttavia non posso entrare nel merito del problema essendo questo un forum relativo alla patologia tirodea.
Cordiali saluti

......

Salve ho 47 anni devo fare l'intervento alla tiroide con asportaz totale x noduli ad ottobre avevo fissato l addominoplastica a luglio.3/4 mesi prima della tiroidectomia improvvisa che faccio ?

Gentile lettore,
le consiglio di discutere tale aspetto con i colleghi chirurghi e anestesisti che si occuperanno dei due interventi, di addominoplastica e di tiroidectomia.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

La ringrazio per la risposta relativa all'eventuale sospensione dell'eutirox per intervenuta menopausa.
In effetti l'eutirox 125 mi e' stato prescritto a suo tempo perché affetta da gozzo nodulare lungo 45 millimetri,e per mettere a riposo la tiroide per non far crescere ulteriormente il nodulo.
Fin qui la terapia ha funzionato perché ho TSH=0,02 e FT3= 5,88 ,e percio' l'endocrinologo vuole sospendere eutirox e farmi prendere sale iodato.
Fa bene,o l'eutirox non va sospeso a causa dell'intervenuta menopausa?
Mi scuso se prima non sono stata precisa nell'esporre il caso.Grazie.

Concordo nel sospendere la terapia e monitorare con ecografia dop 12 mesi

......

salve mi chiamo giuliano ed ho 38 anni, negli ultimi 4 anni è peggiorato il mio stato di salute, quello che prima credevo invece essere la mia normalità ovvero stanchezza cronica e bradicardia. anche riposando molte ore e irritabilità. si sono man mano aggiunti crampi, palpitazioni, confusione mentale, freddo, tremori al risveglio aumento ingiustificato del peso e apatia in generale. aggiungo che è stato tutto graduale tanto da non accorgermene. sono passato praticamente da dormire scoperto per il caldo e iperattività, al contrario opposto in pochi anni. tra pochi giorni andrò a fare un ecografia alla tiroide, ma intanto riprendendo le ultime analisi di agosto 2016 ho scoperto la TSH a 0,47 bassina, e t3 a 4,58 e t4 a 1,26, altine. mi chiedevo conoscete precedenti su un ragazzo di 38 anni dalle vostre esperienze. grazie

Buongiorno,
non è chiaro se la sua sintomatologia sia ascrivibile ad un problema tiroideo. Andrebbe infatti documentata un'alterazione del TSH in concomitanza con la sintomatologia da lei riportata. Il valore di 0.47 è ai limiti di norma e difficilmente può spiegare tutti i sintomi che lei lamenta.
Per quanto riguarda l'età, alterazioni della funzione tiroidea sono relativamente frequenti nella sua fascia di età.
Cordiali saluti

......

un recente esame ematico evidenzia Tiroxina libera(FT4) 31,28.All'ospedale Casilino di Roma circa 2 anni fà mi impiantarono un defribillatore cardiaco SORIN, ed attualmenteeseguo questa terapia:Lansopranzolo 30mg. 1 cp,duoplavin 1cp,, Carvedilolo 25mg. 1/2 cp x 3, Lasix 25mg. 2cp.x 2,Cordarone sospeso (in precedenza 200mg. 1/2cp al dì), Enapren 5mg.1 cp.,Luvion 50mg.1/2cp. a gg alterni,Torvast40mg. 1cp., Ranexa375mg. 1cp. al dì. Soffro di cardiopatia ischemica con pregresso intervento di by-pass coronarico nel 2002(AMIS su DA, VSA su MO), PTCA +Stent(DES) su graft per MO (28/11/2014). Nel Gennaio 2014 endoarterectomia con angioplastica dell'arteria femorale comune e Kissing stent delle illiache. Che farmaco mi si consiglia per far abbassare il sopracitato tasso? Ringrazia e distintamente saluta Italo Bianchini

Buongiorno Italo,
purtroppo un semplice valore di FT4 sull'alto e la non conoscenza di altre informazioni cliniche di pertinenza tiroidea (risultato ecografia della tiroide, anticorpi anti-tiroide, attuale esposizione a iodio, ecc) mi impediscono di identificare la causa del valore alto di FT4 e quindi di consigliare un farmaco.
Le consiglio di rivolgersi al suo Endocrinologo curante.
Cordiali saluti

......

Buona sera, sono una donna di 41 anni, sono in sovrappeso nonostante molti sforzi non riesco a dimagrire, soffro di stanchezza e molto spesso di sonnolenza e molto spesso mi sento gonfia, faccio abitualmente controlli periodici della tiroide e non mi hanno diagnosticato nulla di anormale, ma nel periodo estivo quando passo le giornate al mare, mi sgonfio perdendo addirittura 2 taglie la stanchezza sparisce nonostante dorma anche meno e mi sento meglio. Come posso verificare in modo più approfondito se ho problemi di tiroide.

Gentile Paziente,
se gli esami relativi alla funzione tiroidea sono normali, come riferisce, è esclusa una alterazione funzionale e dunque una relazione con i disturbi riferiti.
Cordialmente

......

sono una donna di 54 anni da 22 ho dei noduli alla tiroidei che tengo sotto controllo ogni anno con ecografia ed analisi del sangue (valori sempre entro la norma). da qualche mese avverto leggero fastidio come qualcosa che ingombra anche nel deglutire. Dall'ultima ecografia risulta quanto segue: tiroide modicamente aumentata di volume ed ecostruttura diffusamente alterata per la presenza di multiple nodulazioni parenchimali, le maggiori in sede medio basale sinistra (DT max 13 mm circa, ed in sede medio basale destra (DT max di 20 mm circa), di tipo complex, con aree colloidali nel contesto e discreto segnale colore all'integrazione color doppler. Alcuni centimetrici linfonodi di natura reattiva in sede perigiugulare. Mai mi sono stati somministrati farmaci ad eccezione di Concor 1,25 per la tachicardia). Premetto che sono sempre stata nervosa e da 20 anni insonne cronica curata sempre con ansiolitici antidepressivi e benzodiazepine. Mi sono sempre fidata del mio endocrinologo che mi ha detto solo di monitorare ogni anno i noduli che nel tempo però si sono ingrossati e da pochi mm sono passati a due e un cm come si evidenzia sopra, tanto che adesso sono palpabili dall'esterno ed io li sento. Volevo sentire un altro parere, devo tenermeli e basta questi noduli? Grazie!

Gentile Signora,
la decisione di osservare una patologia nodulare della tiroide o di ricorrere all'intervento chirurgico va presa sulla base di criteri ben precisi (ecografia, clinica, agoaspirato, evoluzione nel tempo) e va valutata nel corso della visita clinica.
Suggerisco di fare presente al suo endocrinologo l'insorgenza del fastidio durante la deglutizione.
Cordialmente

......

Sono una donna di 54 anni e da circa 20 ho dei noduli tiroidei che faccio monitorare annualmente con ecografia ed analisi TSH Ft3 Ft4 ma da alcuni anni solo da TSH come da consiglio del mio medico specialista. ho solo eseguito due scintigrafie ma l'ultima risale al 2003 e mai fatto ago aspirato. Mai assunto farmaci per questo problema tranne Concor 1.25 per la tachicardia. Dall'ultima ecografia risulta quanto segue: Tiroide modicamente aumentata di volume (lobo destro DT max 16 mm circa; lobo sinistro DT max 18 mm circa) ad ecostruttura diffusamente alterata per la presenza di multiple nodulazioni parenchimali, le maggiori in sede medio basale sinistra (DT max 13 mm circa) , ed in sede medio basale destra (DT max 20 mm circa), di tipo complex, con aree colloidali nel contesto e discreto segnale all'integrazione color doppler- Coesistono bilateralmente alcune subcentimetriche nodulazioni parenchimali sfumatamente ipoecogene, a margini regolari e discreto segnale colore all'integrazione color doppler. Alcuni centimetrici linfonodi di natura reattiva in sede perigiugulare. i noduli, negli anni, sono aumentati di volume anche se non tantissimo infatti da lacuni mesi sento fastidio alla base del collo e nella deglutizione. Ho sempre avuto fiducia nel mio endocrinologo e mi sono attenuta a tutte le sue istruzioni ma vorrei un altro parere. Cioè devo sempre e solo tenerli sotto controllo e basta, nessun'altra scintigrafia ed inoltre, se adesso mi danno un po' di fastidio e so che ci sono nuove tecniche di ablazione perchè il mio specialista non me ne ha mai parlato? Lui sostiene che devo stare tranquilla ed eseguire solo i controlli annuali e basta.

Gentile Signora,
la decisione di osservare una patologia nodulare della tiroide o di ricorrere all'intervento chirurgico va presa sulla base di criteri ben precisi (ecografia, clinica, agoaspirato, evoluzione nel tempo) e va valutata nel corso della visita clinica.
Suggerisco di fare presente al suo endocrinologo l'insorgenza del fastidio durante la deglutizione.
Cordialmente

......

Sono una donna di 54 anni e da circa 20 ho dei noduli tiroidei che faccio monitorare annualmente con ecografia ed analisi TSH Ft3 Ft4 ma da alcuni anni solo da TSH come da consiglio del mio medico specialista. ho solo eseguito due scintigrafie ma l'ultima risale al 2003 e mai fatto ago aspirato. Mai assunto farmaci per questo problema tranne Concor 1.25 per la tachicardia. Dall'ultima ecografia risulta quanto segue: Tiroide modicamente aumentata di volume (lobo destro DT max 16 mm circa; lobo sinistro DT max 18 mm circa) ad ecostruttura diffusamente alterata per la presenza di multiple nodulazioni parenchimali, le maggiori in sede medio basale sinistra (DT max 13 mm circa) , ed in sede medio basale destra (DT max 20 mm circa), di tipo complex, con aree colloidali nel contesto e discreto segnale all'integrazione color doppler- Coesistono bilateralmente alcune subcentimetriche nodulazioni parenchimali sfumatamente ipoecogene, a margini regolari e discreto segnale colore all'integrazione color doppler. Alcuni centimetrici linfonodi di natura reattiva in sede perigiugulare. i noduli, negli anni, sono aumentati di volume anche se non tantissimo infatti da lacuni mesi sento fastidio alla base del collo e nella deglutizione. Ho sempre avuto fiducia nel mio endocrinologo e mi sono attenuta a tutte le sue istruzioni ma vorrei un altro parere. Cioè devo sempre e solo tenerli sotto controllo e basta, nessun'altra scintigrafia ed inoltre, se adesso mi danno un po' di fastidio e so che ci sono nuove tecniche di ablazione perchè il mio specialista non me ne ha mai parlato? Lui sostiene che devo stare tranquilla ed eseguire solo i controlli annuali e basta.

Gentile Signora,
la decisione di osservare una patologia nodulare della tiroide o di ricorrere all'intervento chirurgico va presa sulla base di criteri ben precisi (ecografia, clinica, agoaspirato, evoluzione nel tempo) e va valutata nel corso della visita clinica.
Suggerisco di fare presente al suo endocrinologo l'insorgenza del fastidio durante la deglutizione.
Cordialmente

......

Ho cinquantasei anni e da tre sono in menopausa,assumo eutirox 125,la terapia risponde bene.
Ora l'endocrinologo vuole tentare di sospendere l'eutirox ma altri medici dicono che anche se in menopausa l'eutirox non va sospeso.
Ma allora....in menopausa l'eutirox si toglie o no??? Grazie.

Se la diagnosi è di ipotiroidismo la terapia nn va sospensa eventualmente modulata in base al tsh

......

Buongiorno,
scrivo per mia figlia di 10 anni.
Ha un ipotiroidismo subclinico da quando era piccolina, mi hanno fatto fare una ecografia alla tiroide ed è risultato che la sua tiroide ha delle dimensioni piccole , 7,5 il lobo destro e 6,5 il sinistro.
Non ho ancora sentito il pediatra.
La mia domanda è questa, quali sono le misure della tiroide a questa età?
Grazie anticipatamente.
Cordiali saluti.

Nn esistono dei parametri fissi per età perchè i parametri dipendono da diversi fattori, peso, BMI, stato puberale di sviluppo. Le dimensioni ai limiti inferiori potrebbero essere dovute alla tiroidite

......

Buona sera,
Donna 50 anni da 9 anni assumo regolarmente Eutirox ( prima 50 mg al di adesso 75mg al di). Pur seguendo regolare alimentazione non perdo kg . Volevo assumere Fucus in cos ma il farmacista ha detto che non posso perché ipotiroidea. Ma se la mia tiroide non funziona perché non posso aiutarla con il Fucus? Grazie

Buonasera,
la terapia con tiroxina non viene assunta per perdere peso ma per avere un livello fisiologico di ormoni tiroidei. Nel suo caso l'assunzione di fucus è o comunque di iodio è teoricamente inutile avendo una tiroide che funziona poco.
Cordiali saluti

......

Buon giorno sono stato operato di tiroidecromia totale per morbo di basedow multinodulare tossico e in terapia sostitutiva eutirox 100 dalle ultime analisi TSH 2.20 (0.20-4.20) FT3 2.70 (1.5-5.6) FT4 13.1 (6.0-20.0) e sembrano perfetti ma noto delle volte e senza motIvo stanchezza eccessiva vertigini aumento di peso volevo chiedere si esami ormonali possono essere non quelli reali per un motivo qualsiasi? Quando si fanno gli esami tsh t3 e t4 esistono altri esami per avere un quadro clinico più completo grazie

Buongiorno,
gli esami vanno bene e sono completi. Verosimilmente la sua sintomatologia non è legata ad un problema tiroideo ma a qualche altra causa che andrà esclusa con esami mirati (ad. es. emocromo per escludere anemia). Può rivolgersi al suo medico curante che le prescriverà gli esami.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, sono una donna di 34 anni e oggi all'ecografia della tiroide ho ricevuto il seguente esito, se possibile vorrei chiarimenti rispetto al significato del referto:
"La tiroide mostra regolare morfologia e simmetria con regolare ecostruttura. A destra si segnala la presenza di formazione nodulare solida, disomogeneamente ipoecogena di 7 mm, con multipli vascolari al controllo color-dopler. La trachea è in asse. Non evidenza linfoadenopatie in sede perighiandolare"

E' un quadro di frequente riscontro, nn necessita di altri accertamenti eccetto valutare il tsh e in previsione di eventuali gravidanze.

......

Buongiorno ho una bambina di 10 anni e facendo esami ematici, e' stato riscontrato il tsh mi e' risultato 11,640 uUL/mL ed FT4 1,38ng/dl , sono molto preoccupata, devo fare altri accertamenti o sono normali x crescita? In attesa di risposta vi ringrazio in anticipo.

Gentile Signora,
dagli esami si evidenzia un lieve difetto di funzione della tiroide. Suggerisco di completare le indagini eseguendo un prelievo per gli anticorpi anti Tg e Anti TPO ed un ecocolordoppler della tiroide. E' comunque utile una valutazione clinica da un endocrinologo.
Cordialmente

......

spett. dott. sto assumendo eutirox 75mg al mattino e siccome sono sempre carente al ferro sto assumendo spirulina bio alga non è che faccio un errore vorrei un vostro consiglio visto che la spirulina contiene anche lei iodio aspettandovi saluto cordialmente michele iadarola

L'integrazione di iodio nn provoca nulla nè a lei nè ad altri. COntinui così con il 75

......

Sono una mamma di due bimbe. Ho 38 anni e da un anno e mezzo prendo l'eutirox (i primi mesi da 0.25 poi 50 mg). Purtroppo gli esami del TSH non migliorano. L'ultimo il 07/06 risulta un TSH=5.6. l'analisi fatta dopo l'estate scorsa risultava un TSH =2.23. Prima di prendere la levotiroxina avevo un TSH=5.94.Sono seguita da uno specialista. Che cosa mi consiglia di fare? La ringrazio in anticipo

Buongiorno,
è possibile che ci sia qualche fattore che interferisce con l'assorbimento di Eutirox. Questo può succedere ad esempio se si introducono a colazione soia o alimenti contenenti fibre o integrali. Inoltre se assume dei farmaci per la protezione dello stomaco, questi dovrebbero essere molto distanti dalla colazione. Infine, anche il peso corporeo influisce sul dosaggio dell'Eutirox, per cui se dovesse aumentare di peso (almeno 7-8 kg) la dose di Eutirox potrebbe risultare insufficiente. Escluse queste cause sarà necessario aumentare il dosaggio dell'Eutirox e ricontrollare gli esami dopo 4-6 mesi.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, qualche mese fa ho avuto una carenza di ferro, il valore era 52 dovuta a coaguli durante il ciclo mentre il tshu era 6.78..rifacendo poi gli esami il ragù è tornato nella norma non prendenfo niente. Ultimamente ho avuto dei problemi e dalle analisi risulta un d dimero di 8000 e tshu a 8.90, causato probabilmente dall'uso della pillola effiprev. Dopo una settimana ho rifatto gli esami e i valori del tshu è ritornato normale. Com'e' possibile che questo valore si alza e si abbassa da solo? Grazie.

Gentile Signora,
suppongo che il dato del D-dimero sia stato sottoposto all'attenzione del collega che lo ha richiesto. In merito al TSH, minime oscillazioni sono possibili. Sarebbe utile però sapere il motivo per cui ha dosato il TSH e i valori assoluti documentati quando parla di "normalità".
Cordialmente

......

Salve mi chiamo Amalia e ho 30 anni ho fatto esame della tiroide con ecografia circa una 15 gg fa ed è risultato valori di tsh maggiori in più un nodulo di 5cm sul lato sinistro infatti sento come un groppo alla gola più al lato destro noduli in crescita con diagnosi tiroide multinodulare con noduli solidi. Il medico nel frattempo mi ha prescritto ago aspirato più terapia 25 mg di levrotiroxina. Adesso vorrei sapere ma mi ha prescritto qsta dose per la preparazione all'intervento? Anche perché è da premettere che mi ha detto se vuoi la togli la tiroide sennò la tieni e tua scelta.. cosa mi dite?

Esegua pure esame citologico ma vista la giovane età le consiglierei, viste le dimensioni intrvento chirurgico. La terapia sinceramnete nn so cosa dirle perchè dovrebbe essere valutata anche in base ai valori del tsh

......

Ho 70 anni e da quando ne avevo 50 prendo Eutirox . Ho cominciato con 25 po dopo un po' di anni 50 e poi un giorno 50 e uno 75 . L'Eutirox non lo sopporto, mi fa venire la tachicardia , e nonostane gli aumenti i valori del TSH oscillano sempre da 6 a 7 , ultimissimo 7.16 . Ora sto provando il TICHE , mi sembra mi dia meno tachicardia , ma vorrei provare la Tiroide secca . Ho chiesto alla mia dottoressa , ma mi ha risposto che e' difficile il dosaggio. Potrei sapere coma si dosa la tiroide secca? qui dove vivo io si trova in forma galenica in una farmacia . Altrimenti, si puo' integrare il Tiche con assunzione di qualche alga tipo la spirulina???? Non voglio assolutamente aumentare le dosi . Sono fermamente convinta che questi farmaci , non facendo lavorare la tiroide di piu'...ma lavorando AL POSTO DELLA TIROIDE , la fanno addormentare sempre di piu' , provocando quindi un aumento del dosaggio continuo con relativi effetti collaterali . Grazie

Buongiorno,
valori di TSH tra 6 e 7 escludono che la sua tachicardia sia causata dalla terapia con tiroxina (Eutirox o Tiche che sia). Non le consiglio l'assunzione della tiroide secca, sconsigliata anche dalle lineeguida internazionali.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, ho 31 anni ed ho da sempre sofferto della sindrome da ovaio policistico. Prima di cercare una gravidanza facevo uso di pillola anticoncezionale (tra queste anche la Diane) per poter alleviare gli effetti collaterali di tale disturbo (amenorrea, alopecia, aumento di peso, ritenzione idrica, ipotermia ecc). I valori tiroidei come tutti gli altri, seppur in certi casi al limite, sono sempre risultati nel range riportato sull'esame. Prima di rimanere incinta ho iniziato ad assumere integratori di inositolo e myo inositolo (ovaric hp) e con quello i cicli si sono regolarizzati. Rimaneva però il problema dell'alopecia severa, del peso e della ritenzione idrica. In tutta la mia vita ho avuto sbalzi di peso +/- 20 kg, con fluttuazioni annue anche di 10 chili a ping pong, pur mantenendo lo stesso stile di vita. In gravidanza il problema dell'alopecia si è magicamente risolto (erano 10 anni che non riuscivo a rinfoltire in alcun modo la chioma) senonchè i livelli della tiroide, il TSH, da 2.4 all' inizio è salito a oltre 3.5 e l'ho scoperto facendo un controllo su consiglio del mio medico di base visto che nel giro di poco tempo avevo preso più di 10 kg e presentavo tachicardia. Ho iniziato il trattamento con eutirox 50 riportando i valori TSH sotto i 2.5 e nei successivi mesi ho preso solo 4 chili fino al parto. Al parto ho sospeso l'assunzione come prescrittomi dallo specialista. A due mesi dal parto ho eseguito le analisi di controllo come consigliato e da queste i valori del TSH risultavano nuovamente saliti a 3.85. Dopo il parto nel primo mese circa ho perso tutti i chili presi in gravidanza (circa 15) per poi stabilizzarmi, nonostante la dieta che sto seguendo tutt'ora. Seppur il TSH a 3.85 non sia un valore che superi i limiti standard, calcolando che con questi valori gli effetti collaterali della pcos si facciano sentire soprattutto con l'aumento di peso e tale valore risulta alto nel caso di gravidanza in corso o ricerca di gravidanza, cosa posso fare? Assumere eutirox come terapia? Se sì con che dosaggio? Attualmente sto allattando con aggiunta. Grazie e buona giornata

Gentile Signora,
dagli esami di funzione tiroidea non si evidenzia un ipotiroidismo tale da giustificare l'aumento di peso. Il TSH è praticamente normale e solo nella porzione alta del range. In certi casi, comunque, anche con questi valori si può introdurre la terapia con tiroxina se il quadro clinico ed ecografico, nonchè l'andamento dei valori di funzionalità tiroidea lo suggerisco, ma è opportuno che faccia una visita specialistica.
Cordialmente

......

Buongiorno Dottori , a mia madre di 64 anni e stato diagnosticato un ipotiroidismo lo scorso novembre Ha iniziato la cura con eutirox 75 tutti i giorni poi portata a 75 x4 giorni +50 x3 giorni poi ancora a 75 giorni pari 50 dispari ora le dosi sono partendo dal Lunedi 50,75,50,75,50,50,50 premetto che oltre a questo prende il tranquirit la mattina 10 gocce , Galium Heel 10 gocce mattina e sera , Nuv Vomica Hommaccord 10 gocce mattina e sera , betotal 1 volta al giorno ed una volta a settimana Dibase 20 gocce .
Con i penultimi esami (75 pari 50 dispari ) i valori erano TSH 5,032 e FT4 1,11. Il problema è che da quando ha iniziato l' eutirox gli sono venute le allucinazioni come se le sue paure si fossero amplificate . Ho parlato con il suo curante sostiene che l eutirox non c' entra nulla e ci ha mandato dallo psichiatra che gli ha dato 0,5 mg di risperdal . E' possibile che tutto questo dipenda dall'eutirox o dall' iterazione con un altro farmaco In attesa di una vostra risposta vi porgo i miei Saluti . Grazie.

La sostituzione tiroidea nn c'entra nulla con i problemi, probabilemte psichiatrici, che sua madre ha. Per cui segua la terapia prescrittagli dallo psichiatra e con lo stesso chema di l-tiroxina

......

Salve dott.le ho gia scritto una volta la ringrazio per la sua risposta.volevo chiedere un altra cosa se come la mia tiroide prima funzionava troppo adesso sono in cura di thyrox 25 sono in germania.ma io non vedo miglioramenti sono ingrassata tanto e sopratutto perdo tanti capelli a cioche vedo la mie testa e piena di bucchi caduti dei capelli sono andata dal medico che mi ha fatto riperte il tsh che erano normali con questa terapia che sto prendendo.sono andata. Dal dermatologo che mi ha detto non sanno cosa farmi e la malattia che mi fa cadere i capelli io non so piu cosa fare vedo altre persone che hanno lo stesso malattia ma non perdono cosi tanti capelli.per favore le sto chidendo un favore cosa mi consiglia io sono nolto preuccupata perche mi vergongo non posso fare niente ne le tinte ne posso fare lisci sono distrutti io sono giovane ho 25 anni non posso stare cosi soo delusa molto... la ringrazio di cuore perche lei e molto gentile mi ha sempre risposto buona giornata

Alla tiroidite si può associare alopecia una patologia del cuoi capelluto. Dovrebbe essere il dermatologo che le dovrebbe diagnosticare tale malattia e dovrebbe darle la terapia più adeguata

......

Salve vorrei chiedere un parere riguardo la terapia che sto seguendo.. In pratica non si riesce a trovare la dose adatta.. Ho iniziato la terapia quando mi è stato diagnosticato un ipotiroidismo subclinico da tiroidite cronica con valore di tsh a 12... Il medico mi fa iniziare la cura con 10 gocce di tirosint il valore si abbassa a circa 4 ...con 14 gocce scende a 0,05 ma con 12 gocce si alza a 6,8... È normale? Dovrei consultare qualche altro medico?

Buongiorno,
può succedere, bisogna solo attendere di trovare la dose adatta. Alcune modifiche dello stile di vita potrebbero influenzare il dosaggio.
Questo può succedere ad esempio se si introducono a colazione soia o alimenti contenenti fibre o integrali. Inoltre se assume dei farmaci per la protezione dello stomaco, questi dovrebbero essere molto distanti dalla colazione. Infine, anche il peso corporeo influisce sul dosaggio di tirosint, per cui se dovesse aumentare di peso (almeno 7-8 kg) la dose di tirosint potrebbe risultare insufficiente.
Cordiali saluti

......

buongiorno,
sono una ragazza di 22 anni, non seguo una dieta specifica, ma da qualche mese tento a perdere ed assumere kg senza un'eccessivo sforzo. Oscillo da 48 a 44 kg per 163 cm senza vere motivazioni. non ho carenze alimentari (ferro e tutti i minerali nella norma) e nemmeno la tiroide segnala disfunzioni. ma personalmente sono sempre spossata, tendo a dormire fino a 10 o più ore, noto una crescita rapida dei peli e purtroppo anche un rallentamento delle mie attività quotidiane.
Mi hanno consigliato un endocrenologo per qualche visita più specifica, potrebbe essere utile nel mio caso?
grazie mille

Gentile Signora,
ritengo comunque che un controllo endocrinologico possa essere utile nel suo caso, anche in merito al riferito problema dell'incremento della peluria.
Cordialmente

......

Buonasera, sono Eleonora e ho 31 anni in questo momento sono incinta di 15 +4 sono affetta da una patologia cardiaca e precisamente dalla sindrome di Noonan e anche il piccolo che aspetto ha la stessa patologia. Sono in cura con Eutirox da un po' di tempo fino al mese scorso prendevo la dose di 37.5 e il mese scorso il valore del tsh era 4.290 il mio medico mi ha detto che il valore era troppo alto e mi ha aumentato la dose a 50 oggi ritiro le nuove analisi e il tsh è arrivato a 4.950. Volevo sapere come mai questo aumento così alto? Ed è pericoloso per il piccolo? Grazie fin da ora. Saluti Eleonora

Buongiorno,
in gravidanza la necessità di Eutirox è maggiore perchè il bambino nei primi mesi non è capace di produrre ormoni tiroidei, inoltre il suo aumento di peso e particolari modificazioni fisiologiche che si hanno in gravidanza fanno si che sia necessario avere un maggiore quantitativo di ormoni tiroidei. Il TSH aumenta di conseguenza. E di conseguenza il dosaggio dell'Eutirox deve essere aumentato. Non è detto che questo aumento di dose sia sufficiente, come nel suo caso.
Questo è anche il motivo per cui una persona in terapia con ipotiroidismo dovrebbe monitorare la sua funzione tiroidea mensilmente.
Non ci sono dei grossi rischi comunque con questi livelli di TSH, tuttavia è necessario aumentare ulteriormente il dosaggio dell'Eutirox.
Cordiali saluti

......

Buonasera, sono una ragazza di 30. Nel giro di 2/3 mesi ho preso 10 kg, ho avuto una forte caduta dei capelli, sono sempre stanca e ho sempre sonno e in più il ciclo mi salta per mesi. Ho effettuato le analisi per la tiroide, questi sono i valori : ,TSH 3,87 (0,45 - 4,78) FT3 3,41 (2,30 - 4,20) FT4 0,95 (0,80 - 1,76). Sembrerebbero nella norma, ma non riesco a spiegarmi i sintomi. Lei cosa mi consiglierebbe di fare? La ringrazio.

Gentile Signora,
gli esami relativi alla funzione tiroidea sono praticamente normali, anche se il TSH è nella porzione alta del range di riferimento. Ad ogni modo, questi esami non giustificano i disturbi riferiti.
Può comunque completare le indagini eseguendo un eococolordoppler della tiroide ed un dosaggio degli anticorpi anti Tg, anti TPO e della prolattina (ad almeno due ore dal risveglio).
Cordialmente

......

Buongiorno,
Circa 2anni fa mi é stata riscontrata la tiroidite di hashimoto, prendo un dosaggio da 125mg di tirosint ogni giorno.
Mi sono accorta che da circa due settimane sbaglio ad assumere il dosaggio, ho preso 75 invece che 125; posso riprendere normalmente la mia dose giornaliera di 125 o devo riprendere per gradi?

Vi ringrazio,

Laura

Può ritornare ad assumere tranquillamente il 125

......

Buonasera,
vorrei gentilmente sapere se l'uncaria tomentosa e la tabebuia hanno controindicazioni per le malattie autoimmuni come la tiroidite di Hashimoto e la vitiligine, ho provato a fare una ricerca su internet ma ho trovato poche informazioni e contrastanti. Mi chiamo Caterina ho 44 anni e non assumo farmaci per la tiroide perché al momento non ne ho bisogno mi ha detto l'endocrinologo che mi ha visitata ma mi sono dimenticata di chiedere questa informazione.

Grazie
Cordiali saluti

Buonasera,
non è chiaro se questi composti possano dare un danno alla tiroide, ad oggi sono pochi gli studi e le evidenze disponibili. Comunque, dato il tipo di patologia tiroideo non ravvedo delle franche controindicazioni.
Per quanto riguarda la vitiligine le consiglio di parlarne con il suo dermatologo.
Cordiali saluti

......

Buona sera mi chiamo Raffaella,e' da un po' di giorni che non riesco ad ingoiare bene,perfino mi stavo strozzando bevendo lentamente un bicchiere di coca cola mi sento come se avessi qualcosa che non mi fa ingoiare bene saluti
Raffaella

Gentile Signora,
può essere utile eseguire un ecocolordoppler della tiroide ed eventualmente una visita otorinolaringoiatrica.
Cordialmente

......

Buongiorno,
avevo già ricevuto risposta per questito 6707
devo chiedevo parere per alterazioni analisi del sangue :
THS: 5,05 uIU/Ml (sopra ai limiti!!!)
FT4: 1,12 NG/DL (molto ai limiti!!!)
Ovviamente colosterolo alterato:
COLESTEROLO TOTALE: 211
LDL COLESTEROLO 128
HDL COLESTEROLO: 54

Ma ora aggiungo:
La mia dottoressa di base mi ha detto di non preoccuparmi e di ricontrollare il tutto tra un paio di mesi.. quindi luglio provvederò a rifare le analisi del sangue.
Nel frattempo mi sono accorta di perdere peso... (preciso che qualche chilo lo avevo già perso ques'inverno per un periodo di stress familiare) ma ora peso 46 kg.... (direi che ho perso 2/3 kg)
Nel frattempo la cardialoga mi ha detto che secondo lei si tratta di ipotiroidismo subclinico.. ma cercando informazioni su google l'ipotiroidismo subclinico sembrerebbe non dare perdita di peso... anzi il contrario.....
Quindi ora sono più preoccupata di prima!!!

Ringrazio nuovamente.

Gentile Signora,
non c'è motivo di preoccuparsi per gli esami di funzionalità tiroidea. Ad ogni modo, la perdita di peso non dipende da problematiche tiroidee e può essere utile indagarla in ambito gastroenterologico. L'approccio del suo medico di base è ragionevole, dal momento che per questi valori il trattamento non è obbligatorio.
Cordialmente

......

Buongiorno mi chiamo Maila e da ieri sera che sento come se non riuscissi a deglutire e sento come se la pelle del collo mi tirasse anche come se non riuscisse a respirare bene ma non ho mal di gola come se avessi un nodo in gola!

Buongiorno,
se non ha mai fatto un'ecografia del collo potrebbe essere utile eseguirla. I suoi sintomi potrebbero comunque essere dovuti a reflusso gastroesofageo.
Cordiali saluti

......

La ringrazio per avermi risposto..ma volevo farle presente che l'obesità esiste da 4 anni mentre i miei problemi da 12 anni..

Probabilemte è cambiato qualche altro fattore come lo stile di vita, ecc...

......

Buon pomeriggio,
Sono una ragazza di 20 e una settimana fa ho effettuato degli esami del sangue che mi hanno dato globuli rossi,globuli bianchi, piastrine,ferro ed emoglobina sotto la norma.
In più il valore del tsh era ad 8. Puó essere tutto collegato con la tiroide? Il valore del tsh si alza vicino al ciclo dato che è appena arrivato? Il tsh è tanto alto? Sono un po' spaventata

Buongiorno,
un aumento del TSH a 8 non è responsabile delle alterazioni di laboratorio da lei segnalate.
Per quanto riguarda il TSH, il ciclo mestruale non è responsabile di questo valore che comunque non è allarmante. Sarà però necessario ripetere il prelievo per TSH-riflesso e in quell'occasione valutare anche gli anticorpi anti-tireoglobulina e anti-TPO ed eseguire un'ecografia tiroidea.
Per quanto riguarda i restanti esami è possibile che ci sia un'anemia da carenza di ferro (probabilmente peggiorata dal suo ciclo mestruale), le consiglio di mostrare i suoi esami al medico curante il quale, in base all'entità dell'altezione dei globuli rossi, bianchi e piastine, deciderà se necessario eseguire una valutazione ematologica.
Cordiali saluti

......

Buongiorno,
sono una donna di 39 anni, un anno esatto fa ho fatto un'ecografica alla tiroide e sono stati riscontrati 2 nodulini di 8mm e 3mm, dopo una visita da specialista non mi sono state date cure se non ripetere gli esami a distanza di un anno. Oggi sono andata ritirare gli esami e i valori sono i seguenti : THS 0,91 valore massimo 4,68 e FT4 (T4 libero) 15,20 con valore massimo 2,19.
Potrebbe essere un valore preoccupante?
Grazie molte.

Gentile Signora,
gli esami di laboratorio (se trascritti correttamente) sono nella norma. Ovviamente sarà opportuno ripetere anche l'ecografia alle cadenze previste.
Cordialmente

......

Prima del prelievo del sangue per il tsh devo assumere eutirox oppure no grazie mille

Buona sera
va assunto dopo il prelievo.
Se per errore viene però assunto prima, generalmente non serve ripetere il prelievo perchè i dati sono comunque interpretabili.
Cordiali saluti

......

Salve, sono un uomo di 48 anni, in seguito ad alcuni malori, con dolori di media bassa intensità al petto e fra le scapole, il medico curante mi ha prescritto una visita medica dal cardiologo. Il cardiologo dopo aver effettuato l' elettrocardiogramma, l' ecocardiogramma e avermi visitato, mi ha prescritto l' Holter cardiaco e le analisi del sangue per la tiroide. Ho effettuato le analisi del sangue e ho ottenuto i seguenti risultati: TSH 2,53 FT3 2,72 FT4 1,15 Ab-TPO 0,21 e Ab-TG 53,06 Vorrei sapere se secondo Lei può essere un problema dovuto dalla tiroide. Tenga presente che di notte, generalmente, non riposo bene poiché mi viene uno stimolo involontario a muovermi. Grazie.

Gentile Paziente,
non è riportato il range di riferimento degli anticorpi anti Tg. Ad ogni modo, non c'è alcuna alterazione degli esami di funzionalità tiroidea e questi dati escludono una relazione tra il problema cardiologico e la funzione della tiroide.
Cordialmente

......

Buongiorno, sono una donna di 20 anni che cerca in tutti i modi di dimagrire facendo una dieta prima di dolci, snack o qualsiasi cibo contenente dello zucchero, oltre che ad aver ridotto al minimo i carboidrati (80g di pasta al massimo) in contemporanea all'assunzione di 2 litri di acqua al giorno e a dell'esercizio fisico di almeno 45 minuti tutti i giorni. Nonostante gli sforzi nell'arco di 1 mese sono riuscita a perdere a malapena 1kg, al contrario di risultati ottenuti in passato facendo la stessa esatta dieta senza esercizio. Inoltre sono sempre stanca e tendo a dormire molto, ma nonostante le ore di sonno non riesco a concentrarmi nello studio cosa che non mi era mai successa in passato. Vorrei sapere se conviene andare dal medico di base per farmi prescrivere degli esami per controllare la tiroide, anche perché mia nonna è morta di tumore alla tiroide e mia madre è già sotto controllo. Grazie in anticipo

Si faccia prescrivere un dosdsaggio per il tsh e valuta se i sintomi dipendono dall tiroide

......

Salve,ho una figlia di 23 anni ,da circa un mese il medico dice che soffre di attacchi di panico ,le stato diagnosticato un ipotiroidale.ma lei dice di sentire stringe la gola perennemente tt il giorno ,come se avesse la testa sott'acqua e la presione che spinge verso l'alto.la domanda è c'è qualcos'altro che nn va? Come posso aiutarla?il medico ma consigliato una terapia psichiatrica.

Gentile lettore,
al fine di escludere che i sintomi presentati da sua figlia possano dipendere da una patologia tiroidea, le consiglio di eseguire un prelievo per TSH e FT4 e di effettuare un'ecografia tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve,ho una figlia di 23 anni ,da circa un mese il medico dice che soffre di attacchi di panico ,le stato diagnosticato un ipotiroidale.ma lei dice di sentire stringe la gola perennemente tt il giorno ,come se avesse la testa sott'acqua e la presione che spinge verso l'alto.la domanda è c'è qualcos'altro che nn va? Come posso aiutarla?il medico ma consigliato una terapia psichiatrica.

Gentile lettore,
al fine di escludere che i sintomi presentati da sua figlia possano dipendere da una patologia tiroidea, le consiglio di eseguire un prelievo per TSH e FT4 e di effettuare un'ecografia tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve, io da qualche anno soffro di irsustismo, a causa dell' ovaio micropolicistico. Per diverso tempo, ho preso la pillola anticoncezionale, Yasmine, da qualche mese prendo la Diane. Ogni mese sono costretta a fare il laser. Che cura potrei fare contro i peli superflui?

Nn riguarda patolgoia tirodea

......

Buongiorno. Ho 66 anni,sesso F. Nel settembre 2006 mi hanno diagnosticato Tiroidite di Hashimoto. Faccio esami di controllo ogni 6/8 m. A febbraio/017 i valori erano: TSH 2,337 (0,250 - 4,500) // FT4 1,03 (0,70 - 1,70). Ogni anno faccio controlli x K al seno operato 6 a. fa. Quindi a giugno u.s. risultano questi valori: TSH 0,996 (0,250 - 4,500) FT4 1,14 (0,70 - 1,70). Gli ultimi 6 mesi li ho passati sotto continuo stress x motivi famigliari e x un'operazione agli occhi nn perfetta. Preciso di prendere l'EUTIROX 50 con una dose di 60 (1 pastiglia e 1/4).Cosa mi consiglia riguardo a questo picco evidente di TSH? Rinfrazio della disponibilita' e cortesia che userete nel rispondere e porgo i miei + cordiali saluti.

Buon giorno
Nel messaggio parla di un "picco di TSH", tuttavia il valore che lei indica (0.996) è nella norma ed indicativo di un buon compenso con la terapia in atto.
Controlli di avere riportato i valori corretti
Cordiali saluti

......

Sono Meini eta 62 alla prima ecografia risulta nodulo tiroideo lobo dx cm.17x25 disomogeneo ipoecogeno.Fatto TSH 1.33 FT4 11 valori(9.3 17) FT3 3.5 valori(2.2 4.4) Mi devo preoccupare? Grazie della risposta.

Gentile Paziente,
il riscontro di un nodulo tiroideo nel corso di un esame ecografico della tiroide è una evenienza frequente, che interessa circa il 60% della popolazione generale. Non c'è motivo di particolare allarme, dal momento che la maggior parte dei noduli tiroidei sono benigni. Tuttavia, in considerazione delle dimensioni del nodulo e di alcune caratteristiche ecografiche elencate, nel suo caso riterrei opportuno eseguire un agoaspirato e una valutazione endocrinologica (recando in visione anche l'originale delle immagini della ecografia), al fine di quantificare in modo appropriato il grado di "rischio" del nodulo.
Cordialmente

......

Buon giorno Prof.ssa Fugazzola

mi scusi se la disturbo: nel 2016, in settembre, a mia madre (75 anni) è stata consigliata la radioterapia con iodio 131.

Il trattamento è stato praticato all' Ospedale di Cremona dal 16-12-2016 al 20-12-2016


VALORI DI PARTENZA PRIMA DI INIZIARE IL TRATTAMENTO : TSH = 0,084 FT3 = 3,04


VALORI REGISTRATI AL 23-01-2017 : TSH = 0,134


VALORI REGISTRATI IL 22-05-2017 : TSH = 6,104 FT4=8,11 FT3 = 3,41


Il medico curante non ha prescritto alcun trattamento e rimandato un controllo a Settembre

Ringraziandola per l'attenzione, Le chiedo gentilmente se secondo Lei il tutto sta procedendo per il meglio

La ringrazio anticipatamente per la disponibilità e Le porgo i miei più cordiali saluti.


Marco Augusto Magistrati

NN sono la prof.ssa Fugazzola sono il dott. Taccaliti è molto probabile che a settembre sua madre debba iniziare terapia sostitutiva

......

Buongiorno, ho 30 anni e sono alla decima settimana di gravidanza. Per la gravidanza precedente ho preso eutirox 75 poi dimezzato a 35, nella seconda avevo iniziato a prenderlo a 50 ma poi si é interrotta. Ora il ginecologo, diverso dai precedenti, mi ha detto che non é necessaria terapia, valore tsh ultime analisi 2,93. Grazie a chi mi potrà rispondere.

Gentile Signora,
i dati a disposizione non consentono di dare un parere adeguato sul suo caso. Ad ogni modo, per un valore di TSH intorno a 3, in certi casi può essere ragionevole iniziare il trattamento con la tiroxina. Suggerirei pertanto di effettuare una visita endocrinologica appena possibile, portando in visione al collega anche la documentazione precedente.
Cordialmente

......

Buongiorno, sono una ragazza di 27 anni. Lo scorso anno ho scoperto di avere due noduli alla tiroide. Prendo dal lunedì al sabato eutirox da 75, e la domenica da 100. Ho appena fatto le analisi e i livelli di TSH sono bassi 0,13 , mentre i livelli di T3 e T4 liberi sono nella norma. Ho la visita dall'endocrinologo tra 2 settimane, ma è possibile che il medico riduca il dosaggio? Nelle analisi precedenti i valori erano tutti nella norma.

Gentile lettrice,
se lo scopo per cui sta assumendo levotiroxina è di tipo sostitutivo (in quanto affetta cioè da ipotiroidismo), l'obiettivo da raggiungere è quello di mantenere livelli di TSH compresi tra 0,5 e 2 mcU/ml e, pertanto, la posologia del farmaco potrebbe essere lievemente ridotta. Se, invece, sta assumendo terapia con levotiroxina a scopo semi-soppressivo per tenere sotto controllo la crescita dei noduli, l'obiettivo è la semisoppressione dei livelli di TSH (0,1-0,5 mcU/ml), pertanto la posologia potrebbe essere mantenuta invariata.
Le consiglio di affidarsi per questo al suo endocrinologo di fiducia.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Sono una ragazza di 24 anni alta 157 cm e peso 85 kg. Sono madre di un bambino di 3 anni. Da quando ho avuto il primo ciclo all'età di 12 anni non sono mai stata regolare con ritardo che varia fino a 3/4 mesi. Ho sempre effettuato controlli alle ovaie non ho nulla, gli esami del sangue vanno bene. Il mese scorso ho effettuato un'eco alla tiroide ed è risultata un Po ingrossata ma il medico mi ha detto che e tutto apposto perché gli esami per la tiroide erano apposto. Oltre il problema del ciclo non regolare (E del peso) mi crescono dei peli molto spessi nel mento, n petto, nelle basette e mi vengono anche delle cisti all'interno cosce e nell'inguine. Non riesco a capire la causa di ciò e di conseguenza non trovo una soluzione. Spero mi possa aiutare con qualche consiglio o giusto per capire la causa grazie infinitamente per l'attenzione.

Sicuramnete la causa dei suoi disturbi nn dipende dalla tiroide in quanto il tsh nella norma. Probabilmente è l'obesità la responsabile di tutti i sintmi che lei ha descritto.

......

avrò 50 anni tra due mesi, donna. Ho un alopecia acuta. Sono stanca, ansiosa, preoccupata. Sento sempre caldo, sudo anche la notte, dormo molto male, il battito del cuore al volta arriva a 90, l'aumento feci e diminuito peso. Analisi del sangue: "FT3 7.85, FT4 2.22, FSH <0.005, Tireoglobulina 0.39, AB Antitireoglobulina 424, Anticorpi anti perossidasi 14.85". Ecografia: "disomogenea per la presenza di aree nodulari e pseudo nodulari le più grandi delle quali a dx del cm 1x0.7 con vascolarizzazione prevalentemente periferica e mm 5x4. A sn la formazione nodulare più grande mm 9x6. Non si rilevano significative adenopatie." Ho un ipertiroide? Come si cura? Grazie!

Buon giorno
i sintomi e gli esami eseguiti suggeriscono un ipertiroidismo autoimmune.
Dovrebbe eseguire a breve una visita endocrinologica per intraprendere una terapia.
Generalmente si somministrano delle compresse di un farmaco tireostatico.
Tuttavia per completare la diagnostica differenziale e stabilire il trattamento più adeguato deve prima eseguire una valutazione ambulatoriale
Cordiali saluti

......

Buonasera, ho 30 anni sono alta 1.69 x 62kg e ho scoperto di avere il TSH 10.10 (0.20-4.60) - FT3 3.13 (2.00-4.10) - FT4 0,87 (0.80-1.71). Il quadro si complica dal momento che sono affetta da menometrorragia (sto assumento tardifer per la carenza di ferro) e di recente è emerso anche un utero fibromatoso con un fibroma di circa 1 cm, endometrio spesso 19 mm in fase luteinica e il 17 beta estradiolo 165.7 sempre in fase luteinica 40.0 - 61 (attendo la terapia ginecologica). Le domando se le due situazioni possono essere collegate tra loro e se il mio sia un lieve ipotiroidismo solo da monitorare o da terapia dal momento che presento molti sintomi (astenia, dormo 10 ore, diradamento peli pubici e capelli, lieve canutismo) che dato il quadro immagino sia difficile da imputare solo alla tiroide. Grazie

Gentile Signora,
non c'è relazione tra le due problematiche e alcuni disturbi, come l'astenia, potrebbero dipendere sia dalla anemia legata al problema ginecologico che dall'ipotiroidismo. Suggerisco di completare le indagini con il dosaggio degli Ac anti Tg e anti TPO ed un ecocolordoppler della tiroide e di valutare con l'Endocrinologo l'eventualità di un trattamento dell'ipotiroidismo.

......

Salve mia moglie ha fatto una radiografia per là tiroide e questo e' l'esito:lobo dx 18x40mm;lobo sx di 20x50 mm a sviluppo in parte retrosternale.a dx nodulo isoecogeno di 9 mm al terzo superiore ed in sede paraistmica di 19x10 mm.il lobo sx presenta noduli in parte confluenti,il maggiore di 26x16 mm con raccolte colloidali.altro nodulo di 23 mm in sede caudale ed altri piccoli noduli isoecogeni.a sx in sede caudale extratirodeo nodulo isoecogeno di 14x11 mm.Volevo chiedere è grave poiché ho visto mia moglie preoccupata ed abbiamo fissato un appuntamento da un dottore.grazie

Gentile lettore,
vorrei tranquillizzarla in merito al fatto che il riscontro di noduli tiroidei è piuttosto frequente nella popolazione e si tratta di una patologia benigna nella stragrande maggioranza dei casi (circa il 95%). Le consiglio di effettuare un prelievo per TSH, FT4 e calcitonina e di consultare uno specialista endocrinologo al fine di programmare il successivo follow-up e di valutare la necessità di effettuare, sulla base delle caratteristiche ecografiche e delle dimensioni, un agoaspirato delle formazioni nodulari più significative.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Sono una docente di 59 anni. Abito a Campobasso.Amo dipingere ,ho fatto yoga per 5 anni, adesso da due tai chi che amo molto.Sono ad una settimana dall intervento sulla tiroide ( tiroidectomia tolale per via di un nodulo di 22 mm con carcinoma papillare). La tiroide funzionava bene. Adesso faccio i controlli che ne seguono e assumo l eutirox 125 . Chiaramente tutti i medici affermao che tutto si risolve in modo positivo. Mi rivolgo però tante domande:
1- Che rapporto c'è fra l ipofisi e l eutirox? Ovvero, come può interagire l organo dell ipofisi con un organo che non c 'è e adattarsi agli ormoni sostitutivi??
2- il tai chi che pratico può aumentare i benefici della terapia sostitutiva? Se ne parlo con i miei maestri ..certo che sono d'accordo.Qual 'è il suo parere?
3- Prima camminavo quasi tutti i gg. Adesso mancano le forze e la tenacia. Il tenore di vita si è rallentato. Sono forse frettolosa??

L'ipofisi ci dice se la dose di ormone che introduce è sufficiente per cui è l'ormone che serve a dosare la l-tiroxina. Per il resto può fare tutto e i sintomi se il tsh nella norma nn dipendono dalla sostituzione ormonale tiroidea

......

Buonasera,
Sono Manuela ho 39 anni e da circa 11 anni assumo eutirox 50mcg sono affetta da sindrome di Hashimoto.

Da qualche giorno ho scoperto di essere incinta di circa sei settimane
Prossima settimana devo fare tutti gli esami del sangue
Chiedevo :sarà mica tardi aspettare la prossima settimana per fare una visita endocrinologica?
(Se non ricordo male il mio medico mi aveva accennato che in caso fossi rimasta incinta avrei dovuto triplicare il dosaggio dell'eutirox)
Non vorrei fosse tardi dato che il primo trimestre è basilare per la crescita del feto
Ringrazio anticipatamente
Saluti
Manuela

Buon giorno
Se esegue la visita la prossima settimana, non ci sono rischi per il bimbo.
Triplicare il dosaggio è eccessivo, generalmente il fabbisogno aumenta del 30%
Per ora può indicativamente passare a 50 per 5 giorni e 100 per 2 giorni.
Esegua il prelievo la prossima settimana e lo porti al suo endocrinologo per conferma del dosaggio.
Cordiali saluti

......

Buongiorno. Sono in cura da 10 mesi con tiche, alternando dosaggi da 75 e 100 mg. Nonostante la cura accuso molta stanchezza ,gonfiore al viso e tachicardia. Oggi ho ritirato gli esami ed elenco i valori: FT3 2,78 (rif.2,84/4,22)... FT4 0,71 (rif. 0,75/1,54) ...TSH 15 (rif. 0,31/3,07)...tireoglobulina 2220 (rif. fino a 55)....perossidasi 2243 (rif. fino a 6,9). È sbagliata la cura?È sbagliato il dosaggio? Cosa posso fare? Le chiedo questo in attesa di prendere appuntamento.

Gentile Paziente,
non si evince con chiarezza la dose che sta assumendo in questo periodo. In altri termini, nei due mesi precedenti l'esecuzione degli esami, che dose di tiroxina ha assunto? Suggerisco di reinoltrare la domanda (comprensiva dei dati comunicati oggi), aggiungendo le informazioni sulla terapia.
Cordialmente

......

Salve sono la mamma di una ragazza ex anoressica che si sta riprendendo pur in questo momento mangiando molto più di prima della malattia non riesce a mettere peso può essere un problema di tiroide grazie mille

Gentile Signora,
può essere utile eseguire:
FT4, TSH

Cari saluti

......

Buongiorno. Mi hanno prescritto tapazole (5 mg 2 volte al gg) per ipertiroidismo in gravidanza (22 settimana). Ho letto che è sconsigliato l'utilizzo di questo farmaco perché può attraversare la barriera ematoplacentare mettendo a rischio il feto. Meglio propiltiouracile. (commercializzato in svizzera) E' vero ? Chi può prescriverlo?

Buon giorno
In realtà entrambi passano la placenta.
Generalmente nel primo trimestre è preferibile l'assunzione del propiltiouracile perchè associato a minor rischio di effetti teratogeni.
Sebbene in passato il propiltiouracile fosse ritenuto assolutamente sicuro durante la gravidanza, attualmente è consigliata cautela dopo il primo trimestre di gestazione per il rischio di tossicità epatica nella madre.
Ne discuta comunque con il suo endocrinologo.
Per rispondere in merito alla reperibilità del farmaco, lo specialista endocrinologo può richiederne l'importazione e la fornitura tramite l'azienda ospedaliera.
Cordiali saluti

......

Buongiorno sono in militare nel 2008 mi hanno asportato la tiroide la mia mansione in caserma è meccanico ma da quando mi sono operato sto avendo difficoltà nell 'inalare determinati odori in officina sento la gola che mi stringe .Può incidere cn la tiroode?

Se ha asportato tutta la ghiandola i sintomi nn possono dipendere sicuramtne dalla ghiandola e se il tsh nella norma nessun problema di origine ormonale sostitutiva

......

Salve dottori, ho la moglie in gravidanza ed è entrata nel quinto mese, avendo utilizzato purtroppo da ignorante dell oxandrolone volevo sapere se lo sperma può avere tracce di esso e danneggiare il feto. Non l ho usato prima che rimanesse in cinta ma dopo ma abbiamo avuto rapporti scoperti. Sono molto preoccupato. È un 17 alfa chilato. Grazie mille attendo una risposta

Stia tranquillo. Nella situazione descritta non ci sono rischi per il feto.
Cordialmente

......

Salve mi chiamo Toto Veronica ho 29 anni sono incinta quasi all'8 settimana. Prendo eurotirox la mattina da 25 ma oggi ho fatto le analisi e risultata il TSH a 4.61 e FSH inferiore a 0.2. non so cosa devo fare ho paura di un aborto ho già fatto una fivet l'anno scorso. Grazie

Per tiroide assuma 50 e veda il mese prox

......

Buonasera,
sono una ragazza di 23 anni e circa 4 anni fa sono stata operata alla tiroide per emitiroidectomia destra estesa all'istmo.
Ho da poco fatto gli esami e non presentano nessuna anomalia.
Oggi però ho effettuato l'ecografia e presenta il seguente esito:
in esiti di emitiroidectomia totale destra lobo sinistro di cm4.3x1.6x1.4; plurime microformazioni nodulare di natura colloidale con dimensioni tra pochi mm e 1cm.
Devo effettuare altri tipo di esami o non c'è niente di cui preoccuparsi?

Grazie mille
Mara

Buon giorno
Non è nulla di preoccupante. L'aspetto ecografico che riporta potrebbe essere suggestivo di una tireopatia autoimmune. Per confermarlo dovrebbe eseguire (se mai eseguiti prima) un prelievo per Ab-Tg e TPO e tenere monitorato il TSH, cosa che immagino le sarà già stata indicata dal suo endocrinologo.
Per darle delle indicazioni più precise servirebbe sapere il motivo per cui ha eseguito l'emitiroidectomia, il valore del TSH e se sta assumendo la levotiroxina.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni... ho effettuato esami tsh poiché ho avuto un aborto al terzo mese un anno fa e nn sono più riuscita ad avere una gravidanza... i risultati sono:
TSH 3,19 valori rif. 0,3-3,6
FT3 3,21 valori rif. 2,2-4,2
FT4 1,17 valori rif. 0,8-1,7
potreste dirmi se sono buoni ed se è possibile sia questa la causa dell'ancora mancato concepimento? grazie

Gentile lettrice,
le ragioni del mancato concepimento potrebbero essere molteplici; per quanto concerne la funzione tiroidea, solitamente si raccomanda di dare avvio al concepimento con valori di TSH inferiori a 2,5 mcU/ml. Le consiglierei, pertanto, di determinare anche gli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi) e di affidarsi ad uno specialista endocrinologo. Nella mia pratica clinica, sono solito in questi casi avviare una piccola dose di terapia sostitutiva con levotiroxina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno Dottore.
Ho 24 anni e da un mesetto ho scoperto di avere tre noduli alla tiroide: Uno da 5,61mm, il secondo da 6,00mm e il terzo da 7,00mm. Ho fatto gli esami del TSH, T3 e T4 e rientrano nei parametri. Il trattamento con l'eutirox può aiutare a curarli? Se si, con quale dose?
Grazie

Se i ndouli sono cistici può avere un senso fare terapia altrimenti monitorizzerei la situazione magari con una integrazione maggiore di iodio che oltre con il sale iodato può essere effettuato con integratori

......

salve mi chiamo flora ho ritirato un paio di giorni fa le analisi tsh 0,08 ft3 5,65 ft4 20,73tenendo presente che prendo eutirox 125 tutti i giorni ho già preso appuntamento con un altro medico però passeranno 15 giorni nel frattempo cosa devo fare e come devo comportarmi con questi risultati ho notato che in base ai parametri che si trovano scritti sulle analisi sono un po fuori norma quindi cosa dovrei fare ?
grazie mille

Buon giorno
gli esami mostrano un ipertiroidismo iatrogeno cioè dovuto ad un sovradosaggio di levotiroxina.
Non ha riportato i parametri di riferimento nè le unità di misura, comunque oltre ad un TSH ridotto FT3 ed Ft4 sembrano lievemente superiori alla norma.
Se assume la levotiroxina per un ipotiroidismo autoimmune può ridurre a 100 tutti i giorni
Esegua comunque la visita già programmata tra 15 giorni
Cordiali saluti

......

Buon pomeriggio,
mi chiamo Venosa Francesca, sono alla 19esima settimana di gravidanza e in seguito a analisi tiroide sono usciti i seguenti risultati:
TSH esito: 14,41 val. di riferimento 0,35 - 5,33
FT3 esito: 3,71 val di rierimento 3,8 - 6,00
FT4 esito: 8,67 val di riferimento 7,9 - 14,4

Sono stata operata per il morbo di basedaw e mi hanno rimosso completamente la tiroide nel 2000, da allora prendo eutirox 100
A fine aprile in seguito analisi tiroide, mi hanno aumentato l'eutirox a 125 che sto prendendo ancora adesso.
Cosa devo fare in seguito ai risultati in oggetto?
Grazie

Gentile Signora,
suppongo, sulla base di quanto riportato, che gli esami siano stati fatti in corso di Eutirox 125 mcg al giorno.
La terapia va aumentata ulteriormente.
In attesa di sentire il suo endocrinologo, è ragionevole aumentare:

Eutirox 150
una cp al mattino a digiuno, almeno 30 minuti prima di fare colazione

programmando un nuovo controllo di FT4, TSH e calcemia fra 4 settimane.

Cordialmente

......

Buonasera, sono una ragazza di 23 anni in gravidanza alla 25 settimana. All'inizio della gravidanza mi è stato riscontrato un TSH con valori 3.570 e FT4 a 11.00 pg/ ml. Mi è stato consigliato di prendere Eurotix 25 mg arrivando cosí ad abbassare il TSH a 1.660. Mi è stato detto di sospendere la cura, questo può provocare dei danni al mio bimbo? Ringrazio molto.

Gentile lettrice,
gli ormoni tiroidei rivestono un ruolo piuttosto importante per il buon esito della gravidanza e per un corretto sviluppo psico-fisico del neonato. A tale proposito, è raccomandabile mantenere livelli di TSH al di sotto di 2,5 mcU/ml nel primo trimestre di gravidanza e al di sotto di 3 mcU/ml nel secondo e terzo trimestre. In caso di valori di TSH più elevati, è raccomandato avviare terapia sostitutiva con levotiroxina che, se praticata alle adeguati dosi, non causa alcun tipo di danno al bambino.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve vorrei chiedere un parere sul dosaggio di terapia che sto seguendo.. Mi è stato diagnosticato un ipotiroidismo subclinico da tiroidite cronica con Tsh a 12.6 cosi il medico mi consigliò di iniziare tirosint 10 gocce in seguito il tsh si abbassò a 4.17... E il medico mi aumentò il dosaggio a 14 gocce di tirosint che portarono il tsh 0.05 poi decise quindi di abbassarle a 12 gocce e adesso ho il tsh a 6.8...... La mia domanda è come è possibile che con 10 gocce il tsh si era abbassato rientrando nella norma e adesso con 12 gocce di nuovo alto?

Perchè la malatia autoimmune nn è stabile e può avere fasi di attività e quiescenza per con continui con dosaggio indicato da suo endocrinologo

......

Ho una bimba di 4 anni che non sta mai ferma diventa nervosa per niente suda tantissimo quanto dorme fa fatica a dormentarsi ho fatto TSH-R(riflesso)il risultato valore e 0,628 valore riferimento e da 0,640-6.270 tra due mesi devo fare l'esame ancora .Posso avere gentilmente il vostro parere ,grazie.

Buon giorno
I valori del TSH reflex sono nella norma, per cui questo nella maggioranza dei pazienti esclude la possibilità di un'alterazione della tiroide.
Tuttavia, alcune rarissime patologie presentano un TSH perfettamente normale con FT3 e FT4 alterati. Per cui dovrebbe discutere con il Pediatra circa l'opportunità di dosare in occasione del prossimo prelievo anche le frazioni libere degli ormoni tiroidei, soprattutto se sono presenti anche altri segni clinici come la tachicardia, crescita in peso un po' stentata ecc.
Cordiali saluti

......

Salve. Leggendo sul sito ho notato molti sintomi che potrebbero ricondursi all'ipotiroidismo. Da molti anni soffro di forte aumento di peso nonostante l'attività fisica, viso gonfio, tendo ad avere la pelle delle labbra e capelli secchi, unghie fragili, sono molto stanca, ho sbalzi di umore senza ragione, ciclo a giorni abbondantissimo altri minimo. Non so se c'entra...ma ho dei noduli al collo, non si è mai capito cosa fossero, e dei leggeri dolori nella zona del collo dove è posta la tiroide.
Che cosa ne pensa? mi consiglia un test? la ringrazio in anticipo.

Gentile Signora,
sulla base di quanto riportato, eseguirei un ecocolordoppler della tiroide e un prelievo per TSH ed FT4.

Cordialmente

......

Salve,
assumo Eutirox 75 mg da anni; ho appena effettuato i controlli ed i valori sembrano essere nel range adeguato:
TSH 2,1uIU/ml ;
FT3 2,4 pg/ml ;
FT4 12 pg/ml
Volevo cortesemente chiedere se potessi continuare con il dosaggio attuale o se sia il caso di un consulto dallo specialista per calibrare il farmaco.
Grazie mille.

Gentile lettore,
valori di TSH pari a 2,1 mcU/ml sono indicativi di un'adeguata posologia di terapia sostitutiva in atto. Utile ripetere il prelievo per TSH e FT4 ogni 6 mesi circa.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve.Vorrei sapere se l'assunzione dell'integratore LINOVIA ,prescrittomi dal medico di base per alleviare i sintomi della menopausa, a base di semi di lino e.s.300mg. per compressa, può favorire lo sviluppo di gozzo. Circa 20 anni fa ho subito un'emitireidectomia per un adenoma, da allora i valori ormonali sono nella norma e non prendo farmaci.Grazie, Alessandra






Assolutamente no stia tranquilla e assuma pure integratore

......

Salve mi può dare un vostro parere? Sono una ragazza di 29 anni e questi sono i miei esiti del sangue tirodei ULTRA TSH 0,5864 Ul/ml 0,3400-5,0000
FT3 3,35 pg/ml 1,45-4,00
FT4 1,18 ng/dl 0,80-1,50
TIREOGLOBULINA 20,4 ng/ml Fino a 48,0

Buon giorno
gli esami sono nella norma.
Dovrebbe però precisare per quale ragione le hanno prescritto questi esami.
Cordiali saluti

......

Salve sono una donna di 79 anni,invio referto ecografico del 26/5/2017. Stazioni linfonodali:
Al controllo si segnalano linfonodi di tipo reattivo a sede laterocervicale,bilaterale,a sede del cavo ascellare dx,e a sede inguinale bilaterale,con nucleo geriminativo conservato.
Si segnala voluminoso gozzo tiroideo ad estrinsecazione retrogiugulare più evidente a sx.
In asse il vettore tracheale.
Funzionalità tiroidea effetuata il 12/4/2017: TSH 0,74 (adulti 0,27-4.20) FT3 3,04 (adulti 2,0-4.4) FT4 11,0 (adulti 9.0-17.0).
Attendo cortesemente un vostro consiglio sul da farsi.
Preciso che nell'anno 1987 fui operata per un tumore alla mammella sinistra (mastectomia).
Ringrazio con anticipo e porgo distinti saluti.

Gentile Signora,
è opportuno che sia valutata clinicamente da un endocrinologo per decidere, sulla base della storia clinica e delle caratteristiche ecografiche delle formazioni nodulari (le cui immagini devono essere visionate in originale), l'opportunità di eseguire una scintigrafia tiroidea o un agoaspirato.
Cordialmente

......

SALVE,
SONO ALLA 15 SETTIMANA DI GESTAZIONE E DALL INIZIO HO SCOPERTO DI AVERE TSH AD APRILE DI 5.99 ANZICCHE 4.50. IPOTIRODISMO. IN FAMIGLIA CI SONO ALTRI CASI MA NON LO SAPEVO.........
MESE SUCCESSIVO CIOE' MAGGIO 6.25
MESE GIUGNO 7.31
PREMETTO CHE PRENDO TIROSINT DA INIZI MAGGIO 50 ED ORA IL MIO MEDICO MI HA DETTO DI SALIRE A 75. PUO' BASTARE OPPURE MI CONSIGLIATE ALTRO?

Gentile lettrice,
è corretto aumentare la posologia di levotiroxina, con lo scopo di mantenere livelli di TSH inferiori a 2,5 mcU/ml nel primo trimestre e inferiori a 3 mcU/ml nel secondo e terzo trimestre di gravidanza.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno mi chiamo Angela, ho 35 anni,sono in terapia con tirosint ormai da due anni dopo radioiodio, la mia domanda è: tutti gli anni quando inizia il caldo soffro di crisi ansioso depressiva, ovviamente curo con farmaci, ma tutto ciò è collegato alla tiroide oppure sarà altro?perché la mia endocrinologa dice di no,mentre la psichiatra dice di sì, forse un terzo parere può aiutarmi a prendere qualche precauzione prima dell'inizio del caldo.Grazie mille

Se il suo tsh risulta essere normale anche durante il periodo estivo, concordo con la sua endocrinologa che la tiroide nn c'entra nulla

......

Salve sono una ragazza di 29 anni mi puo' dare un vostro parere in base ai miei risultati della tiroide?! Risultati miei: ULTRA-TSH 0,5864 UI/ml
FT3 3,35 pg/ml
FT4 1,18 ng/dl
TIREOGLOBULINA 20,4 ng/ml

AMBITO NORMALE: ULTRA TSH :0,3400-5,0000
FT3:1,45-4,00
FT4: 0,80-1,50
TIREOGLOBULINA: fino a 48,0
Grazie in anticipo

vedere risposta 7011

......

Salve, sono un ragazzo di 29 anni che sospetta di avere problemi di tiroide , ecco la mia sintomatologia,
Battito cardiaco accelerato, palpitazioni, sensazione di tiroide ingrossata, forte debolezza, insonnia, e quando mi sveglio di notte vengo preso d'assalto da palpitazioni e ansia, poi scariche diarrea e poco appetito, può essere tutto riconducibile alla tiroide? La ringrazio per la disponibilità e le dico. Buon giorno!

Gentile Paziente,
in considerazione dei disturbi riferiti è opportuno eseguire un prelievo per:
FT4, TSH

e comunque un ecocolordoppler della tiroide.

Cordialmente

......

Salve io ho l esito dell esame ormone tireostimolante che é 1,33uU/ml mentre i valori di riferimento sono 0,27-4,20cosa vuol dire

Gentile lettore,
livelli di TSH pari a 1,33 mcU/ml sono indicativi di un'ottima funzione tiroidea.
Utile, a completamento, correlare il dato anche con i livelli di FT4 che, in occasione di uno dei prossimi prelievi futuri, le consiglio di determinare insieme al TSH.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve dottoressa ho 39 anni e sono donna.ho scoperto di avere un valore tsh estremamente basso con valori t3..t4..nella norma.devo già prendere provvedimenti?

Nn sono la dott.ssa ma il dott. Taccaliti
Il solo tsh basso necessiata solo un nuovo controllo tra 2 mesi della funzione tiroidea senza alcuna terapia

......

Salve dottori, volevo chiedere un consulto in merito a degli esamj inerente la tiroide.
Circa un anno fa per completezza di esami ho eseguito anche quelli della tiroide i cui valori sono i seguenti: tsh: 1,310 (0,25-5)
ft3: 3,44 (1,6-3,8) ft4: 16,74 (10,6-19,4). Il mio medico non mi segnalo' nulla di che. Ultimamente circa 2 settimane avverto dei fastidi al collo ( sensazione di groppo alla gola con una sorta di bruciore e colpetti). Quello che mi desta preoccupazione è che sento spesso vampate di calore e sudore. Ho 39 anni sesso maschile. Devo preoccuparmi? Devo fare qualche altro esame?

Buon giorno
Gli esami dello scorso anno erano perfettamente nella norma
La sensazione di fastidio e nodo alla gola, non dipende generalmente dalla tiroide. La sudorazione, soprattutto se accompagnata da tachicardia ed insonnia potrebbe essere un sintomo legato ad alterata funzione tiroidea.
Dovrebbe farsi visitare dal Curante, che se rilevasse segni sospetti per ipertiroidismo le farà ripetere il prelievo.
Cordiali saluti

......

Buonasera, sono nata il 01/12/1963, mi è stato diagnosticato nel 2000 un micro adenoma ipofisario secernente prolattina di 4 mm. Premetto che non ho mai assunto parlodel o dostinex poichè mi davano problemi allo stomaco. A distanza di anni l'ultima RM con contrasto del 2014 ha evidenziato che l'adenoma era quasi scomparso.. sembra, in concomitanza con l'inizio della menopausa, il piccolo si sia atrofizzato. Ho sempre portato temperatura corporea a 37, 37.3 con notevoli fastidi.. Ora da circa un anno la mia temperatura corporea si è abbassata a 35.5, 35.8 , ho sempre mani e piedi freddi e dolori articolari soprattutto a riposo.. Chiedo se ci può essere correlazione tra adenoma e tiroide e se i sintomi sopra elencati possano essere un segnale di ipotiroidismo. Ringrazio e un Cordiale saluto. Sandra Meneguzzo

Gentile Signora,
suppongo che abbia effettuato anche il controllo di laboratorio della prolattina in considerazione della storia clinica.

Per i disturbi riferiti, può essere comunque utile eseguire anche una valutazione della funzione tiroidea, cioè:

FT4, TSH

Cordialmente

......

Salve, sono una donna di 34 anni,non riuscendo a rimanere incinta ho fatto una serie di analisi, da cui risulta:
- tireoglobulina (TG) 68,47. (1,4-78)
- anti tireoperossidasi (ABTPO) 43,64. (0-34)
- anticorpi tireoglobulina (ABTG) 422. (0-115)
- tireotropina (TSH) 0,03. (0,27-4,2)
- triodotironina libera (FT3). 3,93. (2-4,4)
- tiroxina libera (FT4). 1,59. (0,93-1,71)
Inoltre soffro di anemia dovuto alla ridotta dimensioni e dei miei globuli rossi...con questi valori cosa si configura relativamente alla tiroide? Ho prenotato una consulenza, ma i tempi sono biblici e ora sono in apprensione... Grazie mille della risposta.

Gentile Signora,
gli esami evidenziano un lieve eccesso di funzione della tiroide (ipertiroidismo subclinico) nell'ambito di una condizione autoimmunitaria della tiroide (anticorpi alti).
E' opportuno che sia valutata clinicamente dall'Endocrinologo, completando le indagini con:
prelievo per Ac anti recettore del TSH
Ecocolordoppler della tiroide

Cordialmente

......

Ho gli antitireoperossidasi con valore 114 e dovrebbero essere meno di 60...È grave?

Gentile lettore,
vorrei tranquillizzarla in merito al fatto che la positività degli autoanticorpi anti-tireoperossidasi è indicativa di una tiroidite cronica autoimmune. Si tratta di un'infiammazione cronica della tiroide, molto comune nella popolazione, che potrebbe determinare nella sua storia naturale, l'evoluzione verso un ipotiroidismo. Le consiglio, pertanto, se non già effettuato, di determinare anche TSH e FT4, di eseguire un'ecografia tiroidea e di consultare, quindi, uno specialista endocrinologo al fine di impostare il successivo iter diagnostico-terapeutico.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno dottoressa mio marito 37 anni ha un periodo di forte stress lavorativo e non dorme la.notte infatti assume passiflora naturale per riuscire a dormire tachicardia diarrea ansia lo stato d'animo a terra e stanchezza mancanza do concentrazione abbiamo fatto tsh ft3 ft4 a anticorpi della tiroide tutto normale anche pranoterapia e riflessologia dove dicono che a causa del suo stress la tiroide lavora troppo mi dica lei io non so piu cosa pensare grazie

Se TSH nella norma la causa dello stress e dei sintomi nn dipendono da malattia della tiroide

......

salve, soffro di ipotiroidismo autoimmune da circa 8 anni , ho 28 anni. ho seguito per anni la terapia con eutirox aumentando via via il dosaggio (25-50-75 mg) successivamente ai controlli effettuati. i valori ematici risultavano corretti a detta dell'endocrinologo ma io non percepivo tale benessere, alternando momenti di iperattività a momenti di eccessiva astenia e una eccessiva sensibilità all'aumento di peso.

da circa un anno ho cambiato medico e assunto come farmaci: tiroide ibsa 21+74 mg e dapprima syntroxine 13 mg. in seguito all'ultimo controllo mi è stato sostituito il tiroide syntroxine 13 mg con tyrosint 25 , mantenendo l'associazione con 3/4 di isba. con questi farmaci la mia condizione mi è parsa migliore all'inizio, ho avuto una migliore risposta dal mio metabolismo e la ricomparsa del ciclo mestruale.
mi scuso per l'eccessiva descrizione, il punto su cui vorrei focalizzare la mia domanda è il seguente:
è di comune riscontro nel paziente ipotiroideo una qualità della vita estremamente variabile? mi capita ( anche con i nuovi farmaci)di passare anche 4-5-6 giorni al mese circa di astenia profonda al mattino che via via decresce con il passare delle ore. e mi capita invece di avere giornate migliori in cui riesco a fare attività fisica anche alle 8 del mattino.
può sembrare eccessivo ma questa condizione ,che non avendo altre patologie io associo all'organo in questione, rovina la mia quotidianità . mi chiedo se esiste un modo per controllare meglio la patologia e la ghiandola.
vi ringrazio
cordialmente
paola C.

Buon giorno
La sua qualità di vita in terapia sostituiva a dosaggio adeguato non dovrebbe essere influenzata in modo così negativo dall'ipotiroidismo.
Se gli esami sono nella norma e con la terapia combinata T4/T3 si sente meglio, può proseguire come in atto. Le segnalo che attualmente sono disponibili modalità di assunzione differenti della T3, che consentono di assumere delle proporzioni di T4 e T3 più fisiologiche rispetto al preparato che sta assumendo ora. Le suggerisco di parlare anche con endocrinologo per indagare altre cause endocrinologiche di astenia.
Cordiali saluti

......

Salve!
Ho 27 anni e ad agosto 2016 all'inizio della gravidanzanho iniziato la terapia con eutirox da 25 mg.
Ho continuato in quanto i valori erano nella norma fino ad arrivare ad assumere 50 mg al dì in quanto i valori si stavano alzando nuovamente. Dopo il parto e con l'inizio dell'allattamento ho avuto un calo di peso veloce e molta fame. Ho fatto gli esami del sangue e con la consulenza del mio endocrinologo ho smesso la terapia. Ora da 3 settimane sento un gonfiore diffuso soprattutto alla pancia, contando che con l'inizio della terapia mi ero sgonfiata. Può essere che al posto di smettere la terapia dovevo solo diminuire il dosaggio?
Grazie

Per dire che dipende o meno dalla terpia basta controllare il tsh se nella norma la causa del gonfiore nn dipende dalla sospensione

......

Ciao sono una ragazza di 21 anni.. ho un eccessiva peluria che con i passare degli anni aumenta e via via compare un po da pertutto... ho letto che potrebbe essere irsutismo... vorrei sapere con esattezza da chi dovrei andare e quale analisi devo richiedere.. o se magari esiste un metodo naturale per affrontare il problema... grazie..

Gentile Paziente,
in prima battuta, suggerirei di eseguire una serie di valutazioni per escludere problematiche a carico dell'ovaio e del surrene, cioè:

FSH, LH
Testosterone, DHEA-S, 17 OH progesterone

(il prelievo va effettuato intorno al quinto giorno del ciclo).


Cordialmente

......

grazie
allora dalla visita endocrinologica il dott mi ha detto che i fastidi solo in parte sono dovuti alla terapia non ottimale ma che aggiustandola dovrei migliorare per adesso vuol evitare esami vari, così ha modificato la terapia passando da tirosint 150 a tirosint 175 con controllo verso fine agosto ( con esami di tsh,ft3,ft4 )
per quando riguarda pressione bassa e brachicardia mi ha consigliato di andare da un cardiologo al più presto perchè i valori iniziano ad essere un pò troppo bassi ieri sera durante la visita pressione 85/40 e battito intorno a 55
sperò che queste indicazioni possano migliorare il quadro generale anche se iniziare ha pensare di chiedere un parere ad un secondo endocrinologo ????

Gentile Paziente,
l'approccio mi pare ragionevole e suggerisco di seguire le indicazioni del suo endocrinologo.
Cordialmente

......

Salve,ho 26 anni!
Soffro di un rara forma di ipotiroidismo congenito... La mia ghiandola tiroidea è completamente morta,non svolge assolutamente nessuna funzione. Prendo Eutirox da 125 4 volte a settimana e 150 gli altri 3. Ogni endocrinologo che mi ha visitato ha risposto di non aver mai avuto nessun caso come il mio.ero seguita fin dalla nascita da una endocrinologa a Catania, ma è morta qualche anno fa. Non riesco più neanche a perdere un grammo,nonostante diete su diete. Mi sento sempre gonfia,stanca, spesso ho mal di testa e spasmi ai nervi del viso! Non riesco più a capire cosa fare, e quando mi sento dire che nessuno ha mai curato una patologia simile entro in panico!
Sullo screening neonatale (trovato pochi giorni fa) ho letto,oltre all'ipotiroidismo, anche positività alla fenilchetonuria (mai curata con diete perché non sapevo l'esistenza di questo altro problema)

Se il TSH nella norma la casua dei sintomi nn dipende dalla tiroide ma probavilmente dalla fenilchetonuria. Senta un nutrizionista in questo caso

......

in caso di cisti tiroidea allo stato liquido,con esame citologico negativo,ed esami sangue venoso nella norma,è possibile scongiurare l'asportazione della tiroide funzionante,con un alcolizzazione della cisti? grazie...

Buon giorno
i noduli cistici puri sono quelli che meglio rispondono alla alcolizzazione. Nella maggioranza dei casi l'alcolizzazione permette di evitare l'intervento
Cordiali saluti

......

Salve scusate io vorrei avere un info riguardo la tiroide ho fatto l'eco e mi risulta che il lato destro della tiroide misura 22mm il lato sinistro 18mm gli esami del sangue li ho fatti ma li devo ritirare lunedì vi ringrazio

Sono delle varianti fisiologiche delle dimensioni della ghiandola. Nessun problema se funzione nella norma

......

buonasera, mi chiamo brigida adelfio, ho 51 anni e soffro di tiroidite di hashimoto. Le elenco i miei esami:
FSH 33.9
LH 48.74
PROLATTINA 11.7
FT3 3.06
FT4 1.36
TSH 1.01
ANTI TPO 246.5
TIREOGLOBULINA 0.04
ANTITIREOGLOBULINA 337.3
ESTRADIOLO 138.8.

ASSUMO DA SETTE MESI SYNTROXINA 100 MG

SONO PREOCCUPATA, ANCHE PERCHE' LA VISITA ENDOCRINOLOGICA ME L'HANNO DATA A GENNAIO. E' IL CASO DI FARLA PRIVATAMENTE SUBITO?

Buon giorno
Il TSH è nella norma, per cui la terapia in atto è adeguata
Non serve anticipare il controllo, ma poco prima della prossima visita ripeta il TSH reflex
Cordiali saluti

......

abbiamo ritirato le analisi di mia figlia, 15 anni, TSH 3,810 (valori 0,270 - 4,20 μUI/ml). L'endocrinologo ha consigliato terapia con TICHE 0.13mg. Essendo il valore poco sotto la norma pensavo di non dover affrotnare terapie.
grazie

Gentile lettore,
nella mia pratica clinica, sono solito in questi casi far ripetere il prelievo per TSH e FT4 a distanza di qualche mese, unitamente alla determinazione degli autoanticorpi tiroide-specifici e all'esecuzione di un'ecografia tiroidea, per poi stabilire, sulla base dell'esito del prelievo e di eventuali sintomi presenti, la necessità o meno di avviare terapia sostitutiva con levotiroxina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno vorrei sottoporre questi risultati della mia compagna alla 11° SETTIMANA :
tsh 3,57
ft3 2.8
ft4 0.78

Sono valori preoccupanti ? so che il valore tsh deve oscillare al massimo a 2.5 ,? puo avere conseguenze il feto ?
grazie mille

Buon giorno
I valori attuali non determinano problemi al feto, ma non sono ottimali per la gravidanza.
è importante che esegua una valutazione endocrinologica per decidere l'eventuale necessità di iniziare la terapia con levotiroxina
Cordiali saluti

......

Salve,
può essere eseguita una tiroidectomia se i valori tsh ft3 ft4 t3 t4 sono alterati? Perchè il medico della medicina nucleare ha detto che con simili valori non può assolutamente iniziare un trattamento con iodio 131. Chiedo questo perchè il tapazole, somministrato ormai da diversi anni , non nè più efficace per il ripristino dei valori ottimali. Soffro anche di celiachia e non comprendo se l'assorbimento del tapazole possa essere compromesso da questa patologia. Grazie infinite e attendo una risposta.
Saluti
Roberto

Gentile Sig. Roberto,
la tiroidectomia totale e la terapia radiometabolica sono due opzioni terapeutiche dell'ipertiroidismo che non guarisce con la terapia medica (Tapazole). La scelta tra l'una e l'altra opzione va valutata paziente per paziente sulla base del contesto clinico, nonchè delle dimensioni e della ecostruttura della tiroide. Ad ogni modo, sia per la terapia con 131 iodio che per la tiroidectomia totale è richiesto un controllo accettabile dell'ipertiroidismo con la terapia medica, che andrà eventualmente rimodulata al fine di ottenere un miglioramento del quadro di laboratorio.
Cordialmente

......

Ho 18 anni , soffro di tiroide, tenuta però sotto controllo con un integratore alimentare , perché innocua. Ma oggi mi è capitato di alzarmi dal mio solito pisolino pomeridiano e di avere una perdita di equilibrio annessa a un` assenza della vista . In genere ho mancamenti di equilibrio appena alzata ma mai che la vista si oscurasse del tutto.

Gentile lettore,
le consiglio di esporre quanto accaduto al suo medico di famiglia, in maniera da programmare, qualora ritenuto necessario, eventuali ulteriori accertamenti di ordine neurologico.
In merito alla patologia tiroidea, utile un periodico controllo di TSH e FT4.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

DOMANDA:Buonasera gentile Dott.ssa, alla luce di questi esami mi aveva prospettato la possibilità di soffrire di tiroidite di hashimoto.
Questi erano gli esami:
TSH 3,35 (0,20-4,50)
FT4 11,5 (12.0-22.0)
FT3 4,2 (3,2-6,8)
HTG 366 (<115)
TPO <9.00 (<34)
ESTRADIOLO 153
PROGESTERONE 0,29
FERRO 140 (40-145)
FERRITINA 53 (8-140)

Ora ho fatto anche l'ecografia, questo l esito:
Tiroide in sede volumetrica nei limiti (diametro AP di circa 12 mm bilateralmente), normovascolarizzata, ad ecostruttura lievemente e finemente disomogenea in assenza di franchi noduli.
Non linfoadenomegalie latero-cervicali.
Nei limiti le ghiandole parotidi e sottomandibolari bilateralmente.

Donna, 36 anni
Sono anni che non mi sento affatto bene (stanchezza costante-notevole aumento di peso nonostante lo stile di vita sia lo stesso-ritenzione- memoria- concentrazione- perdita capelli- sonno disturbato- pelle secca- ciclo molto doloroso ecc...).

Alla luce dell'esito dell' eco cosa ne pensa?
A breve avrò anche una visita presso un endocrinologo locale, ma mi piacerebbe avere un Suo riscontro.
Il medico di base mi ha prescritto per il momento eutirox 50 per iniziare. Sarà la terapia corretta?

La ringrazio nuovamente per l'attenzione e Le porgo cordiali saluti

Buona sera
I valori attuali non necessiterebbero di trattamento a meno che lei sia attualmente alla ricerca di una gravidanza
L'aspetto ecografico disomogeneo con la positività degli anticorpi anti-Tg è indicativo di tiroidite di Hashimoto
Prima della visita endocrinologica ripeta un altro prelievo per TSH se sono passati più di 2 mesi dal precedente
Cordiali saluti

......

Tiroidite di hashimoto diagnosticata nel 2012. Dopo 4 anni di eutirox (e vari aumenti) sono passato ad altre formulazioni compreso binomio t4+T3 ma i -numerosi- sintomi continuano con TSH nella norma. Mi e' stato detto che l'unica spiegazione di questo malessere a questo punto e' la depressione. --La stessa avrebbe scatenato la tiroidite (???)" Sertralina a vita. Trovo estremamente dubbia questia diagnosi.

Se gli ormoni tiroidei(ft3 e ft4) sono nella norma così come il tsh i sintomi nn dipendono dalla terpia che sta seguendo

......

Soffro di tiroide hiashimoto da piu di 25 anni e assumo da 20 eutirox 25g una compressa al giorno ma continuo a subire tutti i sintomi classici...nessuno specialista vuole pero ascoltarmi. Ho provato in autonomia a prendere 2 compresse al giorno ma al primo effetto di sensazione di gonfiore generale (viso e stomaco principalmente) smetto...io pensavo l'effetto fosse contrario,mi spiegate come mai? Non vorrei ricevere la solita risposta di farmi gli esami del sangue anche perche che io sappia parliamo di dosaggi cmq bassi e cmq i miei esami generali mostrano dati alti di colesterolo che si associano alla mia patologia. Grazie in anticipo. Andrea

Buon giorno
purtroppo senza visionare gli esami di funzione tiroidea non è possibile suggerirle come modificare il dosaggio. Il follow-up della sua patologia non può prescindere dal controllo periodico dei TSH. Gli altri parametri ematici come il colesterolo non sono sufficienti per monitorare la terapia con levotiroxina, perchè sono aspecifici. Infatti ci sono soggetti con ipercolesterolemia che non presentano malattie delle tiroide e viceversa.
Il dosaggio che assume è molto basso, come sottolinea anche lei, e potrebbe non essere adeguato.
Cordiali saluti

......

Denise53anni donna.
Con esito esami t3...3.00 -t4 ..0.70...tsh ..0.06.
Sono IPO o iper tiroidea ?
Il mio medico di base dice IPO e mi ha fatto iniziare terapia cn Eutirox 75.
Mia madre è stata operata di adenoma ipofisario prolattinico secernente molti anni fa.
La mia prolattina ha un valore 5.2.
Ringrazio e saluto

Gentile Signora,
in considerazione degli esami e della storia familiare, è opportuno eseguire un controllo della funzione dell'ipofisi per inquadrare correttamente le alterazioni riscontrate. Ad ogni modo è necessario che sia valutata da un endocrinologo anche per il completamento diagnostico con gli esami, che vanno richiesti sulla base del contesto clinico.
Cordialmente

......

Buongiorno,sono una ragazza di 25 anni.
Tre mesi fa,da esami,è venuto fuori un ipotiroidismo sub-clinico,ho fatto ecografia alla tiroide e non sono stati riscontrati dei problemi.
Adesso dovrei fare gli esami per constatare se possa trattarsi di tiroidite di Hashimoto.
Ho avuto modo di parlare e far vedere i miei esami ad un Endocrinologo della mia città e lui,vedendo che il valore non è esageratamente alto(5100 e il massimo era 4000),ha detto che non verrò sottoposta a nessuna cura se gli esami che dovrò fare a breve risulteranno negativi.
Il mio problema però è che questa lieve disfunzione sta impattando su capelli ed unghie,la situazione per me è davvero tragica in quanto la perdita di capelli è davvero notevole( Ho fatto altri esami e l'unica causa plausibile è questo ipotiroidismo).
Volevo quindi sapere se ci sono rimedi o se devo rassegnarmi a vedere diradare sempre più la mia capigliatura.

In attesa di una vostra cortese risposta.
Buona giornata

Gentile lettrice,
le consiglio di attendere l'esito degli esami che ha in programma. In base ai livelli di TSH e all'eventuale positività degli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi), andrà valutata l'opportunità di avviare terapia sostitutiva con levotiroxina, cui potrebbe far seguito anche un miglioramento dei disturbi da lei riferiti. Potrebbe inoltre essere utile anche programmare una valutazione specialistica dermatologica.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno, donna 40 anni con tireopatia autoimmune e artrite reumatoide dal 2007
in remissione con reumaflex 15 mg e plaquenil 1 gg
a seguito lieve spotting pre ovulatorio il ginecologico prescrive esami ormonali da eseguire il 3° gg di mestruazione. (assieme ad alcuni marcatori tumorali risultati tutti negativi)
i valori che derivano sono i seguenti:
tsh: 3.53
t4 free 1.06
fsh 4.2
lh 7.6
E2 62
progesterone 0.68
t3 3.0
HPR 38.7
testosterone 0.18
La prolattina è preoccupante?cosa mi consiglia di fare?

Faccia curva PRL ai tempi 0-60

......

Salve dottoressa! la ringrazio in anticipo della risposta. Sona una signora di 35 anni ed ho un figlio. Cinque anni fa, ho cominciato ad avere vari disturbi come un mal di testa alla parte posteriore a destra, disturbo che andava via per una mezz´oretta, e poi tornava, durato quasi due mesi. e poi la sera, dolori alle ossa, qualcosa che tremava sotto la pelle, dolore ai linfonodi, nausea, dolore agli occhi e alle orecchia, un malessere generale che continua ancora oggi. ho fatto diverse visite mediche, dalle risonanze magnetiche, tac, analisi del sangue, della tiroide, dove risulta tutto a posto. ho dubitato di avere qualche virus o infezione pero tutto a posto. due anni a questa parte, il mio ciclo mestruale e cambiato molto, da sette giorni molto abbondanti siamo passati a due giorni proprio scarsi. Mi sento sempre stanca e nervosa, i miei capelli erano molto densi, invece adesso molto rari e deboli.Non uso la pillola. Vorrei avere altri figli, ma con questi problemi che ho, non so se sarebbe il caso. Un medico mi ha suggerito di fare delle analisi ormonali, per vedere se tutto funziona bene. Volevo sapere il suo parere al riguardo, pensa si tratti di un problema ormonale oppure dovrei concentrarmi su qualcos ´áltro? Grazie mille .

Buon giorno
Lo scopo di questo sito è di sensibilizzare verso i problemi che riguardano la tiroide, purtroppo i quesiti riguardanti altre patologie endocrine non sono pertinenti.
Comunque, se gli esami della tiroide sono stati eseguiti di recente e sono tutti nella norma, le alterazioni del ciclo e le modificazioni dell'aspetto dei capelli dipendono da altri fattori. Per cui le suggerisco di eseguire una visita ginecologica.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni e ho appena ritirato i miei esami del sangue specifici per il controllo della tiroide, che mi sono stati prescritti in seguito a valori alterati di THS. I risultati di questa nuova analisi non hanno evidenziato valori alterati di THS ma valori alterati di tireoglobulina (62.20 per un range di riferimento 0-55.00) e valori alti di leucociti nelle urine (180.51 per un range di 0-25.00) e di esterasi leucocit. (500 per un range di 0-25.00). Non riesco a contattare la mia dottoressa di riferimento e sono un po' preoccupata, che interpretazione dovrei dare a questi dati?

Gentile Signora,
in merito alla positività degli anticorpi anti-tireoglobulina, il dato non deve creare allarme, dal momento che può essere indicativo di una condizione comune che è la tiroidite autoimmune. L'opportunità o meno di un trattamento medico deve essere valutata sulla base dei valori dei restanti esami, del dato ecografico e del dato clinico.

Cari saluti

......

Salve,
volevo chiedervi una domanda per il dosaggio dell'eurotirox.
Vi ho già scritto ma volevo ulteriori chiarimenti.
Sono alla ricerca di una gravidanza e sto prendendo eurotirox da 5.0 mg e il valore da 4 si è abbassato a 1,03.
Ora devo continuare con lo stesso dosaggio da 5.0 o devo abbassarlo da 2.5 per mantenere il valore di 1.03?
Non vorrei che si abbassasse ulteriormente.
Grazie

Continui così e controlli tra 3 mesi

......

Buongiorno, sono una ragazza di 33 anni, perso 52 kg e sono alta 168cm. Sono piuttosto magra, nonostante mangi regolarmente e in fatto di cibo non mi privo di nulla, sfizi e golosità compresi. Sono sempre stata esile ma negli ultimi 2/3 anni a causa del maggiore stress e di lavoro eccessivo, sono dimagrita ancora di più. La mattina faccio sempre fatica ad alzarmi, mi sento stanca e assonnata.Scorsa settimana ho fatto le analisi di routine e ho chiesto al mio medico di inserire anche i valori della tiroide, per escludere qualsiasi problema. Premetto che ho spesso il ferro basso o con valori vicini al limite per cui il mio medico ha sempre attribuito questa cosa della debolezza e stanchezza alla carenza di ferro e la magrezza a un fattore ereditario perchè anche i miei genitori e mio fratello sono magri. I valori delle analisi sono i seguenti: TSH 0,049 (0,3 - 4,5) FREE T3 4,70 (2,3 - 4,2) FREE T4 1,85 (0,8 - 1,6) In pratica mi sembra di capire che la tiroide lavori troppo... si tratta di ipertiroidismo? mi devo preoccupare? cosa consigliate di fare?ho necessità di iniziare una cura? inoltre sto cercando una gravidanza, spero questa cosa non influisca negativamente e che non abbia conseguenze anche sulla fertilità. Vi ringrazio e spero di ricevere una risposta quanto prima perchè sono un pò preoccupata.

Gentile Signpra,
in effetti gli esami documentano un lieve ipertiroidismo. Suggerisco di completare le indagini eseguendo il dosaggio degli anticorpi anti recettore del TSH, anti Tg e anti TPO ed un ecocolordoppler della tiroide. Sarà poi indispensabile una valutazione endocrinologica per valutare il trattamento più idoneo. Stia comunque tranquilla, dal momento che si tratta di una condizione assolutamente gestibile.
Cari saluti

......

buongiorno a seguito di malessere generalizzato(debolezza,dei strani tremori alle mani,dimagrimento etc)ho effetuato esame sangue tioride(ancora in attesa di risposta)e ecografia tiroide con seguente conclusione:lieve vascolarizzazione tiroide!!!cosa significa?grazie...saluti

Così nn ha alcun significato occore vedere esami ormonali

......

Buongiorno, ho 30 anni e mi chiamo Antonella. Una settimana fa ho notato un bozzo sulla gola, sono andata dal medico curante che mi ha prescritto un ecografia con bv. Ho fatto l ecografia giovedi e il bozzo e risultato essere una ciste al lobo destro della tiroide piena di liquido. Mi é stato fissato appuntamento per un ago aspirato e esame citologico per mercoledi 14. Nel mentre peró giovedi sera sono stata molto male ha iniziato a girarmi la testa non sentivo i muscoli di gambe e braccia facevo fatica a parlare e avevo un freddo terribile... Mi ha assistito il mio fidanzato io ho avuto davvero paura ma non siamo andati al pronto soccorso dopo un oretta mi sono sentita meglio quindi ho lasciato perdere oggi peró al lavoro ho riscontrato la stessa sintomalogia, sono tornata a casa ma la pesantezza muscolare non passa. Il mio medico é in vacanza da giovedi quindi non sa di questi episodi mi ha prescritto peró una visita da un endocrinologo con bv. Fissero appuntamento oggi peró posso aspettare anche se mi sento cosí? Mi consigliate di andare in pronto soccorso o in guardia medica? Grazie mille un saluto Antonella

Gentile Signora,
è difficile dare un parere adeguato in questo contesto, ma è abbastanza improbabile che i disturbi riferiti dipendano dal nodulo tiroideo. Ovviamente in caso di malessere significativo è opportuno rivolgersi in Pronto Soccorso o in guardia medica.
Cordialmente

......

Ho 31 anni e da circa un anno ho aperto una palestra in collaborazione con un altro istruttore, io sono un chinesiologo e ci occupiamo di Fitcross , Ginnastica Posturale, Pilates,Spinning e tonificazione.
Dopo un paio di mesi mi sono lasciati incuriosire dal seguire una dieta alimentare ben precisa, mi sono affidato ad un dietologo. Ho fatto tutti gli esami di laboratorio, testosterone, vit D, tiroide, zinco e altro ancora... Risulta che ho bassi livelli di testosterone , sono molto stressato e la tiroide stava andando per il verso sbagliato, L vit D era a 13, bassissima, mi prescrive una dieta e integratori, tra cui il dhea 7, vit. B, C , zinco, omega 3, selenio, rame, L - tirosine, magnesio, regobasic, e ferro. La dieta era ricca di proteine, frutta secca e pochi carboidrati , ovvero presenti frutta , riso .
Fattore importante che mi raccomanda è di non allenarmi tutti i giorni, io non l'ho fatto .
Faccio il controllo e la vitD era passata a 21, il testosterone si è innalzato, ho perso 3 kg di grasso e ho acquisito 2 kg di muscolo, la tiroide al massimo ossia a 4,19 . Premetto che non ho preso tra tutti gli integratori il rame e il selenio per dimenticanza.
Ora mi prescrive una dieta con 4000kcal a cospetto delle 3000 kcal della prima, dosi più elevate degli stessi integratori e categoricamente non devo allenarmi se non una volta a settimana.
Il mio medico generico mi dice di non prendere più nulla e di eliminare l'assunzione di vitD ( d-base 1 flaconcino ogni 7 giorni da 25000 u.i e inizialmente una fiala intramuscolare da 30.000u.i)
Grazie

Gentile lettore,
il quesito da lei posto non è attinente alla patologia tiroidea affrontata nel nostro sito. Grazie per averlo visitato.
Ad ogni modo, se il valore di 4,19 si riferisce ai livelli di TSH, questo è un valore ai limiti alti, che le consiglio di ricontrollare nei prossimi mesi, unitamente a FT4 e Ab anti-tireoperossidasi. Il Dibase potrebbe essere assunto 25000UI/2,5 ml 1 flacone al mese.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Gentile Dottoressa Fugazzola,

La ringrazio anche per l'ultima risposta ricevuta il 04.06 c.a. Oltre alla struttura sanitaria in centro a Milano, lei riceve anche in un'altra struttura o studio privato? Le attese per una visita mi sembrano siano in genere piuttosto lunghe..., vorrei fra qualche tempo fare una visita endocrinologica con Lei.

Grazie


Gentile Signora,
mi dispiace per l'equivoco. Non sono la prof.ssa Fugazzola, bensì la dott.ssa Paragliola.
Le domande sono assegnate ai singoli specialisti dal sistema del sito.
I contatti della prof.ssa Fugazzola sono facilmente reperibili su internet sul sito
www.tiroidemilano.it
e può scirvere direttamente a lei.
Cari saluti

RM Paragliola

......

Gent.le Dott.sa Fugazzola , mio suocero anni 85 ha soffre di painipopituarismo a seguito di exeresi di macroadeoma ipofisiario, è stato operato nel 2004 e da allora prende il cortone acetato e eutirox 75.
Putroppo a questa patologia si è aggiunta anche una diagnosi di Alzheimer dal 2014 che si è via via aggravata fino ad arrivare a prendere tranquillanti tipo Risperdal ed Eutinim.
Ora per via dell'alzhemer facciamo molta fatica a fargli prendere le pastiglie di cortone acetato e Eutirox ed il medico di base ci ha detto che si potrebbero sospendere , ma non vorremmo creare dei problemi di ipotiroidismo.
Non è possibile fare nessun tipo di esame del sangue , come possiamo procedere?

Nn sono la professoressa Fugazzola, il mio parere (dott. Taccaliti) è che deve continuare con entrambe. Mentre per la l-tiroxina esistono altre formulazioni come gocce,fiale monodose, per il cortone esistono solo le compresse

......

Salve !Sono una ragazza di 28 anni, soffro di ipotiroidismo da alcuni anni e prendo Eutirox da 25mg.
Ho i valori dell'insulina base e dell'HOMA-IR più alti rispetto ai valori della norma e questi problemi hanno comportato un aumento di peso. Vorrei sapere se posso prendere l'integratore Swisse perdita di peso dato che vorrei perdere peso.
In attesa di un vostro riscontro, porgo cordiali saluti !

Buon giorno
Il prodotto di cui chiede informazioni contiene glucomannano che se assunto a colazione, potrebbe ridurre l'assorbimento della levotiroxina, trattandosi di fibre.
A parte questa nota, gli altri ingredienti indicati dalla ditta produttrice non sembrerebbero controindicati per il suo problema tiroideo. Tuttavia
Sarebbe però preferibile che lei eseguisse una valutazione dietologica e non assumesse nessun tipo prodotto senza il parere del suo medico di fiducia.
Cordiali saluti

......

innanzitutto saluto tutto lo staff dei Dottori;volevo un consiglio per quanto riguarda mia moglie anni 45 affetta da morbo di Basedow in terapia da oltre 24 mesi con tapazole,persiste ipertiroidismo subclinico,
Ultima ETG TIROIDEA
Ghiandola in sede di dimensioni ai limiti superiori della norma;Lobo destro di 25 x18 mm di diametro LL X AP,
rispettivamente.
LA sua ecostruttura appare grossolanamente disomogenea per la presenza di aree ipoecogene alternate ad areeisoecogene.AL 3° medio posteriormente formazione isoecogena di 5 x 6 x7 mm.Ricchissima la vascolarizzazione parenchimale.Lobo sinistro di 25 x 16mm. di diametro LL X AP, RISPETTIVAMENTE.
LA sua ecostruttura appare grossolanamente disomogenea per la presenza di aree ipoecogene alternate ad aree isoecogene .Ricchissima la vascolarizzazione parenchimale.
istmo ispessito
Trachea in asse
ultime esami di laboratorio
FT3 T3 LIBERA 2.8
FT4 T4 LIBERA 2.01
TSH 0.08
Conclusioni del medico endocrinologo di Crotone:alla luce del quadro clinico si consiglia terapia radiometabolica da eseguire all'ospedale di Cosenza.
Ora chiedo a voi,per gentilezza,ulteriori consigli e se vale la pena farlo a cosenza o altrove grazie

Gentile lettore,
concordo con il consiglio che vi è stato dato. La terapia di prima scelta del Morbo di Basedow è, infatti, una terapia medica con tireostatici, quale è il Tapazole. Tuttavia, la mancata remissione della malattia dopo due anni di terapia, pone indicazione all'esecuzione di trattamenti più definitivi, quali l'ablazione con radioiodio o l'intervento chirurgico. Le consiglio di affidarsi al suo endocrinologo di fiducia per la programmazione del successivo iter terapeutico.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Sono una ragazza di 37 anni e da circa sette anni che cerco una gravidanza. Sto facendo una cura con eurotirox dato che l'avevo a 4 ora con eurotirox da 5 0 mg dopo due mesi ce l'ho a 1,03. Ora per mantenere i l dosaggio del tsh devo diminuirne il dosaggio . Ho anche la vitamina d a 9 e sto prendendo dibase 25.000 ogni dieci giorni è giusto il dosaggio per aumentarlo. Grazie

OK per quanto riguarda il tsh mentre sentirei ginecologo per supplementazione vit d

......

Buongiorno, ho 34 anni e ho avuto un figlio 6mesi fa. Ho eseguito un'ecografia tiroide-paratiroidi e l'esito è: "l'ecostruttura è disomogenea di tipo microgranulare sfumato tale da dare un aspetto marezzato al parenchima in possibile accordo con un quadro di iniziale tireopatia su base autoimmune.A carico del lobo di dx in sede para-istmica è presente una formazione nodulare ipoecogena ovalare del diametro di 5,3 mm che al controllo color Doppler appare avascolarizzata. Per il resto non si rilevano formazioni modulari abnormi.vascolarizzazione modesta in entrambi i lobi tiroidei. Modesta linfoadenomegalia laterocervicale bilaterale di aspetto pseudo reattivo."
Grazie
Azzurra Monticchio

Gentile signora,
il referto ecografico da lei riportato è suggestivo della presenza di una tiroidite cronica, ovvero un'infiammazione cronica della tiroide, perlopiù su base autoimmunitaria. Le consiglio, pertanto, di effettuare un prelievo per TSH, FT4, Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi, per poi affidarsi ad uno specialista endocrinologo al fine di impostare il successivo iter terapeutico e di follow up. In merito al micronodulo riscontrato, le consiglio di eseguire un follow-up ecografico annuale e la determinazione della calcitonina mediante le analisi di sangue. Si tratta di un micronodulo, di riscontro frequentissimo nella popolazione e che, date le esigue dimensioni, al momento è solo meritevole di periodico follow up ecografico.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Gentili dottori,sono una donna di 32 anni , sposata da 7 anni,due aborti avvenuti nello stesso periodo a distanza di 5/6mesi. Non riesco a rimanere incinta, la prima volta è capitato dopo un soggiorno in Italia, tengo a precisare che vivo all'estero, in un luogo di mare, e da quando mi sono trasferita i problemi che avevo si sono amplificati, ritenzione idrica forte e aumento di peso continuo, difficoltà a perdere peso, sbalzi di umore con periodi simile depressione, ho fatto esami della tiroide tsh , t3,t4, tutto nella norma, dovrei comunque fare anche gli esami degli anticorpi della tiroide, oppure bastano questi e quindi devo ricercare altre cause per i miei problemi? Grazie

Non deve fare la ricerca degli anticorpi perchè nn sarebbero responsabili della sintomatologia. Occorre andare indagare altre cause

......

Soffro di ipotiroidismo autoimmune eutirox 75 da 17 anni devo perdere peso circa 25/30 KG... DATEMI UN CONSIGLIO.. GRAZIE

Buongiorno,
È necessario valutare periodicamente il valore del TSH per poter indicare il dosaggio adeguato di l-tiroxina da assumere.
Se il dosaggio è corretto, il quadro tiroideo non influenza in alcun modo il peso corporeo. Per ridurre il peso è fondamentale seguire un adeguato stile di vita (regolari abitudini alimentari e regolare attività fisica).
Buona giornata

......

Gentile Dr.ssa Fugazzola,

La ringrazio per la cortese risposta del 1 giugno 2017. Gli esiti del TSH reflex eseguiti dopo 16 giorni di trattamento con Eutirox (0,25 - 0,50 a giorni alterni) erano di: 1.3552 contro i 4.4748 di inizio maggio.

Lo specialista mi ha suggerito di proseguire con Eutirox allo stesso dosaggio ma visto che il TSH mi sembra sceso molto, temo che proseguendo con questa terapia il TSH non si abbassi ulteriormente. Il rischio sarebbe poi di sviluppare un ipertiroidismo?

Devo quindi proseguire con Eutirox o meno?

Dopo metà giugno dovrei fare una tecnica di PMA (IUI) e dovrei assumere per alcuni giorni il Clomifene citrato, il Clomid può interferire con la funzionalità tiroidea?

Preciso che ho 48 anni, ho ancora dei buoni valori di FSH ed LH, non ho noduli tiroidei, né tiroidite autoimmune.

grazie

Sofia

Gentile Signora,
il valore di TSH appare adeguato anche ai fini di una PMA e continuerei la tiroxina come in corso con periodico controllo della funzionalità tiroidea. Non c'è rischio di sovradosaggio con queste dosi di tiroxina. Non ci sono interazioni rilevanti tra Clomid e funzione tiroidea.
Cordialmente

......

Buonasera, sono una donna, mi chiamo Simona, ho 46 anni
Da circa un mese, mi sento strana, sempre molto stanca(e non è da me)ho uno strano tremolio alla mano destra, il mio umore cambia in continuazione,non sopporto il caldo,una vera intolleranza, quando deglutisco mi sembra di avere un sasso in gola, ma senza dolore.

Gentile lettrice,
al fine di valutare se i sintomi da lei presentati siano da attribuire ad un'alterata funzione della ghiandola tiroidea, le consiglio di effettuare un prelievo per TSH e FT4. In merito, invece, al fastidio riferito durante la deglutizione, le consiglio di eseguire in prima istanza un'ecografia del collo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno dottoressa vorrei un suo parere

Sono qualche mese che soffro di sudorazione fredda... battito cardiaco accelerato perdita di capelli... potrei avere problemi alla tiroide ?

Gentile lettore,
i sintomi da lei presentati sono abbastanza aspecifici e non necessariamente da attribuire ad un alterato funzionamento tiroideo. Tuttavia, al fine di escludere tale evenienza, le consiglio di eseguire un prelievo per TSH, FT3 e FT4 e, se alterati, di rivolgersi ad uno specialista endocrinologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

buonasera Dottoressa,

sono uno studente di infermieristica e stavo preparando un esame, sto studiando il funzionamento della tiroide e come si potesse formare un gozzo, vorrei che mi levasse un dubbio, ma quando è che l'ipotalamo stimola l'ipofisi a secernere l'ormone tiroideo?? mi sembra di aver capito che la nascita di un gozzo dipende dalla carenza di iodio.
quindi un gozzo nasce perché lo iodio manca, non si possono secernere gli ormoni t3 e t4 e si accumula ormone tiroideo?

MAncando lo iodio nn si formano gli ormoni, aumenta il tsh, prodotto dall'ipofisi che ipetrofizza la tiroide

......

Buongiorno, sono una donna di 31 anni, a seguito di un protratto periodo di forte stanchezza, apatia, tristezza immotivata e aumento di peso, il medico mi ha prescritto le analisi per la tiroide:
TSH 4.53 (0.4 - 4.0)
ft4 1.22

Mi ha consigliato di ripetere gli esami a distanza di 2 mesi:
TSH 4.23 (0.4 - 4.0)
FT4 1.13
ANTICORPI ANTI TIEROPEROSSIDASI 37.6 (0 - 60.0)
ANTICORPI ANTI TIREOGLOBULINA 21.0 (0 - 60.0)
Dall'esito delle analisi si riscontano possibili problemi alla tiroide? Può essere lo stress che sballa i valori?
grazie

Gentile lettrice,
dagli esami di laboratorio si evince un iniziale e lieve ridotto funzionamento ghiandolare. Solitamente questo è dovuto ad una tiroidite cronica autoimmune; nel suo caso, tuttavia, gli autoanticorpi tiroide-specifici sono negativi. Solitamente lo stress può avere influenza nelle patologie autoimmunitarie, ma non altera di per sé la funziona ghiandolare. Le consiglio, comunque, di eseguire un'ecografia tiroidea; talvolta può comunque essere presente una tiroidite cronica, anche in assenza di autoanticorpi.
In caso di desiderio di gravidanza, qualora dovessero confermarsi tali valori, andrà avviata terapia sostitutiva con levotiroxina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Ho 40 anni, mi sono sposata da poco e sono alla mia 1' gravidanza (21^ settimana, senza cure ma neanche controlli prima),. Ho valore TSH inferiori al minimo (vicini a 0) e fT4 alto (30 ca), fT3 ok. La ginecologa mi ha detto che nel 1' trimestre è possibile. Non essendoci miglioramenti, ulteriori verifiche: anticorpi anti tireoglobulina: 7,48 invece di 4 ma antitireoperossidasi negativi. Unico sintomo : feci liquide dall'inizio. Ho rifatto esami in ospedale alla ricerca di anticorpi anti recettori tsh ma esito tra 3o gg!!! Ho letto che ipertiroidismo può trasmettersi al feto. Sono ancora in tempo? Ho trovato anche che con gravidanza malattia regredisce per riacutizzarsi dopo parto. Possono i farmaci portare malformazioni al feto ed è vero che è sconsigliato farmaco italiano a favore di svizzero? Grazie

Buongiorno
Si nel primo trimestre si può assistere a una riduzione fisiologica del TSH ma se i valori persistono alterati le consiglierei l'esecuzione di ecografia tiroidea e visita Endocrinologica presso centro di riferimento per valutare terapia medica idonea. In tale occasione le spiegheranno nel dettaglio che la situazione va trattata e che gli effetti teratogeni della terapia medica sono molto molto rari e soprattutto se il farmaco viene utilizzato nel primo trimestre.
Buona giornata

......

Buongiorno,ho fatto gli esami della prolattina e il risultato e 80.4 cosa devo fare?

Gentile Utente,
la iperprolattinemia va inquadrata clinicamente caso per caso e non è possibile fornire una indicazione precisa in assenza di una valutazione clinica.
Infatti, è necessario per prima cosa valutare il motivo per il quale l'esame è stato richiesto, se sono presenti altre alterazioni endocrine e e se sono presenti disturbi quali la galattorrea o alterazioni del ciclo mestruale (nel sesso femminile). E' opportuno poi sapere se si assumono farmaci che possano interferire sulla prolattina (per esempio, anti-dopaminergici). In alcuni casi è richiesta l'esecuzione della risonanza magnetica ipofisaria. In altri casi, cioè in assenza di un adeguato contesto clinico, può essere utile completare le indagini eseguendo il dosaggio della macroprolattina.
Pertanto, è opportuno che sia seguito/a in ambiente endocrinologico.
Cordialmente

......

Buonasera,ho 41 anni ho fatto gli esami della prolattina e il risultato è 80.4 può dirmi cosa fare grazie mille.

Gentile Utente,
la iperprolattinemia va inquadrata clinicamente caso per caso e non è possibile fornire una indicazione precisa in assenza di una valutazione clinica.
Infatti, è necessario per prima cosa valutare il motivo per il quale l'esame è stato richiesto, se sono presenti altre alterazioni endocrine e e se sono presenti disturbi quali la galattorrea o alterazioni del ciclo mestruale (nel sesso femminile). E' opportuno poi sapere se si assumono farmaci che possano interferire sulla prolattina (per esempio, anti-dopaminergici). In alcuni casi è richiesta l'esecuzione della risonanza magnetica ipofisaria. In altri casi, cioè in assenza di un adeguato contesto clinico, può essere utile completare le indagini eseguendo il dosaggio della macroprolattina.
Pertanto, è opportuno che sia seguito/a in ambiente endocrinologico.
Cordialmente

......

Buonasera
Esiste del tessuto paratiroideo a sede ectopica, ovvero non facente parte di una ghiandola ma situato in sede esterna ad essa?

Si può esistere anche se raramente.
Saluti

......

Salve mi chiamo Alessia ho 29 anni e da 7 mesi circa ho notato un calo del peso circa 5 /6 kg da 51 a 44 kg e sono sempre molto stanca senza forze faccio fatica a fare anche le cose più semplici ke prima facevo tranquillamente e anche al lavoro ho notato ke il mio rendimento è diminuito molto perché no ho abbastanza energie.... faccio fatica a dormire infatti prendo quasi ogni sera un halciom per riuscire a dormire e quando mi sveglioè come se non avessi dormito mi sento stanca appena inizia la giornata, per spiegare meglio mi sento come una pressione al petto come se mi mancasse il respiro e mi sdraio sul divano fino a che arriva l ora di andare a lavorare ma ci metto il doppio anche a prepararsi non riesco a concentrarmi come prima....in poche parole non ho sprint non ho voglia di fare nulla starei a letto sempre se potessi....
Nella mia famiglia sia mia madre che mio padre soffrono di disturbi alla tiroide mio padre ha avuto un intervento in alcuni anni fa e gli anni asportato tutto mentre invece mia madre a breve dovrà subire un intervento per rimuovere un nodulo di 5 cm sulla tiroide e ha quasi tutti i miei stessi sintomi appare il calo di peso più ponderato nel senso che ha perso molti più kg
Si ke dovrò fare delle analisi apposite per capire ma lei saprebbe anticiparmi una diagnosi?
Nell' attesa di una vostra risposta porgo cordiali saluti
Alessia

Nn sono così bravo da poter sbilanciarmi con la sola descrizione dei sintomi senza visitarla ed avere dei valori su cui ragionare

......

Buongiorno.
Ho il tsh 4,5 che so essere forse un po' alto ma nei parametri. Vorrei avere un bambino e la ginecologa mi ha detto di prendere eutirox per 4-6 sett per portare il livello tsh a 2.5 massimo. Livello di tsh he tra l'altro avevo l'ottobre scorso (è normale che salga e scenda così?). Il mio medico si è opposto alla prescrizione perché dice non essere necessario e invasivo.
Spaventandomi abbastanza. Lei cosa ne pensa?

Grazie, Viviana

Buongiorno,
Le indicazioni della ginecologa sono corrette in quanto il valore di TSH è superiore alla norma per donne con desiderio di gravidanza. È normale che soprattutto nelle fasi iniziali il TSH oscilli. Le consiglio (se non effettuati) di eseguire prelievo per Ab anti Tg e Ab anti TPO ed ecografia della tiroide.
Buona giornata

......

Buongiorno,
all'inizio di maggio 2017 ho eseguito un prelievo di controllo per il TSH (negli ultimi anni la mia tiroide pare essere un po' "ballerina" e pigra e mi e' stato diagnosticato un ipotiroidismo sub clinico che non necessitava comunque di terapia ormonale sostitutiva ed in età pre-puberale ho avuto un ipertiroidismo trattato per breve periodo con Tapazole).
Il risultato del TSH era i primi di maggio 2017: 4.4748 - FT4: 9.50; sotto consiglio dell'endocrinologo ho assunto 0,25 e 0,50 di Eutirox a giorni alterni. Dopo 16 giorni dall'Inizio della terapia ho ricontrollato il TSH e risultava invece essere: 13552. L'endocrinologo mi ha suggerito di continuare l'Eutirox allo stesso dosaggio ma io sono un po' preoccupata che il TSH non si abbassi troppo con il rischio poi di andare magari in ipertiroidismo. Dovrei prima della fine di giugno fare anche un trattamento di PMA (IUI), vorrei per favore sapere se visti i risultati attuali del TSH devo proseguire con l'Eutirox o meno... e se sì a quale dosaggio?

grazie . Sofia

Gentile Signora,
temo che ci sia stato un errore nella trascrizione del TSH (non è possibile 13552). Controlli e mi faccia sapere.

Cari saluti

......

Buongiorno, sono una donna di 34 anni. Da circa 3 anni soffro di ipotiroidismo in tiroidite di hashimoto. Inizialmente la mia endocrinologa mi ha prescritto solo delle compresse di selenio, poi successivamente visto l'aumento di peso abbastanza evidente (10kg in un mese), ha deciso di farmi passare tp con tirosint, inizialmente 25 per 15 gg poi 50mg, ma il mio tsh rimaneva sui 5/6.0, allora ha aumentato con il 75 sabato e domenica e tsh sceso a 2.60. Attualmente prendo da due mesi 75 e 50 a giorni alterni e il tsh è sceso ancora a 2.15, ma ho riscontrato un ulteriore aumento di peso di altri 4kg, oltre altri sintomi quali stanchezza, calo del desiderio ecc. Il mio stile di vita è piuttosto sano, evito latticini e superalcolici e mi modero su tutto il resto, e pratico tennis almeno 3 volte a settimana in modo intensivo.
Vorrei capire se la mia terapia è efficace, spero in una risposta!
Ringrazio anticipatamente tutto lo staff.
Cordiali saluti
Grazia

Gentile lettrice,
i valori di TSH da lei riportati indicano un'adeguata sostituzione della funzione tiroidea mediante terapia sostitutiva, il cui scopo è infatti quello di mantenere livelli di TSH compresi tra 0,5 e 2-2,5 mcU/ml.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Diagnosi endocriologica di oggi:tireossicosi a circa 1 anno dal parto
Terapia:tapazole 2 Cp x 15gg poi 1 x 15g + inderal 1/4 Cp x 2
Vorrei continuare l'allattamento ma mi hanno detto che non sono compatibili questi farmaci,c'è una terapia che mi permette di allattare pur risolvendo questo problema?

Durante allattamento importante tenere ft4 e ft3 nella norma anche con tsh basso. Nessuna controindicazione nè a terapia nè ad allattamneto

......

Buongiorno ho 38
Potreste cortesemente chiarirmi se una ghiandola paratiroidea in sede ectopica partecipa attivamente alla regolazione dei valori di calcio nel sangue?
Una sua asportazione potrebbe portare a ipocalcemia?
Inoltre se ho normali valori di PTH ma valori di calcio sotto il limite si può parlare di ipocalcemia e/o ipoparatiroidismo?
Se ha articoli o dei link da visionare in merito le sarei grato.
Grazie
Cordiali saluti

Buongiorno
Una paratiroide ectopica potrebbe mostrare una corretta funzione oppure no. Non è detto che asportandola si assista a ipocalcemia perché potrebbero rimanere in sede e funzionanti le restanti tre paratiroidi.
Per valutare il metabolismo calcio-fosforo sarebbe necessario conoscere anche i valori di albumina e 25 OH Vitamina D.
Le consiglio quindi una valutazione endocrinologica con esami completi.
Saluti

......

Buogiorno,
sono un uomo di 62 anni nell'effettuare delle analisi è venuto fuori alterato il valore del tsh 0.14 (0.27-4.70)gli altri nella norma8t4-t3-tireoglobulina-creatinemia-potassio e sodio sierico,ho effettuato una ecografia tiroideaè qui la sorpresa.
Tiroide aumentata di volume(spessore medio dei lobi minore di 2 cm.
A li9vello del lobo sinistro,in sede medio basale, è presente una voluminosa formazione nodulare di tipo misto ,prevalentemente solida con aree centrali anrcogene e delle seguenti dimensioni max: cm.3.5x cm.2.5 x cm.2.
all'esame eco doppler si rileva un ordinato circolo perinodulare e qualche raro spot vascolare centrale.
Che cosa mi consiglia?
In attesa e ringraziandola sin da adesso x una risposta
distinti saluti

Gentile Paziente,
dagli esami si evidenzia una tendenza all'eccesso di funzione della tiroide con un nodulo tiroideo all'ecografia. Valuterei l'opportunità di eseguire una scintigrafia tiroidea per confermare o escludere la presenza di un nodulo "caldo", cioè iperfunzionante. E' comunque necessario che sia seguito da un endocrinologo.
Cordialmente

......

Salve, sono una ragazza di 28 anni.
Da 3 mesi ho notato strani "segnali" dal mio corpo. Nello specifico amenorrea, dolori addomino-pelvici costanti con picchi di dolore acuto e molto, molto intenso, sudorazione eccessiva, produzione di sebo nei capelli, acne. Inoltre ho molto spesso freddo, problemi intestinali, mancanza di fiato.
Sono normopeso, faccio una dieta regolare, bevo, pratico sport (non negli ultimi mesi perché per questi sintomi non riesco) e gestisco bene lo stress.
Ho consultato il ginecologo che ha prescritto i dosaggi ormonali ma non esami per la tiroide. Sono preoccupata però e la mia qualità della vita è drasticamente ridotta.

Gentile lettrice,
al fine di meglio definire la natura dei suoi sintomi è necessario eseguire esami di laboratorio di ordine generale, unitamente alle valutazioni ormonali già in programma. Con lo scopo di valutare la funzione tiroidea e di escludere quindi se tali disturbi possano essere dovuti ad un'alterata funzione ghiandolare, è necessaria la determinazione di TSH e FT4. Le consiglio di affidarsi al suo medico curante, al ginecologo di fiducia e, se necessario, ad uno specialista endocrinologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Gentilissimi dottori ho fatto poco tempo fa una scintigrafia dove mi è stato riscontrato il morbo di Plummer al lobo tiroideo sinistro. Gli esami del sangue danno il TSH a 0,014 e il T3 è il T4 nei valori normali. Premetto che il 17 febbraio scorso sono stato operato in elezione di aneurisma toracico e sostituzione valvola aortica. proprio in quel frangente tramite una Tac si era evidenziata una massa voluminosa nella parte sinistra della tiroide. Per farla breve la mia domanda è se mi debbo preoccupare di brutte evoluzioni di questa situazione oppure posso stare relativamente tranquillo che tutto potrà essere tenuto a bada dalla eventuale terapia che i medici che mi seguono vorranno darmi. Chiedo scusa per la poca dimestichezza dei termini medici ma spero di essere riuscito a farmi capire. Vi ringrazio per la gentile risposta che vorrete darmi. Lino Falgiani

Buongiorno,
Stia tranquillo in quanto non c'è rischio (se la diagnosi di nodulo autonomo è confermata) di trasformazione in senso maligno; dovrà però valutare la situazione a breve in occasione di visita endocrinologica di controllo per impostare il corretto iter diagnostico-terapeutico.
Saluti

......

Salve,sono una ragazza di 19 anni,soffro di ipotiroidismo,prendo tutti i giorni eutirox 25 mg. Mangio le stesse cose non sgarro mai e faccio sport tutti i giorni. Ultimamente il peso è aumentato rapidissimamente,sono disperata non capisco il perché. Da un giorno all'altro è aumentato di 1 kg,dopo una settimana nonostante avessi diminuito l'introito calorico di 100 g è aumentato e infine da un giorno all'altro di altri 300 g,insomma in due settimane neanche di 1,5 kg. Vorrei capire il perché è cosa fare per fermalo. Le mestruazioni sono in ritardo(non sono incinta),grazie in anticipo

Gentile Signora,
per valutare se c'è una relazione tra i disturbi riferiti e la funzione tiroidea, è opportuno eseguire un controllo di FT4 e TSH e valutare se c'è bisogno di adeguare la dose di tiroxina.
Inoltre, è necessario che sia valutata clinicamente per escludere altre problematiche di natura endocrina che comportano l'aumento di peso.
Cari saluti

......

Buongiorno, scrivo in merito agli esiti di in ecografia tiroidea eseguita ieri da mia madre, questo é l'esito ...
tiroide in sede, a profili regolari
Ad ecostruttura diffusamente disomogenea in toto a destro nei piani profondi presente formazione nodulare delle dimensioni di circa 1,52cm con spot vascolare periferico con possibile piano di clivaggio rispetto all tiroide (paratiroide?) . non linfoadenopatie sospette, patere vascolare nella norma.


Che significa?? É grave?
Ora deve fare altri esami del sangue e la scintigrafia della tiroide e paratiroide....
aiutoooo sono davvero preoccupata.

Gentile lettrice,
l'ecografia del collo eseguita da sua madre rileva una formazione nodulare che, con la sola ecografia, non è di univoca interpretazione: potrebbe cioè trattarsi di un nodulo tiroideo (patologia piuttosto comune nella popolazione), oppure di una ghiandola paratiroide aumentata di volume (anche questa evenienza non deve destare preoccupazione). Gli esami richiesti sapranno dirimere il dubbio.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno,
mi chiamo Gianni e ho 51 anni, pratico corsa su strada e ho cerco di seguire una alimentazione equilibrata. Ho fatto le analisi per via dell'età (non ho sintomi):
TSH 0,022 (0,550-------4,70)
FT4 16,7 (11,5---------22,7)
AbTg 177 (<60)
a-TPO 207 (<60)
L'eco: tiroie lievemente disomogenea, verosimile quadro tiroidico.
Grazie Gianni

Gentile Sig. Gianni,
gli esami documentano una tireopatia autoimmune (anticorpi alti) e un lieve eccesso di funzione della tiroide (ipertiroidismo subclinico). E' utile completare le indagini eseguendo il dosaggio degli anticorpi anti-recettore del TSH.
Cordialmente

......

Salve,vivo in Uk , mia figlia di 12 anni ha fatto le analisi del sangue in quanto si sente stanca , senza energia, acidita' e dolori allo stomaco il risultato delle analisi del sangue : serum TSH =11,48. T4=18.4 Neutrophil count=1.9 Serum folate =3.06.
Il Dott ha detto di farle ripetere le analisi tra 5 settimane, sono preoccupata cosa significano questi valori Alterati ! Problemi che riguardano la tiroide ?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta .

Gentile lettore,
valori di TSH pari a 11 mcU/ml indicano una ridotta funzione tiroidea che, qualora fosse confermata anche dal successivo prelievo già in programma, necessita di essere corretta mediante terapia sostitutiva, in accordo con uno specialista endocrinologo al quale vi consiglio di affidarvi. Si tratta di una condizione piuttosto comune nella popolazione, che non deve destare preoccupazione e che è spesso dovuta ad un'infiammazione cronica della tiroide su base autoimmunitaria (tiroidite cronica autoimmune); per tale ragione, le consiglio di determinare al prossimo prelievo anche gli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi) e di programmare un'ecografia tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno dottore, dal 2006 ho sempre avuto gli anti tpo a circa 150 ma non ho mai avuto problemi di salute. Nel 2015 si è visto un abbassamento del ft4 a11,8pmol e questo valore è sempre stato altalenante. Solo raramente il tsh si è alzato oltre il range. Due settimane fa gli esami davano tsh 3.93 e ft4 10.6 quindi ho iniziato la terapia con tirosint prendendo metà della dose minima 12.5ml perché mi aveva daro già problemi in passato così come eutirox. Ho ricontrollato il tsh perché avevo ansia e insonnia e il tsh è aumentato. Sono bradicardica e ho mixedema e astenia, tuttavia sono sempre stata attiva la mattina (non faccio fatica ad alzarmi) e sono magra, che sono sintomi non corrispondenti all'ipotiroidismo. Ho sempre avuto la vifamina D molto bassa, da 18 a 28 con punte di 40 con l'integratore. Volevo sapere la sua opinione per quanto riguarda la terapia perché sembra dare più problemi che altro. Grazie e saluti.

Buongiorno,
Non tutti i sintomi da lei riferiti (es aumento ponderale) sono riscontrabili in un quadro di ipotiroidismo. Il riscontro di TSH aumentato nonostante la terapia sta ad indicare il regolare decorso della tiroidite cronica autoimmune che progressivamente porta a una riduzione della funzione tiroidea; è quindi necessario aumentare il dosaggio di tiroxina in corso; parli quindi col suo endocrinologo di riferimento per valutare il corretto aumento del dosaggio di L-tiroxina relativamente agli esami recentemente effettuati.
Il deficit di Vitamina D non è correlato al quadro tiroideo ed è un riscontro molto frequente soprattutto in persone che vivono in zone con ridotta esposizione solare durante l'anno; è quindi indicato proseguire in modo regolare l'integrazione di Vitamina D.
Buona giornata
Saluti

......

Buongiorno. Potrei sapere se posso usare fanghi anticellulite senza iodio essendo senza tiroide ed assumendo eutirox? Grazie e buona giornata. Sono una donna e ho 39 anni.

Gentile Signora,
non ci sono controindicazioni.
Infatti, quello che andrebbe evitato nel suo caso è l'utilizzo di creme contenenti ormoni tiroidei.
Cordialmente

......

Ho un nodulo alla tiroide vascolarizzato. Mi devo preoccupare ? Grazie .Ho 69 anni ,sono donna

Gentile lettrice,
il riscontro di noduli tiroidei è piuttosto comune nella popolazione, prevalentemente nelle regioni a carenza relativa di iodio. Si tratta di una patologia benigna nella stragrande maggioranza dei casi (in circa il 95% dei casi). La vascolarizzazione del nodulo è uno dei parametri ecografici che, in aggiunta ad altri (ecogenicità, presenza o meno di alone o di calcificazioni) viene valutato nel corso dell'ecografia. A seconda delle dimensioni e delle caratteristiche ecografiche del nodulo, può essere consigliato l'agoaspirato; le consiglio per tale ragione di affidarsi ad uno specialista endocrinologo per stabilire il successivo iter terapeutico e di follow up. Se non già eseguito, utile determinare TSH e calcitonina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

•salve scusi disturbo vorrei sapere
• ultimi esami della tiroide
•fta 11,77
•ft4 3.10

tsh o,96

per aumento di peso improvviso.
, diagnostiare ipotiroidismo, sindrome di cushin, tiroidite di hashimotn

o si devono fareesami piu approfonditi
grazie

Buongiorno
Gli esami (fta immagino sia ft3) di funzione tiroidea mostrano un quadro di normalità.
Provi a modificare lo stile di vita (seguire una corretta alimentazione e aumentare attività fisica aerobica) in quanto spesso è uno stile di vita non regolare la causa dell'aumento ponderale.
Buona giornata

......

Buongiorno,
sono una donna di 46 anni ed ho scoperto, del tutto casualmente, di avere il lobo sinistro della tiroide cmpletamente sovvertito da plurime formazioni ecomiste, vascolarizazted el diametro complessivo di 38 mm.
Gli anticorpi e gli ormoni tiroidei sono nella norma.
Ho eseguito l'ago aspirato che parla di struma (TIR2) con aspetti emorragici.
Non ho fastidi, ma a causa delle dimensioni del conglomerato e di una pregressa cura con radioterapia (25 anni fa) per morbo di hodgkin , mi hanno consigliato un intervento di loboistmectomia mininvasiva.
Qual'e' il suo parere? e' consigliabile intervenire chirurgicamente?
grazie

Gentile Signora,
è ovviamente difficile dare un parere senza la valutazione clinica. Ad ogni modo, in linea di massima, il suggerimento proposto appare ragionevole: infatti, anche in presenza di una citologia di benignità, un conglomerato nodulare delle dimensioni di circa 4 cm, in presenza di una pregressa irradiazione nella regione del collo, può suggerire l'utilità di un intervento chirurgico.
Cordialmente

......

Salve, sono una ragazza di 22 anni, a seguito di un aumento di peso di 15 kg e dopo le analisi, mi è stato diagnosticato l'ipotiroidismo.
Ho cominciato a gennaio con eutirox 25 mg per aumentare poi e arrivare da un mese a sta parte a 50 mg. I sintomi non scompaiono non perdo neanch un grammo nonostante dieta tanta acqua e movimento, sono sempre stanca e assonnata e ho ancora ansia. E possibile che debba aumentare ancora o devo aspettare ancora un po? Da ex anoressica non me la vivo molto bene questa situazione ( 65 kg per 155 di altezza) aspetto una vostra risposta grazie in anticipo.

Gentile lettrice,
al fine di valutare l'adeguatezza della terapia sostitutiva in atto e quindi l'eventuale necessità di modificarne il dosaggio, è necessario conoscere i livelli di TSH e FT4. Solitamente l'obiettivo terapeutico in corso di terapia con levotiroxina è quello di mantenere livelli di TSH compresi tra 0,5 e 2-2,5 mcU/ml. Le consiglio di affidarsi per tali aspetti al suo endocrinologo di fiducia.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve sono un uomo di 34 anni sono piu di 7 anni che ho un problema alla gola. non mi hanno mai saputo dire cosa ho. risultano delle ghiandole ma non capiscono quanto possono essere dolorose quando si infiammano. spiego il problema e mi dicono che mi faccio prendere dall'ansia ma non è così. quando si infiammano mi prende anche lo stomaco devo correre a bere urgentemente per rilassarmi un po'. poco più di un mese fa ho fatto un'altra ecografia ed è uscito anche un piccolo linfonodo. vado avanti con le bustine antiffiammatorie ma a volte non risolvo nulla. non so se potete dare una risposta senza visitarmi ma datemi un consiglio se è possibile grazie mille

Gentile Paziente,
è davvero difficile dare un parere senza la valutazione clinica, ma il problema sembra interessare i linfonodi del collo e dunque non è di pertinenza endocrinologica.

Cordialmente

......

Sono una mamma di 2 bimbi (8 e3anni) ho 28 anni ho fatto le analisi tsh t4 t3 sn nella norma ma l endocrinologo mi ha trovato x eco una tiroidite cronica di origine autoimmune e dei noduli vascolarizzati.mi ha prescritto tiche 0.25 e syrel ma il mio medico di base m ha proibito d prenderlo xke dalle analisi non risulta nulla.cosa devo fare cmq ho il collo gonfio e tutti I sintomi?

Gentile lettrice,
la tiroidite cronica autoimmune è una patologia infiammatoria della tiroide molto comune, soprattutto nel sesso femminile, che nella sua storia naturale può determinare l'evoluzione verso un ipotiroidismo. Al fine di stabilire la necessità o meno di avviare terapia sostitutiva con levotiroxina è necessario conoscere, oltre alla sua anamnesi, i parametri di funzionalità tiroidea (TSH e FT4).
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno, ho 61 anni, premetto che ho ipotiroidismo autoimmune e che assumo abitualmente da anni eutirox, per 3 giorni da 100 mg e per 4 da 75 mg. A causa assunzione molti antinfiammatori per problemi di artrosi, mi sono causata una gastrite che non mi permette di nutrirmi adeguatamente, ho perso circa 4 kg. La mia domanda è, devo modificare i milligrammi dell' eutirox? Se si, quanto prenderne? Grazie anticipatamente
Maria Giovanna B.

Buon giorno
prima di modificare la terapia dovrebbe ripetere gli esami
Se nonostante il calo di peso il TSH fosse ancora nella norma, non deve modificare la terapia in atto.
Cordiali saluti

......

Buongiorno mi chiamo Alessia ho 39 anni, nell'ultimo anno ho avuto preso 15 kg, ho un ciclo che dura non più di un giorno, ho fatto tante diete ma con nessuna riesco a perdere peso. L'ultima dieta 3 kg in 4 mesi. Ho fatto le analisi del cortisolo insulino resistenza ma quelle sono ok.
Anche il libido è diminuito e ho la peluria accentuata sotto il mento.
Volevo un vostro parere.
Grazie

Gentile Signora,
è opportuna una valutazione clinica, previa esecuzione, in prima battuta, dei seguenti esami (da eseguire intorno al quinto giorno del ciclo):

Prolattina
LH, FSH
testosterone, DHEA-S
TSH

e riportando in visione anche i restanti esami già eseguiti.

Cordialmente

......

salve
mi scusi mi son dimenticato l'età e il peso
28 anni per 84 kg ( ma prima dell'operazione pesavo 75 kg )
in risposta alla sue domande
non prendo nessun farmaco ad eccezione del tirosint
per quando riguarda non sono intollerante nè al lattosio nè celiaco
per quando riguarda la gastrite non dovrei ma approfondirò l'argomento per escluderlo
in settimana mi recherò dall'endocrinologo e indicherò la possibilità di fare gli esami da lei consigliati
le farò sapere
per adesso la ringrazio della risposta
buona giornata

Perfetto. Con tutta probabilità sarà solo necessario adeguare la dose aumentando la tiroxina. Ad ogni modo, valuti con il suo endocrinologo di completare con gli esami mancanti.
Cordialmente

......

salve ho fatto gli esami di sangue e ho dei valori fuori norma transaminasi alt 40
gamma gt 45
vitaminad3 24.3 (sto prendendo da 2 mesi delle compresse di vitamina d che ho comperato in erboristeria)
e la tsh 0,27
la ths anni fa era come adesso invece 2 anni fa era normale
la mia dottoressa di base mi ha detto di non bere ma sinceramente io non so una che beve alcolici!!! uno spritz ogni 15 o 20 gg e birre 2 volte all'anno se le bevo!
mi ha pure detto che la mia tiroide lavora troppo io pensavo il contrario dal momento che quella volta che il mio precedente medico l'aveva trovata a 0,29 mi aveva detto che ero ipo
mi devo preoccupare??? cosa faccio secondo lei?
ho 62 anni donna e un poco in sovrappeso
grazie
p.s. gli altri esami sono normali

Gentile lettrice,
la presenza di valori di TSH semisoppressi e pari a 0,2 mcU/ml, in associazione a livelli di FT3 e FT4 nella norma, è indicativa di una tendenza all'iperfunzione tiroidea. Le consiglio di effettuare un'ecografia tiroidea, di determinare gli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoperossidasi, Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-recettore del TSH) e di affidarsi ad uno specialista endocrinologo al fine di impostare il successivo iter diagnostico e terapeutico.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buonasera dott.ssa e grazie per la risposta precedente. Come da Lei consigliato, ho ripetuto gli esami e ne ho integrato altri. Questo l'esito:
TSH 3,35 (0,20-4,50)
FT4 11,5 (12.0-22.0)
FT3 4,2 (3,2-6,8)
HTG 366 (<115)
TPO <9.00 (<34)
ESTRADIOLO 153
PROGESTERONE 0,29
FERRO 140 (40-145)
FERRITINA 53 (8-140)
Donna, 36 anni
mercoledi ho l'ecografia. Dagli esami cosa pensa potrebbe essere? Sono anni che non mi sento affatto bene (letargia, problemi di peso-ritenzione- memoria- concentrazione- perdita capelli- sonno disturbato- pelle secca- ciclo irregolare.....). Spero finalmente di poter dare un nome al mio malessere e avere una cura per avere una qualità di vita migliore.
La ringrazio nuovamente e Le porgo cordiali saluti

Buongiorno,
Gli esami da lei riportati mostrano,vista la presenza di Ab anti-Tg, un quadro di verosimile tireopatia autoimmune (tiroidite cronica di Hashimoto), quadro che potrebbe essere confermato dall'ecografia tiroidea.
La funzione tiroidea appare ancora nei limiti; i sintomi non sono quindi tutti correlabili al quadro tiroideo. Le consiglio senza urgenza di effettuare una visita endocrinologica con l'esito di questi esami e dell'ecografia tiroidea. In occasione della visita le daranno le indicazioni più corrette.
Buona giornata
Saluti

......

Soffro di ipotiroidismo. Ho il TSH alto (3,35) ed ho intrapreso la cura eutirox 25 microgr. da 4 giorni. Sudo troppo soprattutto in testa. Cosa devo prendere, oltre all'eutirox per fermare questa sudorazione che mi fa stare male?
Appena possibile, vorrei fare una visita da lei. Mi dica quando potrei venire.
Principia Bruna Rosco
Via dei Salici, 7/b
20090 - Cesano Boscone (MI)
tel. 02.48600199 - cell. 338.6881878

Gentile lettrice,
la terapia dell'ipotiroidismo è una terapia sostitutiva con levotiroxina, quale quella già in atto con Eutirox. La sudorazione da lei riferita non è verosimilmente da attribuire alla patologia tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Chiedo informazioni per mio marito di anni 59. Abbiamo ritirato le analisi del sangue e presentano questi valori:tireotropina 1.22 (valore riferimento 0.27-4.20) ab antitieroglobina 567 ( valore riferimento114), cortisolo 498 e ab anti nucleo ama negativo. Siamo preoccuparti può essere tumore alla tiroide!!' O forse tiroride di hashimoto. Grazie mille attendo con ansia

Gentile lettore,
la positività degli autoanticorpi anti-tireoglobulina si associa generalmente ad un'infiammazione cronica della tiroide di natura autoimmune (tiroidite di Hashimoto), unitamente in genere alla positività degli autoanticorpi anti-TPO. Stia tranquilla, non si tratta di un parametro indicativo di un tumore alla tiroide e l'elevato titolo degli anticorpi non deve destare preoccupazione. Nella storia naturale della tiroidite cronica (patologia piuttosto frequente nella popolazione) vi è la tendenza all'evoluzione verso l'ipotiroidismo, pertanto le consiglio di eseguire controlli di TSH e FT4 una o due volte l'anno, al fine di valutare l'eventuale comparsa di ipotiroidismo e quindi la necessità di effettuare terapia sostitutiva che, al momento, non necessita. Le consiglio, infine, se non già effettuato, di eseguire un'ecografia tiroidea ed uno screening per escludere la predisposizione verso le patologie autoimmuni più frequenti che, seppur raramente potrebbero associarsi alla tiroidite, mediante il dosaggio di: Ab anti21OH (autoimmunità surrenalica), Ab antiGAD65 (autoimmunità pancreatica), Ab anti cellule parietali gastriche (gastrite cronica autoimmune), Ab anti-transglutaminasi (celiachia).
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

valori tiroidei:
TSH 2,120 (LIMITI 0,270/4,200) FT3 3,64(2,00/4,00) FT4 12,41(8,00/17;00) ANTIC.ATG 10(<115) ANTIC APEROSS 146,9(<34)
ECO TIROIDE:GHIAND.TIR.LEGGERMENTE PTOSICA,CON POLO INF.IN SEDE RETROGIUGULARE.LOBODX 32X10X8mm LOBOSX 37X12X8.PROFILI BOZZOLUTI.VASCOLARIZZAZ.RIDOTTA NON FOCI VASCOLARI PATOLOGICI.ECOSTRUTT DISMONOGENEA CONFORMAZIONI A PROFILI NETTI SCARSAMENTE VASCOLARIZZ DI mm8 E 6 A DX E PSEUDONODULI A SX mm8.NN IMMAGINI LINFOGHIANDOLE PATOLOGICHE NUMEROSE DI TIPO REATTIVO BENIGNOREGOLARI COME DIAMETRO PIU' A LIVELLO II III BILATERALMENTE
TAC ADDOME:FORMAZIONE OVALARE IPODENSA mm26X21 IN SEDE SURRENALICASINISTRA COMPATIBILE CON ADENOMA.
VORREI SAPERE IL VS/ PARERE,GRAZIE

Il quadro ecografico è consensuale alla presenza degli anticorpi. Visto che TSH nella norma consiglierei solo controlli annuali del TSH ed una ecografia ogni 2 anni. Per il nodulo surrenalico occorre esclkudere una iperfunzione ghiandolare. Se normale anche in questo caso follow up morfologico

......

Buongiorno. È da qualche settimana che sento un fastidio alla gola, precisamente circa 2-3 cm sotto il pomo d'Adamo, non so se definirlo come un peso.. sento un fastidio che viene e dura da pochi secondi fino a mezzora e poi se ne va, continuamente.. a volte quando inizia il fastidio sento che mi prende un po anche il cuore. Ho 22 anni e sono un ragazzo..
Cordiali saluti

Buon giorno
Questo sintomo non è di solito in relazione con alterazioni delle tiroide, ma a ad ansia o alla presenza di reflusso gastro-esofageo.
Comunque dovrebbe recarsi da Curante che dalla visita medica deciderà se siano necessari degli approfondimenti
Cordiali saluti

......

salve
vorrei un parere su terapia e consigli per accertamenti ecc
sono stato operato alla tiroide luglio 2016 ( tiroidectomia totale per formazione follicolare 3b ) all'esame istologico niente
da quel momento ho iniziato ad assumere eutirox da 75 in seguito aumentato a 100 fino a fine gennaio in cui arrivo a 125 ( valori di partenze del tsh fine agosto 70mclU/ml a fine gennaio ero intorno a 30 mclU/ml )
a marzo faccio le analisi con i seguenti valori t3 3,18 pg/ml t4 1,10 ng/dl tsh 48 mclU/ml allora l'endocrinologo mi dice che potrebbe essere un problema di assorbimento e sostituisce il farmaco eutirox 125 con il tirosint fiale 2 da 75 al giorno 5-10 minuti prima della colazione e di ripetere esami a 1 mese e 2 mesi
dopo 30 giorni i valori sono t3 3,33 pg/ml t4 1,28 ng/dl tsh 21 mclU/ml ( allora per telefono il medico mi dice che stanno scendendo di ripetere l'esame dopo altri 30 gg per vedere come procede )
dopo altri 30 giorni i valori sono t3 3,00 pg/ml t4 1,04 ng/dl tsh 25 mclU/ml ( invece di diminuire e anche aumentato )
ormai son diversi mesi che ho diversi problemi che si sono accentuati da dopo l'operazione tra cui sudorazione eccessiva/ nervosismo/stanchezza/debolezza/pressione molto bassa ( 90/50 )/ mal di testa/ aumento di peso nonostante dieta
effettuato visite cardiologica che ha evidenziato ipotensione secondo il cardiologo riconducibile alla non corretta dose di ormone sostitutiva
poi ultimamente la pressione mi fa brutti scherzi alcuni gg e bassa 80/40 altri gg alta 150/100
ormai dopo un anno pensavo che il dosaggio fosse stato trovato e che i problemi sparissero ma invece non sò più cosa pensare
posso fare qualcosa esame da fare ecc
cordiali saluti

Gentile Paziente,
la valutazione del fabbisogno di tiroxina dipende da diversi parametri, tra cui età e peso (che non sono riportati) e varia generalmente da una dose di 1.8 mcg pro kg (pazienti giovani e con più basso indice di bassa corporea) a 1.4 mcg/kg. Nel sospetto di un malassorbimento (cioè il paziente non è ben compensato nonostante una dose "elevata" sulla base del calcolo pro kg di peso corporeo), è opportuno fare diverse considerazioni:
- valutare l'eventuale concomitante assunzione di farmaci che riducono l'assorbimento della tiroxina (ferro, gastroprotettori);
- valutare l'eventuale presenza di malattie che riducono l'assorbimento come ad esempio morbo celiaco, gastriti, intolleranza al lattosio.
In linea di massima, alcuni esami utili per escludere queste condizioni sono:
- prelievo per Ac anti endomisio, anti transglutaminasi, anti gliadina;
- urea breath test;
- breath test al lattosio.
Valuti con il suo Endocrinologo l'utilità di eseguire questi accertamenti.
Cordialmente

......

Buonasera Dottore o Dottoressa, sono una ragazza di quasi 18 anni che ieri ha avuto un rapporto sessuale durante il quale si è rotto il preservativo, senza però che avvenisse l'eiaculazione. Dopo essermi accertata dei rischi e delle avvertenze, ho deciso di assumere la pillola del giorno dopo. Soffro di un inizio di ipotiroidismo, e solo a luglio, sarò ricoverata per un day hospital in cui decideranno se è necessario che io assuma ormoni tiroidei. Avrei una curiosità: visto che la pillola ha un'alta concentrazione di ormoni, è possibile che possa aver "compensato" la mancanza di ormoni secreti dalla ghiandola tiroidea? Ho provato a documentarmi, ma non riesco a capire se si possa trattare degli stessi o meno: la tranquillizzo, so che la pdgd si assume solo in casi di estremo rischio, e non mi sognerei mai di prenderla regolarmente, è solo una mia curiosità, poiché vedo i miei brufoli più "spenti", ma vorrei capire se gli ormoni hanno temporaneamente risvegliato la mia tiroide pigra, o è solo una mia soggezione.
Grazie per la risposta

Gentile lettrice,
gli ormoni contenuti nella pillola da lei assunta sono di diversa natura rispetto agli ormoni tiroidei.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buonasera, ho 48 anni e mi sono operata alla tiroide nel 2012 , avevo il gozzo multinodulare , prendo eutirox da 150 e gli esami sono tutti nella norma , dato che su internet leggo spesso il cibo che fa male alla tiroide, tipo la soia, l'orzo, i latticini ecc.... la mia domanda è posso mangiarli tranquillamente dato che non ho più la tiroide o devo comunque evitarli ?
Grazie.
Cordiali saluti
AngelaE

La soia può alterare assorbimento della l-tiroxina e potrebbe richiedere modifiche posologiche di farmaco o cambiare formulazione visto che oggi eseistono fiale monodose, gocce, capsule morbide.
Parli con suo endocrinologo

......

salve
ho 47 anni e da circa un anno nn ho il ciclo .. e da un anno e mezzo che nn trovo una soluzione x la mia tiroide e nn riesco piu' a stare bene attualmente assumo 0.25 di eutirox accompagnato da 4 rimedi omeopatici .. ma la situazione e altalenante ci sono dei periodi abbastanza lunghi in cui ho una sensazione di soffocamento nella gola in basso con sensazione di qualcosa di vischioso difficolta' nel prendere sonno poi all improvviso mi svegliocome se mi scatta un clic nella testa improvvise vampate di caldo accompagnate da sudorazione sul collo braccia e ditro le ginocchia poi subito un grande freddo riditenzione idrica . ultime analisi fatte un mese fa riportano questi valori: tireotropina 3.66 tiroxina libera 0.98 ormone follicostimolante 153.90 estradiolo 20.00 prolattina 12.33 vitamina d 35.9
vorrei sostituire l eutirox con il fucus o altro naturale
in attesa di un vostro riscontro
vi ringrazio anticipatamente

Buongiorno,
Per quanto riguarda i sintomi da lei riferiti (in modo particolare insonnia e vampate di calore) non sono correlabili al problema tiroideo ma verosimilmente a uno stato di pre/menopausa come confermato dai valori di FSH e estradiolo.
In merito al quadro tiroideo i valori di TSH mostrano uno scarso compenso endocrinologico col dosaggio di L-tiroxina in corso quindi, a discrezione del suo curante, dovrebbe aumentare il dosaggio di tiroxina in corso. Inoltre le ricordo che la tiroxina va assunta la mattina e, se si tratta di compresse, 20 minuti prima di colazione evitando di assumere altri farmaci o integratori vicino alla tiroxina. Non è possibile inoltre sostitutire L-tiroxina con altri componenti (ficus o altri integratori).
Saluti

......

Egregio Dr: Efisio Puxeddu, La ringrazio innanzitutto per la sollecita risposta che risulta conforme all'esito che ha dato la eco eseguita in data di ieri: ipotiroidismo severo in soggetto con tiroidite cronica autoimmune (tiroide ingrossata ed infiammata- ecopattern tiroiditico micronodulare con aumento della vascolarizzazione parenchimale ad elevata velocità sistolica al doppler). Mi è stato prescritto quindi il Tirosint gocce - 3 gocce incrementando la dose di una goccia pro die fino al raggiungemento di 21 gocce per due mesi. Siccome mi è stata consigliata una rimodulazione della terapia antiaritmica per bradicardia (44 puls/m), il cardiologo mi ha sospeso l'Almarytm. Distinti saluti Codice 6891

Grazie a lei per aver vistato il nostro sito.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno, sono una ragazza di 35 anni con FT4 leggermente sotto il range e anticorpi antitiroide che variano da 103 a 150. Sono sempre stata magra, ma ultimamente sono dimagrita a livelli preoccupanti, sono molto debole, ho pelle molto secca, unghie fragili, ansia (da anni). Da 4 gg prendo tirosint, metà della dose minima, e il tsh è aumentato fuori dal range mentre il t3 si è abbassato. Mi domando come sia possibile dimagrire essendo ipo e che il tirosint abbia effetto contrario a quello desiderato. Mangio prevalentemente senza glutine e lattosio, cereali o yogurt a colazione, cereali e verdure cotte e crude a pranzo con legumi, proteine la sera (uova, pesce, legumi), non carne e verdure. Vorrei chiedere un suo parere se possibile. Grazie.

Probabilemtne il suo calo ponderale nn ha nulla a che vedere con la patologia tiroidea ma potrebbe essere dovuta ad una nn corretta alimentazione

......

Buongiorno sono.una. ragazza di 34 anni con morbo di basedow ho fatto 2 cicli di iodio radioattivo a novembre 2016 avevo un.tsh a 80 mi hanno dato eutirox 125 per 4 giorni e 150 per 3 giorni . Stamattina ho ritirato gli.esami e sono di nuovo in.ipertiroidismo con tsh 0.06 . Ora che dosaggio devo prendere ? Sono anni che mi curo ma senza risultati non so piu cosa fare..

Buon giorno
Non si tratta verosimilmente di una recidiva di ipertiroidismo, ma di un sovradosaggio della terapia. Deve recarsi dal suo Endocrinologo per impostare la nuova terapia, perchè le informazioni presenti in questo sito non possono sostituire la visita endocrinologica.
Cordiali saluti

......

Buongiorno
a seguito delle analisi sugli ormoni della tiroide vi riporto quanto segue
TSH ULTRA 0.615 min. 0.350 max 5.500
FT3 3.39 min. 2.30 max. 4.20
Ft4 1.83 min. 0.89 max 1.76

Con quesiti valori mi devo preoccupare?
Premetto che ho fatto le analisi 10 giorni dopo cura antibiotica cortisonica ed antivirale per mononucleosi con placche in gola.

Sono ansiosa di sapere cosa ne pensate.
Grazie a chi volesse rispondere

Gentile Paziente,
non specifica se sta assumendo terapia con tiroxina. Ad ogni modo gli esami sono da considerarsi buoni nel complesso. Ovviamente una valutazione più completa prevede l'esame clinico e, se il caso, il completamento con l'ecografia tiroidea.
Cordialmente

......

Buona sera dottoressa
E da circa 20gg che persiste una febbre aspecifica in un primo momento. Il medico di base mi ha curato dapprima con Soriclar, finito la terapia faccio presente che ancora persiste la febbre e mi prescinve l'antibiotico dei tre giorni,ma ancora niente ffebbre continua questo succeda dal 6maggio (con l'aggravante di un forte dolore al collo) facciamo gli esami del sangue e VES e Prc sono alte. Come ultima spiaggia vado da un otorinolaringoiatria e mi diagnostica uuna presunta tracheite e nella stessa visita mi consiglia di di effettuare una esami alla tiroide. Dopo aver fatto gli esami escono i seguenti risultati:tsh00. Ft3 6.56 ft4 3.28.adesso ho ancora febbre 38°e la gola mi fa molta male.

Molto probabilemtne la causa della febbre è una tiroidite subacuta virale che risente solo ad un trattameto con steroide. I valori della funzione tiroidea sono la conseguenza della citonecrosi tiroidea

......

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni, costituzione magra.
Sono circa 6 mesi che mi sento sempre molto stanca e senza forze ma di notte non riesco a dormire. La mia pelle è spesso secca e facilmente irritabile, così come i capelli che sono sfibrati e spenti. Sia mia nonna che mia zia soffrono di problemi conclamati alla tiroide ma loro a differenza di me hanno una costituzione più normale. Non riesco più a concentrarmi per lungo tempo (più di 30 minuti). Pensate che potrei avere qualche problema alla tiroide? Il medico di base non mi scrive nessun esame perché dice che sono troppo giovane. È vero? O devo insistere? Grazie mille per il consulto!

Buon giorno
considerata la sua età, la familiarità per patologia tiroidea e la sua sintomatologia a mio parere sarebbe utile eseguire prelievo per funzione tiroidea.
Cordiali saluti

......

Salve, sono una ragazza di 20 anni e sono sempre stata magra, con un peso che oscillava tra i 50-52 kg. Nel giro di un anno, senza cambiare stile di vita, ho messo su 7 kg. Più che grassa, mi sento gonfia! In più, noto anche che il ciclo è molto più irregolare. Sono insofferente al calore e soffro di extrasistole. All'età di 13 anni mi è stata diagnosticata la Tiroidite di Hashimoto, ma allora era asintomatica (avevo solo un po' di tachicardia), quindi non l'ho più controllata. È possibile che la Tiroidite sia peggiorata? Tornerò mai al mio peso? mi sento sempre gonfia vi prego datemi una mano, da un anno a questa parte non ci capisco più nulla. Aiutatemi!
Ringrazio anticipatamente per la risposta!

Gentile Paziente,
la tiroidite di Hashimoto è una condizione che, in alcuni casi, può associarsi ad un ipotiroidismo, cioè ad un difetto di funzione della tiroide, che a sua volta potrebbe determinare una tendenza all'incremento di peso. E' dunque eseguire un prelievo per FT4 e TSH e comunque rivolgersi ad un endocrinologo al fine di valutare anche altre condizioni endocrine (e dunque non solo il versante tiroideo) che potrebbero contribuire ai disturbi riferiti.
Cordialmente

......

Soffro di ipotiroidismo autoimmune
Di Hashimoto da 7 mesi .vorrei sapere con questo tipo di tiroide si ingrassa?e ho perso capelli...x risolvere il problema il medico mi ha consigliato un mese di cura con compresse hair vit che devo fare?

Gentile lettore,
da un punto di vista terapeutico, in corso di tiroidite di Hashimoto la terapia da eseguire è una terapia sostitutiva con ormone tiroideo, da effettuare qualora insorga un ipotiroidismo. Eventuali segni o sintomi presenti (quali l'incremento ponderale) non si associano alla tiroidite di per sé, ma alla comparsa appunto di un eventuale ipotiroidismo o ad una non adeguata sostituzione della funzione tiroidea mediante terapia sostitutiva.
In merito al problema dei capelli, le consiglio di affidarsi ad uno specialista dermatologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

buongiorno ho una domanda per la mia suocera di 75 anni. Lei prende la pillola eutirox 50mg da una anno. ha a penna fatta l'esame e i dati sono perfetti. la cosa che mi preoccupa e che da quando fa questa terapia e andata molto indietro. Trema tantissimo. Fa fatica a muoversi ed e lentissima. e stanca come prima anche se dice che la stanchezza e diversa. vorrei sapere se questi sintomi sono riconducibile a la pillola. e sopra tutto se si puo fare qualcosa. grazie

Se gli esami tiroidei sono nella norma i sintomi nn sono riferibile alla compressa e sentirei un neurologo. Se invece questi sintomi sono comparsi dopo introduzione di eutirox cambierei la formulazione visto che ad oggi abbiamo le fiale, gocce e capsule molli

......

Buongiorno dott.ssa, sono una ragazza di 32 anni in gravidanza da 8+1 settimane, ho fatto da poco gli esami del sangue del tsh che risulta essere a 4.61con ft4 1.23 ho cominciato a prendere l'eutirox 50.
Volevo quindi chiederle un parere e su eventuali "danni" già creati all'embrione.
Grazie
Cordiali saluti

Buon giorno
ha iniziato la terapia in modo adeguato per cui non ci saranno conseguenze negative per il feto.
Per cui non si preoccupi e continui a monitorare gli esami più o meno mensilmente per adeguare il dosaggio del farmaco durante la gestazione.
Cordiali saluti

......

Salve. Ho 29 anni e mi è stato diagnosticato un ipotiroidismo suclinico. Inoltre una anemia da mancato assorbimento. Sto curando con niferex e eutirox 50. Ho perdita di capelli nella zona della riga centrale dove appaiono chiazze di diradamento. Cosa posso fare per arrestare la caduta? Mi aiuti la prego

Gentile Paziente,
in alcuni casi la correzione dell'ipotiroidismo aiuta a contrastare la tendenza alla perdita di capelli.
Non specifica il sesso. Se è una donna, può essere utile effettuare una valutazione per escludere una policistosi ovarica.
Ad ogni modo il problema va afftontato anche in ambiente dermatologico.
Cordialmente

......

salve ho 54 anni sono in menopausa da un anno e tutto è diventato ""difficile" a livello ficico e mentale,posso definire questo il momento più brutto della vita di una donna.vampate cistiti ricorrenti aggravamento artrosi etc etc. .non sono mai stata grassa anzi ma ultimamente mi sembra di perdere peso sempre di più da 59 kg ora peso 54kg nel giro di un mese e poco più. ho fatto un sacco di esami anche un endogastroscopia con biopsia per dolori addominli ed allo stomaco .risultato ho la gastrite cronica e pure l elicoptebacterpilori .sto prendendo cortisone 5mg con gastroprotettore son partita da 25 ed ora lo stò scalando .il cortisone è per curare l artrosi alle mani. meno male che mangio ma invece di riprendermi dimagrisco..potrebbe essere la tiroide che nn lavora come dovrebbe? sono molto preoccupata e lo stress nn mi aiuta .mi scuso se mi sono dilungata troppo era per spiegare meglio la mia situazione.grazie

Gentile lettrice,
al fine di valutare se i disturbi da lei presentati possano essere dovuti meno ad un'alterata funzione tiroidea, le consiglio di eseguire innanzitutto un prelievo per TSH, FT3 e FT4. In caso di alterazioni agli esami di laboratorio, andrà consultato uno specialista endocrinologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Mia nonna ipotiroidea terapia con Eutirox 75 mcg, e quetiapina 25. Nuovo esame controllo TSH 8,3 e T4 12,60 il MMG riduce Eutirox a 25 ma persiste agitazione è corretta la sola riduzione?

Gentile lettore,
la posologia di levotiroxina va modulata sulla base dei valori di TSH, dell'età del paziente e di eventuali altre comorbidità presenti (ad esempio di ordine cardiovascolare). Le consiglio di affidarsi ad uno specialista endocrinologo al fine di stabilire l'adeguato iter terapeutico, sulla base di un'accurata anamnesi.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno, soffro di tiroidite autoimmune in attuale eutiroidismo seppur coi problemi/sintomi (ansia, perdita capelli, stanchezza, insonnia...) di chi ha già un problema che trova riscontro nei valori clinici. Ho la prolattina sempre sopra i 40 e un microadenoma ipofisario non secernente. l'eutirox in piccole dosi (una cp da 25 al massimo) potrebbe giovarmi? Il mio tsh al momento è 2,3. Grazie infinite in anticipo per un vostro prezioso parere.

Penso proprio di NO!
Nn ha alcun problema tiroideo per cui andrei ad indagare in altri campi

......

Donna, 35 anni. Sintomi: stanchezza, perdita capelli, ingrassata, pelle molto secca, temperatura corporea sballata (a volte sudorazione eccessiva specialmente sul viso, a volte freddo ingiustificato).
Tsh 3,08 (0,20-4,50)
T4 11,5 (12-22)
T3 4,00 (3,2-6,8)
Lh 5,6
Fsh 6,6
Prl 23,1 (5,00-23,00)
Estradiolo 30
Progesterone 0,29

Grazie e cordiali saluti

Buongiorno
Le consiglierei di eseguire come approfondimento diagnostico:
- prelievo per TSH FT4 FT3 Ab anti-Tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi, PRL (da eseguire in un altro laboratorio e dopo 30-60 minuti di riposo)
- ecografia della tiroide
- visita endocrinologica di controllo con l'esito degli esami.
Saluti

......

Salve !!sono una persona di 43 anni peso 160 kg, mi è stato asportata la tiroide totalmente per un gozzo, prendo il tiche 150!! ho fatto un analisi mi sono uscite questi valori FT3 4,10 FT4 0,75 TSH 27,70

Gentile Paziente,
il valore di TSH elevato indica che la dose di tiroxina in corso non è sufficiente. Peraltro, sta assumendo un dosaggio relativamente basso calcolato pro kg di peso corporeo. In assenza di dati relativi alla sua storia clinica (cioè di informazioni su eventuali malattie concomitanti ed ulteriori terapie in corso), è opportuno che sia valutato clinicamente dal suo endocrinologo per un corretto adeguamento della dose. Cionondimeno, in attesa della visita, aumenterei comunque la tiroxina a 175.
Cordialmente

......

Buongiorno
mia madre ha effettuato una ecografia tiroidea che presenta valori alti della norma 19x16x45 mm e 17x15x50mm di diametro antero posteriore traverso e longitudinale del modesti sinistro. L ecostruttura ghiandolare è disomogenea nel lobo destro fra il terzo medio e inferiore posteriormente una formazione nodulare solida disomogeneamente iso ipoecogena a contorni irregolari di 10x10mm con alcune calcificazione nel suo contesto si osserva vascolarizzazione peri lesionale spot di colore intra lesionale si consiglia ago aspirato esami ft4 ft3 calcitonina ts visita endocrinologica mi devo preoccupare rispondete per favore so o in ansia grazie.

Gentile Lettore/Lettrice,
l'approccio proposto per il problema di sua mamma è assolutamente ragionevole.
Il riscontro (anche occasionale) di noduli tiroidei è frequentissimo nella popolazione (fino al 60%), ma nella maggior parte dei casi si tratta di formazioni benigne. L'agoaspirato, integrato con il dato ecografico, è l'esame migliore per definire con maggiore certezza la natura del nodulo.
Aggiungerei all'elenco degli esami anche il TSH.
Cordiali saluti

......

Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni, vorrei avere qualche informazione se possibile. Premetto che in famiglia sia mio padre che mia madre soffrono o hanno sofferto di patologie tiroidee. Qualche hanno fa il mio medico di base mi disse che ho il gozzo (si vede e si sente, disse), feci gli esami ma i valori tiroidei erano nella norma. Ho sempre avuto problemi di peso più o meno importanti, ma negli ultimi mesi fatico a dimagrire nonostante le diete e nonostante io cerchi di camminare parecchio. Circa dall'anno scorso, nonostante assuma la pillola anticoncezionale il mio flusso mestruale è forte, molto abbondante e molto doloroso, mentre durante il primo anno e mezzo di assunzione della pillola il ciclo era minimo, direi in linea con l'assunzione di un'anticoncezionale. Soffro molto spesso di fortissimi mal di testa, sono sempre stanca e dormo male la notte, mi capita a volte di avere vampate di calore come quelle da menopausa.
Potrebbe trattarsi di un problema alla tiroide o ormonale in genere? Grazie, saluti.

Gentile lettrice,
se gli esami di funzionalità tiroidea sono nella norma ritengo poco probabile che i disturbi da lei presentati siano da attribuire alla tiroide. Una valutazione ormonale dell'asse ormonale ipotalamo-ipofisi-ovaio non è indicativa durante la terapia estro-progestinica; le consiglio, comunque, se non già eseguito, di effettuare una visita ginecologica con ecografia. In merito al gozzo, al fine di escluderne la presenza, andrebbe eseguita un'ecografia tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve, mi é stata diagnosticato una sindrome premestruale disforica, per cui ho iniziato a prendere la pillola che poi ho sospeso dopo una settimana perché stavo malissimo, dopo ho fatto una visita specialistica psichiatrica e sto prendendo sempre per la stessa diagnosi il daporax e prazene, sono al inizio della cura. L'esame della tiroide é apposto, mi chiedo se é consigliabile fare una visita endocrinologa, perché magari é da valutare tutto il sistema ormonale e ci possa essere una carenza o disfunzione ormonale attiva?

Molto probabilemt i suoi sintomi sono imputabili a menopausa. Senta suo curante cosa le consiglia

......

Salve, sono una donna di 40 anni a causa di un problema di ovaio policistico o microcistico, ho fatto degli analisi di dosaggio ormonale e ho avuto i seguenti risultati. Mi preoccupano un po' i valori dell FSH e del TSH
LH 4,55mlU/ml
Prolattina 27,57 ng/ml
FSH 1,44 mlU/ml
17OH-Progesterone 1,02 ng/ml
17Beta Estradiolo 341,0pg/ml
Testosterone 0,61 ng/ml
DHEA-S 125 ug/dl
Tsh 5,12 ulU/ml

Gentile lettrice,
livelli di TSH pari a 5,12 mcU/ml risultano essere ai limiti alti della norma, ad indicare un lieve ed inziale ridotto funzionamento della tiroide. Questo non deve destare preoccupazione e al momento non è meritevole di terapia sostitutiva (a meno che non stia cercando una gravidanza), ma solo di follow up. Le consiglio di ripetere il prelievo per TSH e FT4 a distanza di circa due mesi dal prelievo precedente, unitamente alla determinazione degli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi). A seconda dell'esito del prelievo, in accordo con uno specialista endocrinologo, andrà stabilito il successivo iter terapeutico.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno Dottori,
sono una ragazza di 29 anni, da tempo affetta da ipotiroidismo e in cura con Eutirox, con dosaggio incrementato gradualmente fino a quello attuale di 88mcg. Con tale dosaggio ho effettuato due esami ematici di controllo a settembre 2016 (TSH: 1.58 ; fT4:15.7) e successivamente a marzo 2017 (TSH: 0.176; fT4: 15.4). Preciso che i primi esami furono eseguiti dopo assunzione dell'eutirox mentre i secondi prima dell'assunzione.
Sono in attesa di visita endocrinologica a fine giugno, ma vorrei sapere nel frattempo se fosse un problema per un'ipotetica gravidanza.

Grazie

Molto pribabilemten Lei nn ha bisogno di alcuna terpia visti gli esami

......

Salve, ho 23 anni ed ho deciso di sottopormi a visita endocrinologica per conoscere la causa dei miei vari problemi: mestruazioni scarse o assenti, irsutismo (anche sul viso), leggero sovrappeso, difficoltà di concentrazione e stanchezza. Dagli esami ormonali è emerso che il TSH è 5,19, FSH 4,8, LH 7,6, estradiolo 27,2, PRL 34,9 (monomerica 26,2), testosterone 0,46, FT4 1,12, FT3 4,34, AbTPO neg. Ho l'ipotiroidismo? Se non è abbastanza grave da essere trattato con farmaci cosa potrei fare per stare meglio?

Gentile lettrice,
valori di TSH pari a 5,19 mcU/ml sono indicativi di un'iniziale lieve ipotiroidismo, al momento non meritevole di essere corretto mediante terapia sostitutiva, ma solo di follow-up laboratoristico. Le consiglierei, pertanto, di ripetere il prelievo per TSH e FT4 a distanza di 2 o 3 mesi dal precedente e, a seconda dell'esito, andrà stabilita, in accordo con uno specialista endocrinologo al quale le consiglio di affidarsi, la necessità o meno di avviare terapia sostitutiva con levotiroxina. In merito all'irsutismo e alle irregolarità mestruali, le consiglio di determinare anche delta-4-androstenedione, 17-OH- progesterone e DHEAS, di eseguire un'ecografia pelvica, per poi consultare uno specialista endocrinologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Gent. mi Dottori, ringrazio fin d'ora per una vostra risposta. Ho 40, 64 kg per 158 cm, in sovrappeso e ho grande difficoltà a dimagrire nonostante costante attività fisica (in 1 anno ho preso 10 kg) e regime alimentare controllato. Questo l'esito degli ultimi esami: TSH 3,852 mU/L (0,300-4,00) fT4 6,7 ng/L(6,00-12,00), colesterolo 264mg/dL (80-200), trigliceridi 163 mg/dL, HDL 69 mg/dl (>45), Ldl 162 (<130), glicemia 99. Ho effettuato anche la curva da carico per insulina e glicemia dopo carico :glucosio 0' 108mg/dL (0-106), 30' 188, 60' 99, 90' 80, 120' 101 mg/dL (0-140); insulina 0' 7 mU/L, 30' 50,5, 60' 62,1, 90' 38,8, 120' 46, 2. Nella seconda gravidanza ho avuto diabete generazionale insulino trattato e prendevo eutirox 25 per tenere basso il TSH. Chiedo cortesemente in base ai risultati se è conveniente consultare un endocrinologo in quanto la nutrizionista mi ha parlato di insulino resistenza. Grazie per un'eventuale risposta.

LA sua tiroide funzione nn necessita di alcun presidio terapeutico visto il vbalore del TSH. Per insulino resistenza attività fisica visto che già segue regime dietetico controllato

......

Salve....ho scritto in passato perché dopo 7 mesi dal parto ho eseguito un controllo di routine della tiroide con i seguenti valori...tsh 0.01
FT3 7.60 FT4 2.20 Dopo due mesi ho rifatto le analisi ( nel frattempo ho avuto il capo parto) con i seguenti valori tsh 0.01 ft3 2.86 ft4 0.92...rientrano nei range di normalità del laboratorio clinico. Il medico m ha detto che i valori sono rientrati..mi chiedo coma mai il tsh è rimasto invariato a due mesi fa? ( 0.01 )...Grazie per la vostra disponibilità

Al tsh occorre più tempo per rientrare nei limiti. Aspetti altri 3 mesi e vedrà che rientrerà

......

Poichè accusavo una stanchezza inusuale, ho eseguito un'indagine tiroidea dalla quale sono emersi i seguenti valori: FT3 = 1,49 (val.norm. 2,0-4,4) FT4= 0,14 (val. norm. 0,93-1,70) TSH 71,000 (val. norm. 0,30- 3,60). Sono chiaramente bassi i primi due elementi ma quello che mi ha maggiormente allarmato è stato il valore così alto del TSH . Il medico di base mi ha consigliato di fare subito un eco alla tiroide per poi consultare un endocrinologo. Premetto che assumo da circa 5 anni, per un'aritmia atriale, Amiodar 200mg 1/2 pasticca la mattina e Almaritm 1/2 al mattino e 1/2 la sera. Grazie per la risposta.

Gentile lettore,
dai dati riportati emerge un importante ipotiroidismo, che potrebbe essere stato conseguente all'impiego dell'amiodarone e insorto su una predisposizione preesistente. L'insorgenza di ipotiroidismo non rappresenta una controindicazione alla prosecuzione dell'amiodarone, ma necessita una graduale correzione mediante l'avvio di dosi gradualmente crescenti di levotrioxina, in accordo con uno specialista endocrinologo che le consiglio di consultare quanto prima. Utile, a completamento, anche la determinazione degli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi) e l'esecuzione di un'ecografia tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buona sera,ho 28 anni e dal anno scorso ho scoperto che soffro di tiroidite di hasimoto prendo tirosint 50 mg per 3g e 25mg per 4g. Vorrei sapere se posso prendere dei integratori tipo spirulina o clorella? Grazie mille

Buongiorno
Non ci sono controindicazioni correlate al problema tiroideo.
Buona giornata
Saluti

......

Salve dopo una eco capo e colo mi è stato riscontrato questo:Tiroide in sede di dimensioni aumentate diametro A-P a sinistra di 20mm e a destra di 18,5 con ecostruttura disomogenea per la presenza di minuscole areole ipoecogene sparse e di 2 formazioni nodulari ipoecogene e nn vascolarizzate di 7,5 -8 mm di diametro,in sede paratracheale inferiore di pertinenza paratiroidea?Conservata la vascolarizzazione ghiandolare .non significative linfoadenomegalie laterocervicali.Questa e l eco capo colo della tiroide.e queste sono le analisi dell sangue tra qui 2 valori molto alti della tiroide che mi preoccupano un casinò visto i 2noduli riscontrati nella eco.mi devo preoccupare??? P calcio risultato 2,39 ,P fosfato inorganico 1,05 ,calcio urinario diuresi nelle 24 h 2500ml -U calcio 1,26 ,U calcio nelle24h 3,15 ,Fosforo urinario diuresi nelle 24h -2500ml ,fosforo inorganico 10,50 ,U fosforo inor24h 26,3 . Questi sono i risultati miei dei :costituenti biochimici ,i miei risultati dalla: diagnostica immunologica che sono due e tutti 2 oltre il limite con stellina .i miei risultati sono :-Ab anti perossid.tiroidea il mio risultato è : 55,7 e il indice di rif e tra 0,0 -16,0 e Ab anti tireoglobulina il mio risultato è: 363,5 e il indice rif e tra0,0 -100,0 . Risultati ormoni: i miei risultati:P -tsh 3,31 ,S calcitonina 1,0 s -pth (molecola interna 1-84) 26,7. Questo è tutto quello che ho c'è da preoccuparsi?di cosa si tratta.in attesa di una vostra gentile risposta porgo distinti saluti.in Fede: Marcela P

Gentile Signora,
dalla ecografia si evidenziano due piccoli noduli di non sicura origine tiroidea. Gli esami sono buoni ad eccezione degli anticorpi elevati. Questo dato, integrato anche con gli elementi dell'ecografia, indica la presenza di una condizione autoimmunitaria (tiroidite cronica) relativamente frequente nella popolazione e che non deve creare allarme. La funzione tiroidea peraltro è ancora normale. Suggerisco comunque di effettuare una valutazione endocrinologica, dal momento che è opportuno vedere le immagini in originale e visitarla per stabilire il programma di controlli.
Un caro saluto

......

Salve dopo una eco capo e colo mi è stato riscontrato questo:Tiroide in sede di dimensioni aumentate diametro A-P a sinistra di 20mm e a destra di 18,5 con ecostruttura disomogenea per la presenza di minuscole areole ipoecogene sparse e di 2 formazioni nodulari ipoecogene e nn vascolarizzate di 7,5 -8 mm di diametro,in sede paratracheale inferiore di pertinenza paratiroidea?Conservata la vascolarizzazione ghiandolare .non significative linfoadenomegalie laterocervicali.Questa e l eco capo colo della tiroide.e queste sono le analisi dell sangue tra qui 2 valori molto alti della tiroide che mi preoccupano un casinò visto i 2noduli riscontrati nella eco.mi devo preoccupare??? P calcio risultato 2,39 ,P fosfato inorganico 1,05 ,calcio urinario diuresi nelle 24 h 2500ml -U calcio 1,26 ,U calcio nelle24h 3,15 ,Fosforo urinario diuresi nelle 24h -2500ml ,fosforo inorganico 10,50 ,U fosforo inor24h 26,3 . Questi sono i risultati miei dei :costituenti biochimici ,i miei risultati dalla: diagnostica immunologica che sono due e tutti 2 oltre il limite con stellina .i miei risultati sono :-Ab anti perossid.tiroidea il mio risultato è : 55,7 e il indice di rif e tra 0,0 -16,0 e Ab anti tireoglobulina il mio risultato è: 363,5 e il indice rif e tra0,0 -100,0 . Risultati ormoni: i miei risultati:P -tsh 3,31 ,S calcitonina 1,0 s -pth (molecola interna 1-84) 26,7. Questo è tutto quello che ho c'è da preoccuparsi?di cosa si tratta.in attesa di una vostra gentile risposta porgo distinti saluti.in Fede: Marcela P

Gentile Signora,
dalla ecografia si evidenziano due piccoli noduli di non sicura origine tiroidea. Gli esami sono buoni ad eccezione degli anticorpi elevati. Questo dato, integrato anche con gli elementi dell'ecografia, indica la presenza di una condizione autoimmunitaria (tiroidite cronica) relativamente frequente nella popolazione e che non deve creare allarme. La funzione tiroidea peraltro è ancora normale. Suggerisco comunque di effettuare una valutazione endocrinologica, dal momento che è opportuno vedere le immagini in originale e visitarla per stabilire il programma di controlli.
Un caro saluto

......

Salve dopo una eco capo e colo mi è stato riscontrato questo:Tiroide in sede di dimensioni aumentate diametro A-P a sinistra di 20mm e a destra di 18,5 con ecostruttura disomogenea per la presenza di minuscole areole ipoecogene sparse e di 2 formazioni nodulari ipoecogene e nn vascolarizzate di 7,5 -8 mm di diametro,in sede paratracheale inferiore di pertinenza paratiroidea?Conservata la vascolarizzazione ghiandolare .non significative linfoadenomegalie laterocervicali.Questa e l eco capo colo della tiroide.e queste sono le analisi dell sangue tra qui 2 valori molto alti della tiroide che mi preoccupano un casinò visto i 2noduli riscontrati nella eco.mi devo preoccupare??? P calcio risultato 2,39 ,P fosfato inorganico 1,05 ,calcio urinario diuresi nelle 24 h 2500ml -U calcio 1,26 ,U calcio nelle24h 3,15 ,Fosforo urinario diuresi nelle 24h -2500ml ,fosforo inorganico 10,50 ,U fosforo inor24h 26,3 . Questi sono i risultati miei dei :costituenti biochimici ,i miei risultati dalla: diagnostica immunologica che sono due e tutti 2 oltre il limite con stellina .i miei risultati sono :-Ab anti perossid.tiroidea il mio risultato è : 55,7 e il indice di rif e tra 0,0 -16,0 e Ab anti tireoglobulina il mio risultato è: 363,5 e il indice rif e tra0,0 -100,0 . Risultati ormoni: i miei risultati:P -tsh 3,31 ,S calcitonina 1,0 s -pth (molecola interna 1-84) 26,7. Questo è tutto quello che ho c'è da preoccuparsi?di cosa si tratta.in attesa di una vostra gentile risposta porgo distinti saluti.in Fede: Marcela P

Gentile Signora,
dalla ecografia si evidenziano due piccoli noduli di non sicura origine tiroidea. Gli esami sono buoni ad eccezione degli anticorpi elevati. Questo dato, integrato anche con gli elementi dell'ecografia, indica la presenza di una condizione autoimmunitaria (tiroidite cronica) relativamente frequente nella popolazione e che non deve creare allarme. La funzione tiroidea peraltro è ancora normale. Suggerisco comunque di effettuare una valutazione endocrinologica, dal momento che è opportuno vedere le immagini in originale e visitarla per stabilire il programma di controlli.
Un caro saluto

......

Salve dopo una eco capo e colo mi è stato riscontrato questo:Tiroide in sede di dimensioni aumentate diametro A-P a sinistra di 20mm e a destra di 18,5 con ecostruttura disomogenea per la presenza di minuscole areole ipoecogene sparse e di 2 formazioni nodulari ipoecogene e nn vascolarizzate di 7,5 -8 mm di diametro,in sede paratracheale inferiore di pertinenza paratiroidea?Conservata la vascolarizzazione ghiandolare .non significative linfoadenomegalie laterocervicali.Questa e l eco capo colo della tiroide.e queste sono le analisi dell sangue tra qui 2 valori molto alti della tiroide che mi preoccupano un casinò visto i 2noduli riscontrati nella eco.mi devo preoccupare??? P calcio risultato 2,39 ,P fosfato inorganico 1,05 ,calcio urinario diuresi nelle 24 h 2500ml -U calcio 1,26 ,U calcio nelle24h 3,15 ,Fosforo urinario diuresi nelle 24h -2500ml ,fosforo inorganico 10,50 ,U fosforo inor24h 26,3 . Questi sono i risultati miei dei :costituenti biochimici ,i miei risultati dalla: diagnostica immunologica che sono due e tutti 2 oltre il limite con stellina .i miei risultati sono :-Ab anti perossid.tiroidea il mio risultato è : 55,7 e il indice di rif e tra 0,0 -16,0 e Ab anti tireoglobulina il mio risultato è: 363,5 e il indice rif e tra0,0 -100,0 . Risultati ormoni: i miei risultati:P -tsh 3,31 ,S calcitonina 1,0 s -pth (molecola interna 1-84) 26,7. Questo è tutto quello che ho c'è da preoccuparsi?di cosa si tratta.in attesa di una vostra gentile risposta porgo distinti saluti.in Fede: Marcela P

Gentile lettrice,
la positività degli autoanticorpi anti-tireoglobulina ed anti-tireoperossidasi sta ad indicare la presenza di una tiroidite cronica autoimmune, ovvero di un'infiammazione cronica della tiroide su base autoimmunitaria, che nel corso del tempo potrebbe determinare un'evoluzione verso un ipotiroidismo con necessità di avviare terapia sostitutiva con ormone tiroideo. Al momento, stando ai valori di TSH da lei riportati (3,31 mcU/ml), non vi è necessità di iniziare terapia sostitutiva, ma solo di programmare, in accordo con il suo endocrinologo di fiducia, un periodico follow-up. Per poter, invece, meglio interpretare i dati relativi a calcio e fosforo nel sangue e nelle urine, è necessario conoscere anche i limiti di riferimento indicati dallo specifico laboratorio. I livelli di paratormone sembrano, comunque essere nella norma.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve dopo una eco capo e colo mi è stato riscontrato questo:Tiroide in sede di dimensioni aumentate diametro A-P a sinistra di 20mm e a destra di 18,5 con ecostruttura disomogenea per la presenza di minuscole areole ipoecogene sparse e di 2 formazioni nodulari ipoecogene e nn vascolarizzate di 7,5 -8 mm di diametro,in sede paratracheale inferiore di pertinenza paratiroidea?Conservata la vascolarizzazione ghiandolare .non significative linfoadenomegalie laterocervicali.Questa e l eco capo colo della tiroide.e queste sono le analisi dell sangue tra qui 2 valori molto alti della tiroide che mi preoccupano un casinò visto i 2noduli riscontrati nella eco.mi devo preoccupare??? P calcio risultato 2,39 ,P fosfato inorganico 1,05 ,calcio urinario diuresi nelle 24 h 2500ml -U calcio 1,26 ,U calcio nelle24h 3,15 ,Fosforo urinario diuresi nelle 24h -2500ml ,fosforo inorganico 10,50 ,U fosforo inor24h 26,3 . Questi sono i risultati miei dei :costituenti biochimici ,i miei risultati dalla: diagnostica immunologica che sono due e tutti 2 oltre il limite con stellina .i miei risultati sono :-Ab anti perossid.tiroidea il mio risultato è : 55,7 e il indice di rif e tra 0,0 -16,0 e Ab anti tireoglobulina il mio risultato è: 363,5 e il indice rif e tra0,0 -100,0 . Risultati ormoni: i miei risultati:P -tsh 3,31 ,S calcitonina 1,0 s -pth (molecola interna 1-84) 26,7. Questo è tutto quello che ho c'è da preoccuparsi?di cosa si tratta.in attesa di una vostra gentile risposta porgo distinti saluti.in Fede: Marcela P

Gentile Signora,
dalla ecografia si evidenziano due piccoli noduli di non sicura origine tiroidea. Gli esami sono buoni ad eccezione degli anticorpi elevati. Questo dato, integrato anche con gli elementi dell'ecografia, indica la presenza di una condizione autoimmunitaria (tiroidite cronica) relativamente frequente nella popolazione e che non deve creare allarme. La funzione tiroidea peraltro è ancora normale. Suggerisco comunque di effettuare una valutazione endocrinologica, dal momento che è opportuno vedere le immagini in originale e visitarla per stabilire il programma di controlli.
Un caro saluto

......

Mia moglie ha avuto l'asportazione della tiroide 2 anni fa e prendeva eutilox 125 per 5giorni e due giorni 150 , ciò nonostante abbiamo avuto a fine marzo i seguenti valori di FT3,FT4 E TSH : 2,39, 1,25 7,74 per migliorare il tsh vorremmo passare a 4 giorni a settimana eutilox 125 e tre giorni domenica,mercoledi e sabato a 150 , facciamo bene o cosa dobbiamo fare.
mia moglie ha 76 anni due figli
valori generali esami clinici glicemia ,trigliceridi colesterolo emocromo moc etc tutti nella norma,
ha artrosi di livello 3 alle ginocchie in particolare il destro, abbiamo effettuato 4 infiltrazioni acido ialeuronico e 5 di ozono , ma senza risultati apprezzabili per il dolore.Prende 150 mg ilvesartan e 5 mg nebivololo per il cuore.Grazie e a presto

Bene la modifica dello schema della l-tiroxina. COntrolli dopo 3 mesi il tsh

......

Buongiorno, da circa 2 mesi ho eseguito il t3...( 6) il t4 (8) e tsh 0.1/ visita endocrinologo il quale mi prescrive 3 compresse di tapazole al di per 1 mese per poi continuare con 2 ed il successivo con 1.....dopo 1 mese dalla cura eseguo per la prima volta gli esami degli anticorpi che sfortunatamente non mi avevano prescritto subito di farli.....risultati: ab ag 1.0 TPO 1.0 e anti recettori 3.30.....ad oggi mi piacerebbe sapere che tipo di ipertiroidismo ho.....premetto che sono un morbo di Chron e soffro della patologia di Sjogren.....vi ringrazio moltissimo

Buongiorno,
Purtroppo per la corretta diagnosi sono strettamente necessari i ranges di riferimento del laboratorio dove ha effettuato gli esami ematici e conoscere l'esito di ecografia tiroidea. È inoltre utile conoscere la sua età ed eventuali terapie mediche ulteriori assunte a domicilio. Con gli esiti completi sarebbe quindi più semplice valutare la tipologia di ipertiroidismo.
Ne parli quindi con il suo endocrinologo di riferimento.
Saluti

......

Buongiorno! Ho 50 anni, sono un fisioterapista. Mi è stato diagnosticato ipotiroidismo di hashimoto. Ho dolori diffusi e molto invalidanti, che mi hanno portato quasi a cessare la mia attività! Prendo da 2 anni 75 mg di eutirox. I miei valori con la terapia sono normali ma invece di migliorare i miei dolori sono peggiorati. Vi prego di aiutarmi. Vi ringrazio anticipatamente!

Buongiorno
Se gli esami di funzione tiroidea (in particolare il TSH) risultano nei limiti significa che il dosaggio di tiroxina in corso è corretto quindi i sintomi da lei riferiti non possono essere correlati al quadro tiroideo.
Le consiglio, vista la presenza di autoimmunità, di valutare col suo medico curante o con uno specialista reumatologo la possibilità di eseguire accertamenti diagnostici in merito ai dolori riferiti.
Saluti

......

Ft3 fuori dal range di 13 punti ma il tsh sembra nella norma 1.40 cosa mi consigliate di fare?

Gentile Paziente,
suggerisco di ripetere presso un altro laboratorio il dosaggio di FT3, FT4 e TSH.
Cordialmente

......

Salve sono Anna e avrei una domanda da farvi riguardo ad una ecografia tiroidea che ha effettuato mia madre che ha 62 anni sono troppo preoccupata non mi sembra un quadro bello le allego referto mi posso tranquillizzare?per favore rispondete. Formazione modulare solida disomogeneamente iso ipoecogena a contorni irregolari 10x10 con alcune calcificazione nel suo contesto si osserva vascolarizzazione peri lesinare con alcuni spot intra lesionali grazie

Gentile Signora,
è opportuno effettuare una visita endocrinologica per valutare l'eventualità di eseguire un agoaspirato. Suggerisco inoltre di completare le indagini con il dosaggio di FT4, TSH, Ac anti Tg e anti TPO e calcitonina.
Cordialmente

......

Gentili dottori,

quando la caduta dei capelli ( telogen effluvium cronico diagnosticato da 2 dermatologi) è dovuto a un ipotiroidismo subclinico, in un ragazzo di anni 23, come si dovrebbe comportare un endocrinologo?
Leggo su Internet che gli endocrinologi non prescrivono cure per l'ipotiroidismo subclinico.
I dermatologi mi hanno detto che se non si cura la causa,l'ipotiroidismo,la caduta non si può fermare.
Grazie

Gentile lettore,
la caduta dei capelli potrebbe riconoscere svariate cause oltre l'ipotiroidismo subclinico. In linea generale comunque, in accordo con le principali linee guida, la terapia sostitutiva con ormone tiroideo viene solitamente avviata per livelli di TSH superiori a 10 mcU/ml. In caso di valori di TSH compresi tra 4 e 10 mcU/ml, la scelta di avviare o meno la terapia viene condotta sulla base di alcuni parametri (quali ad esempio eventuale sintomatologia presente, positività o meno degli autoanticorpi tiroide-specifici - che le consiglio di determinare se non già eseguito, eventuale presenza di fattori di rischio cardiovascolari). Le consiglio, pertanto, di affidarsi ad uno specialista endocrinologo che, sulla base dei suoi esami di laboratorio e dei suddetti altri aspetti, potrà stabilire la necessità o meno di avviare terapia con levotiroxina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Gentile Dottoressa, sono una ragazza di 25 anni mi chiamo Michela e accuso da qualche tempo sintomi di stanchezza e debolezza, associati a variazioni di peso,irregolarità mestruale(con intervalli di 40/45giorni) , e irregolarità intestinale! Potrebbe trattarsi di un problema di tiroide?! Grazie anticipatamente

Controlli il TSH e vede. Se normale i sintomi nn dipendono dalla patologia tiroidea

......

Buongiorno, a giorni subirò l'asportazione totale della tiroide che si è ingrossata e viene definita pretossica. Tengo a precisare che due anni fa ho subito mastectomia dx e quadrantectomia sx con metastasi ossee; vengo curata con bifosfonati e femara. Vorrei sapere se, dopo l'intervento posso continuare ad assumere i 6 gr. di avena che mi sono stati consigliati dall'epatologo (ero in cura antivirale per epatite c, ora negativizzata) e se fosse affermativo quanto intervallo dall'assunzione di eutirox? In alternativa quale prodotto naturale potrei assumere? (non vorrei prendere statine)
Grazie per una sua cortese risposta.
Giovanna

Gentile Signora,
in linea generale, l'eccessivo consumo di fibre potrebbe ridurre l'assorbimento della tiroxina, cioè il farmaco che viene prescritto per la terapia sostitutiva a seguito di tiroidectomia totale.
Cionondimeno, non c'è controindicazione nel suo caso al consumo di avena, purché sia distanziato dall'assunzione della tiroxina (almeno un'ora). L'adeguatezza della terapia sostitutiva con tiroxina sarà poi valutata dagli esami di laboratorio, da eseguire a 6-8 settimane dall'intervento.
Cordialmente

......

Buongiorno
soffro da tempo di ipotiroidisimo , ultimamente ho rifatto le analisi e questi sono i risultati:
TSH - tireotropina 1,76 µUI/ml 0,45 - 4,78

FT3 - triiodotironina libera 2,64 pg/ml 2,30 - 4,20

FT4 - tiroxina libera 1,28 ng/dl 0,80 - 1,76

Prendo ogni mattina eutirox 50, le analisi mi sembrano buone, ma i sintomi continuo ad avarli quale gozzo sul collo, e appunto volevo sapere se i valori sono buoni?
Inoltre , nonostante sia dimagrita molto, ho a volte un gonfiore addominale e non so se possa essere riconducibile alla tiroide.
Nell'ultima ecografia fatta nel 2014 l esame riscontrava: il parenchima ghinadolare appare diffusamente disomogeneo con impronta pseudonodulare ed ipoecogeno così come si osserva nei procesi tiroiditici cronici.Mi consiglia un altra ecogragia?
Grazie per la disponibilità

Gentile lettore,
gli esami di laboratorio da lei riportati indicano un'ottima sostituzione della funzione tiroidea mediante terapia sostitutiva, che le consiglio di proseguire alla posologia in atto. L'obiettivo terapeutico è, infatti, quello di mantenere livelli di TSH compresi tra 0,5 e 2 mcU/ml.
Ritengo pertanto poco probabile che i sintomi da lei presentati possano dipendere dalla tiroide. Se non eseguito in passato, le consiglio comunque di determinare gli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireogloblulina e Ab anti-tireoperossidasi), per escludere che la tiroidite da lei presentata sia di natura autoimmune. In caso di positività dei suddetti autoanticorpi, le consiglio di effettuare uno screening per escludere la predisposizione verso le patologie autoimmuni più frequenti che, seppur raramente potrebbero associarsi alla tiroidite, mediante il dosaggio di: Ab anti21OH (autoimmunità surrenalica), Ab antiGAD65 (autoimmunità pancreatica), Ab anti cellule parietali gastriche (gastrite cronica autoimmune), Ab anti-transglutaminasi (celiachia).
In assenza di formazioni nodulari e nel follow-up di una tiroidite, l'ecografia tiroidea può essere ripetuta ogni 2 o 3 anni.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno, sono una ragazza di 23 anni diventata mamma fa 8 mesi. Sto seguendo una dieta da 2 mesi ma facendo periodicamente il controllo del peso mi accorgo che non scende. Premetto che ho preso circa 20 kg tra primae dopo della gravidanza. Sono passata da un peso di 69/70 kg ad uno di 90kg, senza praticamente variare di molto il mio regime alimentare. Secondo voi potrebbe trattarsi di disfunzione tiroidea? Grazie per l'attenzione

NN lo so per escluderlo faccia il TSH è se normale il mancato calo ponderale nn dipende da patologia tiroidea

......

Salve, buonasera sono una ragazza di 29 anni, da qualche tempo soffro di alcuni sintomi che leggendo nei vari forum sembrano riconducibili ad una disfunzione tiroidale.ultimamente mi sento sempre stanca dormo tantissimo e noto un eccessivo aumento di peso, caviglie sempre gonfie, ed ho quasi sempre freddo,sono realmente sintomi legati a questa patologia? Prima di recarmi da un medico volevo un consiglio da un esperto. Vi ringrazio in anticipo.

Buongiorno,
è possibile che i sintomi da lei lamentati siano dovuti ad un problema tiroideo, le consiglio di eseguire un prelievo per TSH riflesso per escludere questa eventualità
Cordiali saluti

......

Buongiorno sono la signora del quesito 6850.
Grazie per il cortese parere. Sotto consiglio vostro e parere positivo del mio medico di base ho iniziato a prendere 0.25 con visita endocrinologica fissata tra due settimane.
In riferimento al mio bimbo, potrei avergli causato problemi con il mio lieve ipotiroidismo considerato che lo avevo da inizio gravidanza? La mia ginecologa mi sconsigliata terapia visto i pregressi ed il valore di tsh poco fuori dai parametri.
Cordiali saluti e grazie in anticipo
E.

Gentile Signora,
il rischio elevazione del TSH in gravidanza e problemi fetali è solo di tipo "statistico". La sua alterazione è modesta e direi dunque di stare serena.
Un caro saluto

......

Buongiorno ho 28 anni e sono affetta da Hashimoto da quando ne ho 18. 1.Ho letto su internet di correlazioni tra Hashimoto e tumore tiroideo è vera questa associazione?
2.Poi ho letto di correlazione tra tumore mammario e Hashimoto è vero che chi è affetto da Hashimoto è più a rischio di questi tipi di tumore?
3. Eutirox aumenta il rischio di tumore mammario?
4. È utile assumere selenio? Se si un quale dose per quanto tempo?
5. Potrebbe il selenio eventualmente ridurre il rischio di tumore mammario sfiammando la tiroide?
Cordiali saluti

Gentile lettrice,
non vi sono dati concordanti in letteratura sulle associazioni da lei espresse e nemmeno i dati raccolti in clinica consentono di poterlo affermare con esattezza.
In merito, invece, al selenio, vi sono alcuni studi recentemente pubblicati in letteratura in merito all'assunzione di selenio nelle tireopatie autoimmuni. Sebbene non siano ancora studi condotti su larga scala, sembra che una supplementazione di selenio in pazienti con tireopatie autoimmuni residenti in regioni in cui l'apporto di selenio è carente possa essere vantaggiosa, in quanto sembra possa ridurre il titolo autoanticorpale degli Ab anti-tireoperossidasi e migliorare l'evoluzione del danno tissutale. Saranno però necessari ulteriori studi per capire se la supplementazione con selenio è effettivamente in grado di prevenire l'evoluzione verso l'ipotiroidismo o ridurre il fabbisogno di levotiroxina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

per riuscire ad avviare la gravidanza,mi è stato prescitto dalla ginecologa eutirox 75 microgrammi (mezza compressa la mattina) ed avevo il TSH pari a 2,498 ,ritenuto alto valore dalla ginecologa anche se doveva oscilllare tra 0,4 e 4,.....quindi ritenuto dal medico mio di base un valore normale e non alto,......AVEVO FT3 pari a 3,03 (quando doveva oscillare tra 2 e 4,9), AVEVO FT4 PARI A 11,02 (QUANDO DOVEVA OSCILLLARE TRA 7 E 17).....QUINDI TUTTO NELLA NORMA ....................adesso che sono al terzo mese di gravidanza ho fatto le analisi (VISTO CHE STO CONTINUANDO A PRENDERE MEZZA COMPRESSA DI EUTIROX DA 75 MICROGRAMMI OGNI MATTINA) ed ho i seguenti valori:
TSH PARI A 0,748 CHE DOVREBBE OSCILLARE SEMPRE TRA 0,4 E 4
FT3 PARI A 2,31 E DOVREBBE OSCILLARE TRA 2 E 49
FT4 PARI A 11,04 E DOVREBBE OSCILLARE TRA 7 E 17

1-DEVO CONTINUARE A PRENDERE L'EUTIROX PER TUTTA LA GRAVIDANZA?
2-SE SOSPENDO L'EUTIROX C'è IL RISCHIO CHE IL FETO MI NASCA AFFETTO DA IPOTIROIDISMO?
3-SE IL FETO è AFFETTO DA IPOTIROIDISMO CON CHE FARMACI DEVO INTERVENIRE GIA' DA ADESSO?
4-SE SOFFRO DI IPOTIROIDISMO DEVO MANGIARE COMPLETAMENTE SENZA SALE?
5-DOPO LA GRAVIDANZA DEVO CONTINUARE A PRENDERE EUTIROX?

Continui a prendere eutirox e parli con la gunecologa. Utilizzi sale iodato ma anche integratori contenenti iodio in quantità sufficiente. Per suo figlio stia tranquilla perchè nn rischia nulla

......

Ho tiroidite di hashimoto (donna 36 anni) scoperta dopo il parto perché ho avuto forti sintomi depressivi a seguito di un trauma. Inizialmente ero eutiroidea poi a seguito scintigrafia (perché il tsh si è azzerato) è stato rilevata una iperplasia tiroidea iperfunzionante. Con una sola compressa di tapazole l'ipotiroidismo si è messo a posto ma io continuo a soffrire di fortissimi attacchi di depressione alternati a giorni sereni. Prendo antidepressivi da svariati mesi ma i sintomi sono sempre gli stessi. Gli endocrinologi dicono che nn dipende dalla tiroidite. Gli psichiatri/psicologi non trovano la causa psicologica che potrebbe scatenare questi attacchi. Non so più che fare. Chiedo il vostro aiuto

Buongiorno,
se gli esami di funzione tiroidea sono nella norma (sia TSH che ormoni tiroidei) la causa dei suoi sintomi non è riconducibile ad un problema tiroideo.
Le consiglio pertanto di parlarne con il suo Psichiatra per trovare una terapia adeguata per la depressione.
Cordiali saluti

......

Salve parlo per mia figlia,che ha 22 anni tolta la tiroide 3 anni fa.gli e stata data una dose di tirosint alta da 150 per 5 anni ma da un po di tempo i capelli si stanno diratando, sta usando schampo alla caffeina sta prendendo integratori omega,gia a un trauma per la tiroide so solo io vosa abbiamo passato ora ci si mettono pue i capelli! Cosa possiamo fare per cortesia un consiglio,mia figlia é un tipo chiuso non esce mai.grazie

buongiorno,
vi consiglio di fare un prelievo per TSH riflesso per capire se il dosaggio di Tirosint è giusto e se i sintomi che sua figlia lamenta sono dovuti al problema della tiroide.
Cordiali saluti

......

Salve, il dottore mi ha diagnosticato una tiroidite autoimmune circa cinque anni fa. Non mi ha dato nessun farmaco. Sono due anni ora che ho problemi di temperatura ( fuori fa caldo mi sale la temperatura, faccio uno sforzo fisico mi sale la temperatura, sono stressata mi sale la tenpwratura) e ho frequenti mail di testa. La febbre continua è a modo suo invalidante. Le analisi del sangue che mi hanno fatto fare rivelano tiroide un po' lenta, livelli di prolattina non eccezionali ma per i medici nulla di organico, solo funzionale. Mi chiedo
Ora visto che i sintomi io li ho e il mio corpo prima di far ammalare L organismo sta mandando evidentemente dei segnali .. cosa posso fare? Esiste una cura? Mi sono documentata un po' e potrebbe centrare l'ipotalamo.Sono preoccupata. Grazie in anticipo per la vostra risposta. Alessandra

Gentile lettrice,
al fine di stabilire la necessità o meno di avviare terapia sostitutiva con levotiroxina per ipotiroidismo, nell'ambito di una tiroidite autoimmune è necessario conoscere i valori dei parametri di funzione tiroidea (TSH e FT4).
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Gentilissimi,faccio una piccola introduzione.
Sono assistente alla poltrona,8 colleghe su 10,di eta' compresa tra i 27 e 45anni,si sono ammalate di tiroide nel percorso della loro vita professionale.Volevo sapere se secondo voi c'era correlazione tra malattie tiroidee e questo tipo di lavoro,magari per utilizzo di agenti chimici o esposizione a radiazioni.
Vi ringrazio anticipatamente
Viviana

I dati della letteratura nn hanno evidenziato associazione tra il suo lavoro e patologia tiroide. L'associazione tra voi e patologia tiroidea dipenda dalla estrema frequenza della patolgia tirodiea tra le donne

......

Buongiorno ho 48 anni vivo a nuoro seguita oncologia a cagliari.ho avuto un tumore tiroideo nel 2001 .4 cicli di radio terapia sino al 2004 .TG mai negativo .recidiva in sede tiroidea nel 2013 asportata e ciclo radio .recidiva nel 2015 linfonodi laterocervicale cervicali 4 livello operata non trattabile con iodio .2017 tramite pet recidiva sempre nel tratto 4 livello laterale destro .nella stessa zona della intervento del 2015 più tre focolai nella zona ilo polmonare destra .non trattabili con iodio .in questi casi che fare .sicura di una sua risposta la saluto

Buongiorno,
dipende molto dalla sua storia clinica, è possibile che le metastasi polmonari possano rimanere stabili nel tempo, come spesso succede. La patologia tumorale tiroidea è comunque molto complessa e andrebbe valutata in ambito di visita ambulatoriale e non su un forum. Le consiglio pertanto di rivolgersi alla sua oncologia o all'endocrinologo, peraltro a cagliari c'è un ottimo reparto di endocrinologia.
Cordiali saluti

......

buongiorno.
Ho sofferto di tiroidite (con annesso ipertiroidismo lo scorso 2016 - gennaio- marzo).
Ora sono nella 24 esima settimana di gravidanza ed ho i seguenti valori:
- TSH 5.17
- FT3 3.26
- FT4 11.04
mi consiglia terapia con farmaci per via dell'ipotiroidismo in corso? potrei aver fatto danni alla mia creatura non prendendo farmaci finora?
Non avverto particolari disagi.
Grazie in anticipo per il suo tempo.
corsiali saluti
E.

Gentile Signora,
gli esami evidenziano un lieve difetto di funzione della tiroide. Tuttavia, anche se l'alterazione è lieve, è opportuno eseguire quanto prima una valutazione endocrinologica per valutare necessario che sia valutata clinicamente (anche per decidere la dose da proporre), previa un'accurata raccolta di tutta la sua storia clinica e degli esami precedenti.
Cari saluti

......

Salve mi chiamo leda e ho 40 anni sono 2 mesi che ho problemi con la tiroide e prendo già tirosint oggi ho ritirato i analisi e la ho la tireoglobulina 15.91 e normale?

Gentile signora,
la tireoglobulina è una proteina prodotta a livello tiroideo e che, pertanto, è normale che possa poi essere dosata anche nel sangue. Il suo dosaggio, pertanto, è utile solo in casi particolari.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buon giorno mio figio ha quasi 12 anni e rispetto a i suoi coetanei e il più basso e non cresce x questo tramite la dottoressa abbiamo fatto degli esami ed è risultato testosterone basso la dottoressa dice di non fare niente e di aspetaspettare 2 anni x vedere come va ma visto che lui è sempre a dosaggio con i suoi compagni x la statura e x altro chiedevo se magari è opportuno i tervenire x aiutarlo grazie e buona giornata

Mi dispiace ma nn riguarda la patologia tiroidea

......

Salve, soffro di tiroidite di Hashimoto da parecchi anni ormai, terapia con Eutirox 100 mg tutti i giorni e 50 mg la domenica. Da ieri ho cominciato ad assumere due integratori ayurvedici (Brhami e Ashwagandha). Li ho presi per alleviare stress e stanchezza, solo che oggi mi sento completamente senza forze e insomma non sto bene. Vorrei sapere se con la mia patologia o comunque col farmaco esiste qualche controindicazione. Grazie, Paola

Buongiorno,
non esistono delle controindicazioni con il farmaco e con la tiroidite di Hashimoto, el'assunzione per un solo giorno difficilmente può essere responsabile di un peggioramento della funzione tiroidea in paziente con tiroidite di Hashimoto.
Le consiglio comunque di verificare tutte le sostanze e gli elementi all'interno degli integratori che ha assunto, eventualmente chiedendo delucidazioni in merito al suo erborista.
Cordiali saluti

......

Buonasera ho fatto l'ecografia tiroide dopo tre anni. Sapevo di avere due noduli ma niente di grave soltanto eutirox da 50. Ora sulla attuale ecografia si parla di un nodulo che presenta medio-alta malignità. Ieri visita endocrinologa e fissato appuntamento per agoaspirato e poi asportazione tiroide. Mi hanno molto spaventata dicendomi di togliere la tiroide senza fare agoaspirato perchè con l'agoaspirato è possibile che le metastasi scappano. E' vero? sono molto preoccupata. Grazie mille

Gentile Signora,
l'agoaspirato dei noduli della tiroide viene fatto di routine nella pratica clinica per valutare il rischio di malignità dei noduli tiroidei. In nessun modo questa metodica è associata al rischio di disseminazione del tumore.
Cordialmente

......

Buonasera. Sono una donna di 41 anni. Da circa 18 sto seguendo cure per curare ipotiroidismo cronico con tiroidite di hashimoto, dall'ultima eco la mia tiroide rimasta è poco più di 1 cm., si sta autoeliminando. Al momento sono in cura con tiche 175 alternato a 200 (lo specialista mi ha ulteriormente aumentato il dosaggio per far scendere il tsh in vista di ovodonazione). Oggi ho ripetuto gli esami e il tsh è a 4.62. Per iniziare terapia per ovodonazione chiedono che il tsh scenda fino a 2. Vi chiedo è secondo voi possibile abbassare così tanto il mio tsh, nonostante io sia a dosaggi tanto alti di farmaco? Cioè quanto ancora si può salire con il dosaggio? Grazie della disponibilità. Sarah.

Gentile Sarah,
non vi sono limiti nella dose di levotiroxina da poter assumere. Concordo con il consiglio di abbassare prima dell'ovodonazione i livelli di TSH sotto a 2-2,5 mcU/ml e per raggiungere tale obiettivo va aumentata la posologia del farmaco, in accordo con il suo endocrinologo di fiducia.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Sono una donna di 56 anni. Esami tiroide. TSH 1,3 mclU, FT3 4,2 pmol, FT4 8,9 pmol/L. Soffro di depressione (stanchezza estrema, insonnia, pianto, tendenza a procrastinare, estrema pigrizia). Assumo antidepressivi dall' età di 28 anni in modo continuo.(diagnosi di distimia). Questi valori tiroidei possono essere correlati al mio quadro psichico?. Grazie per la risposta. Distinti saluti.
Aimar Adriana

La funzione della sua tiroide è perfetta per cui nn può essere responsabile sei disturbi che lei riferisce

......

Salve
Ho 43 anni non ho figli. Circa 10 anni fa mi fu diagnosticata tiroide di hasmimoto. Poiché non esistono cure che bloccano il progredire alla forma cronica di ipotiroidismo. Ho atteso. Un anno e mezzo fa un importante depressione di natura sentimentale da 48 kg sceso fino a 43 kg poi avevo ripreso do testa e di fisico ma a ottobre la fine della mia vita sentimentale mi ha dato ko. Da ottobre mi sono materialmente alzata da letto a febbraio da lì e ceduto il fisico mi dicevano che erano le pasticche della depressioni ma prima tachicardia poi amnesie totali poi giramenti di testa caduta dei capelli adesso ci sono ma sono fragilissima ma la cosa più preoccupante è il ristagno dei liquidi accumuli di grasso giro vita. Confesso di aver avuto sempre un discreto fisico magro asciutto ora da 48 kg di febbraio sono a 53 e mangiando poco non mangio più neppure pasta e pane...i valori ft 3 ed ft4 nei limiti bassi..tsh che prevede Max 5.5 e a 4.8. Ma io sto male il peso mi da fastidio mi sento strana senza pensare al lato neurologico. Ma si può pensare di poter essere curata con eutirox anche se i valori sono nei limiti. Io sono disperata.
Grazie infinite
Daniela

Buongiorno,
difficilmente valori di funzione tiroidea di questo tipo sono responsabili di sintomi dell'entità da lei lamentata. La terapia con Tiroxina può essere presa in considerazione nel suo caso, le consiglio di ripetere il prelievo per TSH riflesso e per anticorpi anti-tireoglobulina e anti-TPO (se non già eseguiti) e li mostri al suo medico di base o al suo endocrinologo curante
Cordiali saluti

......

Buonasera, ho 29 anni e 3 aborti precoci alle spalle. Dalle ultime analisi il mio tsh é risultato 3.38.Ho letto che sarebbe preferibile mantenere il valore al di sotto di 2,5 mentre si ricerca una gravidanza, e' così? Mi consigliate una visita endocrinologa? Vi ringrazio.

Buongiorno,
sarebbe preferibile avere un TSH <2.5 mentre si ricerca una gravidanza. Le consiglio pertanto di rivolgersi ad un endocrinologo e, se non già fatto, di ripetere il prelievo per TSH, anticorpi anti-tireoglobulina e anticorpi anti-TPO.
Cordiali saluti

......

Salve sono una donna di 40 anni altezza 1,62 peso 63 kg affetta da psoriasi almeno da 6 anni per la quale sono stata in cura e ad oggi sostengo una cura di mantenimento annua con lievi corticosteroidi e shampi e unguneti non steroidi,il mio problema è emerso circa 2 anni fa da quando pur facendo una dieta ipocalorica e discreta attività fisica ho iniziato a mettere peso aumentando in 2 anni di 6kg pur con intensa attività fisica e dieta ipocolarica allora mi è stato consigliato un esame della tiroide ed ecco il valori al giorno 13.10.2016 Tsh 4,14 valori 0,25 min valori max 4,5 Ft4 0,88 valori 0,89 min valori max 1,78 Ft3 3,80 valori min 2,9 valori max 4,0 mi è stato consigliato poi esame ecografico della tiroide ma tutto nella norma glicemia 76 valori min 60 max 110 calcio 8,5 valori max 11 fosforo3,2 valori max 6,5! esami ripetuti 08.03. 2017 ecco gli esiti tsh 2,60 min 0,25 max 4,5 Ft4 0,70 min 0,89 max 1,78 Ft3 4,26 min 2,3 max 4,2 vengo a spiegare il problema ho consulato due endocrinologi pagando un bel po la visita ma quello che mi delude e non aver avuto risulati ne cure o effettive cause del mio problema,la prima era una dottoressa dalla quale andrò a consulto il 31/06/2017 che mi ha fatto fare anche questi esami Ab antitireoglobumina valori 167 riferimento <60 Ab antimicorosomiali valori >1000 riferimeto <100 ; da questi esami si evince anche a dire della dottoressa la presenza di ipotiroidismo causato dalla tiroidei Haschimoto ma non presento il gozzo tipico di esso ma i sintomi dell'ipotiroidismo si tra i quali stanchezza cronica pelle secca tachicardia disturbi del sonno e aumento del peso corporeo,la delusione di questa dottoressa è cmq non mi ha dato una cura e ha rimandato alla prossima visita dopo cmq un mese,sono andato da un altro endocrinologo che ha visto tutte le analisi e ha detto che non ho problemi di tiroide ma ho l'insulino resistenza ,ora si mia mamma ha il diabete ma io ho la glicemia nella norma faccio attivita fisica e dieta sana (ipocalorica) anche se sono sempre stata in carne cmq rifarò gli esami della glicemia e la curva glicemica ma la mia glicemia a digiuno non ha ma superato i 90(sempre tra gli 84-89) so che dopo i 100 si possono avere problemi o patologie ,onestamente mi sembra strano che il dottore senza avere esami della glicemia e della curva glicemica mi abbia detto che non è la tiroide (dove gli esami parlano chiari di un ipotiroidismo e i valori degli AB sono sballati tanto da far presumere ad una tiroide autoimmune,lo so anche io che non sono dottore)che mi da l'aumento di peso la tachicardia la pelle secca e i disturbi del sonno che è per vero che i sintomi si somigliano ma sono veramente delusa da questi dottori ho fatto 2 ecografie 2 esami del Tsh Ft4 Ft3 uno degli anticorpi Ab e ancora non mi danno una cura e io continuo a mangiare poco e mettere peso e certo che mi faranno venire la sindorme metabolica se continuo a mettere peso ed ingrassare aumenteranno i trigliceridi e il peso corporeo tanto da farmi venire il diabete e se la tiroide è lenta e normale che non bruci grassi e metta peso pur facendo sport e attivita fisica!il mio sfogo è dopo tutti gli esami che vi ho scritto vorri un consulto anche in vista dell'appuntamento del 31.05.2017 è possibile farsi prescrivere la pillola per la tiroide visto il mio caso certo non per tutti i pazienti con tiroide di Hashimoto e dovuta la cura con farmaci ma se io ho tutti i sintomi e soprattutto poi problemi di salute la dottoressa non dovrebbe optare per la cura farmaceutica?alla fine diventerò veramente obesa ,vorri un vostro parere medico!

Gentile lettrice,
la positività degli autoanticorpi tiroide-specifici conferma la presenza di una tiroidite cronica autoimmune. La terapia sostitutiva per ipotiroidismo primitivo (dovuto cioè ad alterato funzionamento della tiroide) si avvia sulla base dei livelli di TSH che, al suo ultimo prelievo, risultano apparentemente nella norma. In entrambi i prelievi riportati, invece, si segnalano valori di FT4 lievemente inferiori alla norma. Le consiglierei di indagare tale aspetto, in accordo con il suo endocrinologo di fiducia, attraverso una valutazione della restante funzione adenoipofisaria (ad es. determinazione di prolattina, IGF1, ACTH e cortisolo delle ore 8.00, FSH, LH, estradiolo).
A completamento, se non già eseguito, le consiglio di effettuare uno screening per escludere la predisposizione verso le patologie autoimmuni più frequenti che, seppur raramente potrebbero associarsi alla tiroidite, mediante il dosaggio di: Ab anti21OH (autoimmunità surrenalica), Ab antiGAD65 (autoimmunità pancreatica), Ab anti cellule parietali gastriche (gastrite cronica autoimmune), Ab anti-transglutaminasi (celiachia).
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Mia figlia a 15 anni e dai primi di novembre 2016 sta avendo dei disturbi invalidanti:
forti mal di testa (inizialmente con problemi visivi e di parola) che durano per ore e per giorni (rari i giorni che non ha neppure una lieve emicrania)
dolori muscolari
formicoli ambedue mani (attenuati da gennaio quando ha cominciato a prendere 50mg topomax) (prima del topamax ha avuto anche 5/6 in cui la ragazza di colpo mentre ha l'emicrania diventa fredda e non risponde a nessun comando, non cammina non si muove, sembra addormentata, etc o per ore avuto forti difficoltà ad alzarsi e camminare senza aiuto)
eccessivo freddo e guance calde durante l'emicrania (tipo pulsante fronte e nuca)
eccessiva spossatezza e stanchezza
Le hanno diagnosticato emicrania con aura e senza aura
Purtroppo continua a star male soprattutto i 15 giorni prima del ciclo.
A fine aprile l'ho portata da un endocrinologo che le ha effettuato un ecografia (sospetta tiroitide cronica autoimmune) e le ha prescritto diversi esami. Ieri ho ritirato i risultati. Valori nella norma tranne uno:
391,8 anticorpi anti-tireoglobulina. Può essere causa dei suoi problemi?

Gentile Signora,
la positività degli anticorpi anti Tg (con esami di funzionalità tiroidea nella norma) non determina alcuna problematica a livello clinico e non è causa dei disturbi riferiti. E' comunque opportuno continuare ad effettuare controlli periodici con l'endocrinologo.
Cari saluti

......

Buongiorno Dott.ssa, sono in terapia sostitutiva per asportazione totale della tiroide ( assumo Novotyral 100mg) ) ma quando prendo il Dibase ( 25000 UI una volta al mese ) credo interferisca con il Novotyral . E' Possibile ?
Non sto bene e ho frequente bisogno di urinare ( che ho letto rientra tra gli effetti collaterali )
Gli esami sono buoni e la Vitamina D è 38

Grazie
Manuela Valaguzza

Nn sono la dott.ssa ma il dott. Taccaliti. Cmq può assumere tutto perchè nn c'è alcuna interferenza

......

Buongiorno sono Eleonora di Ravenna e ho 31 anni. Volevo un informazione sul valore del THS in quanto sono alla mia prima gravidanza insorta con icsi e sono di 10+4, premetto che sto prendendo acido folico, progeffik e clexane. Ho fatto l'esame THS è risultato 4.290 ma ho visto che l'intervallo di riferimento nel primo trimestre è 3.600 mi sembra un po' alto anche se il valore della Tiroxina libera FT4 è 11.9 il massimo è 15.2. Volevo sapere se mi devo preoccupare. Grazie fin da ora. Saluti Eleonora

Buongiorno Eleonora,
non deve preoccuparsi, tuttavia è necessario abbassare quel livello di TSH ad un valore <2.5 durante il primo trimestre di gravidanza e <3 durante il secondo e terzo trimestre.
Se è già in terapia con tiroxina sarà necessario aumentare il dosaggio settimanale, se non ancora in terapia sarebbe consigliabile iniziare una terapia specifica.
Si rivolga pertanto al suo ginecologo o endocrinologo curante per l'impostazione o la modifica della terapia.
Cordiali saluti

......

Buonasera pof. FUGAZZOLA. Mi sono operato il 07/09/2016 di tirectomia totale per numerosi noduli più un gozzo con tre grossi noduli. Non riesco spiegarmi perché il mio endocrinologo non riesce a farmi abbassare il. TSH.
I valori sono i seguenti :- subito dopo intervento TSH 43 distanza di un mese, 33 con 150 di eurotirocs, dopo un mese 27 di TSH pipillola eurotirocs 200 dopo un mese TSH 14 aumentato dosaggio a 265 dopo un. Mese risale a 30. Mi sento impazzire sono gonfio di liquidi e aria potete immaginare la mia sofferenza. Dal giorno 07/05/2017 mi è stata aumento il disagio a 350 gr. Ho chiesto al medico o sostituire eurotirocs con tirocinanti liquida mi ha detto di no. Cosa mi consigliate di fare.
La ringrazio dottoressa e buona serata.

Gentile Sig. Tommaso,
le reinoltro la mia risposta ai suoi quesiti già fornita qualche tempo fa. Mi permetto di aggiungere che la tiroxina in formulazione liquida potrebbe presentare dei vantaggi di assorbimento e (per rispondere al suo ultimo quesito) che gli esami finalizzati a valutare l'adeguatezza della terapia in corso sono FT4 e TSH.
Cordialmente



Gentile sig. Tommaso,
a questo punto suggerisco di eseguire dei test per escludere possibili cause di malassorbimento, cioè:
- urea breath test;
- breath test al lattosio;
- anticorpi anti endomisio e anticorpi anti transglutaminasi
e di sentire comunque un gastroenterologo.
Si accerti inoltre di assumere la terapia sempre a digiuno, almeno 30 minuti prima della colazione. In caso di assunzione di farmaci gastroprotettori, è opportuno distanziarli di qualche ora dalla assunzione della tiroxina.
Ad ogni modo, la modulazione della terapia va fatta sempre nel corso di una visita medica, che prevede la raccolta della storia clinica, l'esame clinico (compresa la rilevazione del peso corporeo e la presenza di eventuali malattie concomitanti).
Cordialmente

......

Dottoressa Fugazzola, faccio seguito alla precedente comunicazione per chiederle quali esami del sangue debbo fare per capire se l'euotirox fa effetto o meno. Grazie e buona serata.
Saluti da Tommaso da Bari.

Gentile Sig. Tommaso,
le reinoltro la mia risposta ai suoi quesiti già fornita qualche tempo fa. Mi permetto di aggiungere che la tiroxina in formulazione liquida potrebbe presentare dei vantaggi di assorbimento e (per rispondere al suo ultimo quesito) che gli esami finalizzati a valutare l'adeguatezza della terapia in corso sono FT4 e TSH.
Cordialmente



Gentile sig. Tommaso,
a questo punto suggerisco di eseguire dei test per escludere possibili cause di malassorbimento, cioè:
- urea breath test;
- breath test al lattosio;
- anticorpi anti endomisio e anticorpi anti transglutaminasi
e di sentire comunque un gastroenterologo.
Si accerti inoltre di assumere la terapia sempre a digiuno, almeno 30 minuti prima della colazione. In caso di assunzione di farmaci gastroprotettori, è opportuno distanziarli di qualche ora dalla assunzione della tiroxina.
Ad ogni modo, la modulazione della terapia va fatta sempre nel corso di una visita medica, che prevede la raccolta della storia clinica, l'esame clinico (compresa la rilevazione del peso corporeo e la presenza di eventuali malattie concomitanti).
Cordialmente

......

Buona sera le volevo porre una domanda è da fine dicembre che mi hanno diagnosticato una tiroidite sub-acuta dopo il trattamento con medrol 16mg a scalare ho rifatto le analisi del sangue e mi ha detto il mio dott che ero guarito e che la tiroide funzionava bene e avrei dovuto fare un controllo dopo un anno, non passa nemmeno una settimana che si ripresenta la tiroidite un altro trattamento di medrol a scalare ho fatto le analisi e sono ok il Dott mi dice che la tiroide va bene e ci si vede tra un anno sembra tutto ok.... ora si stanno ripresentando i sintomi cosa devo fare ??? é normale che questa tiroidite si ripresenti cosi spesso appena finisco la cura ??
La ringrazio anticipatamente

Gentile lettore,
la sintomatologia della tiroidite subacuta può recidivare durante la riduzione della posologia dello steroide o dopo la sua sospensione. In questi casi, si raccomanda di tornare al dosaggio di cortisone precedentemente efficace o di riavviare la terapia steroidea, scalandola magari molto lentamente e più gradualmente.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Donna 23 anni. IpoTiroidismo autoimmune di hashimoto dall'età di 6 anni.
Assumo eutirox 125x5gg e 100x2gg.
Mi alleno in palestra e mi chiedevo se potessi iniziare l'assunzione di proteine(contenenti l-carnitina, tirosina ecc..) ed integratori per migliorare le performance senza avere effetti negativi sulla mia condizione. Grazie mille.valeria

NN c'è nessun problema e può assumere la proteine

......

Salve ho 35 anni accusò dolori alle ossa stanchezza mi muovo tanto ma peso 120 kg .Ho fatto gli esami del sangue mi risulta ferro basso e ths 4,45 , la pressione sanguigna è molte volte alta .Cosa mi consigliate?Grazie

Gentile lettore,
valori di TSH pari a 4,4 mcU/ml al momento non sono meritevoli di terapia sostitutiva, ma solo di follow-up laboratoristico. Le consiglio, quindi, di ripetere a distanza di due o tre mesi dal prelievo precedente, il dosaggio di TSH, unitamente alla determinazione di FT4 e degli autoanticorpi tiroide-specifici (Ab anti-tireoglobulina e Ab anti-tireoperossidasi). A seconda dell'esito del prelievo, andrà stabilita la necessità di avviare o meno terapia sostitutiva con levotiroxina, in accordo con uno specialista endocrinologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno, ho un bimbo nato prematuro con citomegalovirus.. Purtroppo hanno riscontrato un valore elevato del tsh 390..alla nascita curato con tirosint.. Non scendendo eutirox da 25 mg.. E adesso 1/4 da 50..ma i valori non si muovono anzi aumentati di poco... Vorrei avere una risposta in quanto sono molto preoccupato

Provi con la formulazione a gocce di Tirosint

......

Buonasera,
dall'età adolescenziale, adesso ne ho 29 e sono una donna, ho avuto dei noduletti alla tiroide che col tempo si sono riassorbiti, a volte riformati e adesso ho delle cisti. A prescindere da questo, ho sempre fatto i controlli ogni sei mesi e nonostante i valori fossero più o meno nella norma, mi è sempre stato detto che ho un lieve ipotiroidismo e non mi è stata mai data nessuna cura.
Premetto che soffro di intolleranza al glutine e lattosio e che alterno periodi in cui non ne consumo per niente a periodi in cui cedo a qualche tentazione. Solo che spesso nell'arco della mia vita, ho riscontrato che in periodi in cui seguivo una dieta perfetta, facevo attività fisica e a volte mangiavo veramente molto poco, il dimagrimento non era mai significativo, quando detto tra noi, per quello che mangiavo sarei dovuta essere, non dico scheletrica ma quasi, tutto ciò potrebbe essere dipeso dalla tiroide? Ultimamente poi sono molto affaticata, ho la pelle secca che tende a squamarsi e le unghie da sempre molto fragili.
Grazie per l'attenzione e spero che sappiate darmi qualche consiglio sul percorso da intraprendere.
Cordiali saluti.
Lucrezia

Gentile Signora,
in considerazione dei disturbi riferiti, è opportuno che esegua appena possibile una visita endocrinologica. Suggerirei di eseguire prima del controllo:
FT4, TSH
Ac anti Tg e TPO
Vitamina D

riportando al collega l'ultimo ecocolordoppler della tiroide.

Cordiali saluti

......

Salve Dott. Augusto Taccaliti e da una settimana che soffro di disorientamento confusione mentale stanchezza avvolte debolezza raramente giramenti di testa e piccole perdite di memoria ed accuso un leggero fastidio alla gola solo ed esclusivamente la sera prima di andare a letto ho fatto le analisi del sangue ed e risultato tt negativo mi hanno consigliato di fare un esame per la tiroide e volevo sapere se questi sintomi che sto manifestando posso essere causati dalla tiroide? Sono molto preoccupata e questo mi porta ansia e malessere generale.. Grazie per il suo aiuto
Sesso:F
Età:19
Peso: 71.1kg
Altezza:1:75

Gentile lettrice,
la sintomatologia da lei presentata è abbastanza aspecifica e non necessariamente da attribuire ad un'alterata funzionalità tiroidea. Tuttavia, al fine di escludere ciò, le consiglio di eseguire un prelievo per TSH, FT3 e FT4.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve mi chiamo Sandra, 4 anni fa ho subito una tiroidectomia totale ed assumo 100 mg di eutirox a giorno, 4 giorni fa ho effettuato una fecondazione assistita con impianto di blastocisti, stamattina ho effettuato esame tsh con il risultato di 2,10, mi hanno detto ke e troppo alto causano il non attacchimento ho tanta paura e sono nel panico totale. Che mi Consiglia di fare?

Il tsh di 2.1 è OK e nn è causa di mancato impinato. Continui tranquillamente con la stessa dose che poi modificherà successivamente con il proseguo della gravidanza.

......

Salve,
sono una donna di 34 anni affetta da panipopituitarismo congenito.
Sono in cura da quando avevo 6 anni dal mio endocrinologo facendo una terapia sostitutiva farmacologica (di tutti gli ormoni che non produco).
Fortunatamente sono riuscita grazie ad una cura ormonale fatta per circa 11 anni (da 6 a 17 anni d'età con siringhe saizen) a raggiungere delle dimensioni adeguate sia per le ossa che per l' altezza.
A 17 anni ho iniziato a prendere gli anticoncezionali perchè il ciclo non arrivava e non sarebbe mai arrivato naturalmente.
A circa 21/22 anni il mio endocrinologo mi ha detto che dovevo iniziare a prendere il cortone acetato per il cortisolo urinario e dopo aver preso questa pillola ho avuto parecchi effetti collaterali.
Mi spiego meglio, all'inizio non sapendo bene qual'era il dosaggio giusto per il mio fisico il dott. mi disse di provare a prendere una compressa intera al giorno e vedere come andava, ma era troppo come dosaggio e subito mi sono gonfiata, mi sono comparse striature rosse su zone inguinali e gambe e ho iniziato a perdere i capelli: la struttura del capello è proprio cambiata (da doppi sono diventati sottili), col tempo e il giusto dosaggio il gonfiore e le striature sono scomparse, purtroppo i capelli sono rimasti così anche se la caduta si è arrestata (con l'aiuto anche di un dermatologo).
Quello che volevo chiedervi è se il cortone acetato è stato a causare questi problemi (giusto per una mia curiosità e anche perchè nelle istruzioni del farmaco venivano riportati tutti questi effetti nelle controindicazioni); chiedendo al mio dott. mi ha detto che potrebbe essere come no, insomma una certezza vera e propria non me l'ha data.
E' da premettere che oltre questo farmaco ne prendo degli altri che non so se possano essere questi la causa di tutto ciò: Eutirox 125 dal lunedi al giovedì, Eutirox 150 dal venerdi alla domenica, cortone 1/2 compressa al dì tutti i giorni, dostinex 1 compressa a settimana, per l'induzione del ciclo: etinilestradiolo 1 e 1/2 al giorno per 25 gg. e dal 15 giorno associata a questa il primolut nor.
Volevo anche chiedervi un altra informazione: da quando sono piccola ho uno scarso senso dell'orientamento tendo a perdermi facilmente e anche da adulta dopo aver preso la patente di guida mi ci vuole un pò per ricordare una strada nuova e magari devo farla un molte volte per ricordarmi poi il percorso.
Potrebbe essere legato alla mia patologia?

Rimango in attesa di una vs. risposta e vi ringrazio per la disponibilità.

Angela

I sintomi che aveva se dipendenvano dal COrtone dipendeva dal fatto che era sovradosata. Per quanto riguarda il mancato orientamento nn ritengo possa dipendere dal problema ormonale. Senta un neurologo per tale problema

......

Buongiorno, vorrei sottoporvi la mia situazione e porre due domande: da sempre curata per ovaio policistico con cicli mestraulai irregolari, a causa di un'embolia polmonare nel 2003 causata dalla pillola Diane che mi era stata prescritta (negativi esiti di trombofilia effettuati allora), il ginecologo mi ha successivamente prescritto (nel 2007/2008) Eutirox 25 poi salito a 100 (in gravidanza) e ridisceso ora a 50. Nel frattempo ho avuto due bambini (8 e 4 anni) e nel tempo anche una diagnosi di una tiroidite di hashimoto di tipo autoimmune. Non mi è chiaro se 1) la tiroidite che mi è stata diagnosticata come di Hashimoto negli ultimi anni abbia una componente genetica o sia subentrata in seguito ? (in origine il motivo per cui il ginecologo aveva " toccato" la tiroide con Eutirox era anche legata al fatto di non potermi più prescrivere la pillola per ovaio policistico causa pregressa embolia; effettuo sempre anche ecografia tiroidea con tiroide leggermente ingrossata ma tutto sommato nella norma. ha origine genetica? Come saperlo? 2) se c'è una componente genetica i miei figli (maschi di 8 e 4 anni) sono più sensibili a possibili attacchi autoimmuni? Come tutelarsi? In particolare, sono favorevole alle vaccinazioni ma dopo questa diagnosi, ad esempio, per il piccolo, ho tergiversato sul vaccino MPR per paura di " influenze " di tipo genetico che potrebbero richiedere più attenzione/più tempo. Dobbiamo preoccuparci? vorremmo procedere , ma ci sono rischi aumentati? come comportarsi? grazie molte per l'attenzione

Buongiorno,
non si può sapere se la tiroidite abbia una componente genetica. La tiroidite di Hashimoto è una patologia autoimmune, ma il motivo per cui si sviluppano degli anticorpi contro la tiroide non è chiaro. E' stata dimostrata una familiarità e pertanto quest'ultimo è considerato un fattore di rischio per ipotiroidismo. Non c'è tuttavia modo di tutelare i suoi figli, in quanto non esiste prevenzione per questo tipo di patologia. Inoltre non c'è controindicazione alla vaccinazione né tanto meno quest'ultima aumenta il rischio di sviluppare la patologia tiroidea. Per cui le consiglio di effettuare tutte le vaccinazioni richieste.
Cordiali saluti

......

Ho 23 anni, quasi 24, e diversi mesi fa ho consultato un endocrinologo e mi ha assegnato una terapia d'urto per ipotiroidismo, mia madre ha scoperto di soffrirne alcuni anni fa.
Lo scorso dicembre avrei dovuto fare un controllo per decidere se continuare a prendere il Tirosint (25g) o no. Purtroppo vivo all'estero e non sono riuscita a rientrare in Italia per i controlli, ne' ne ho fatti dove vivo. Lo scorso mese ho deciso di smettere di prendere il Tirosint perche' cominciavo a sentirmi "strana". Non ho notato molta differenza fino alla scorsa settimana, non facevo caso ad eventuali segni. Quattro giorni fa ho deciso di iniziare ad assumere di nuovo il Tirosint.
Ho stanchezza perenne e, nonostante dorma piu' di otto ore al giorno, ho sempre sonno; anche poco dopo essermi svegliata. Ho un perenne stato di confusione mentale; aumento di peso, specialmente in zona addominale; voglia di fare niente e diversi sintomi tipici della depressione. Frequento l'universita' e mi alleno in palestra e negli ultimi mesi questa situazione sta influenzando negativamente un po' tutta la mia vita.
La mia alimentazione non e' delle migliori perche' dove vivo la dieta e' principalmente basata su legumi, spezie e carboidrati, quindi mangio poco e male; il clima inoltre e' molto, molto caldo.

Sono abbastanza preoccupata...
Non so se sia la tiroide, una carenza di vitamine e minerali, o cosa..
Vorrei chiedere suggerimento su cosa fare, su che esami eseguire e il medico a cui fare riferimento, visto che qui non c'e' medico di famiglia o simile, ma si fa tutto in ospedale.

Vi ringrazio del vostro tempo...

Gentile Signora,
è utile eseguire una visita endocrinologica per valutare se c'è una correlazione tra i disturbi descritti e la funzione tiroidea.

Ripeterei però prima un prelievo per: FT4, TSH, vitamina D, Ac anti Tg e Ac anti TPO.

Cordialmente

......

Buongiorno,
sono in cura per ipertiroidismo da circa 3 mesi. Ho i valori degli anticorpi tiroidei elevati.
Prendo 1o2 pastiglie i di tapazole al giorno.
Per diminuire gli anticorpi c'è qualcosa?.. devo modificare alimentazione?
Negli ultimi giorni si sono gonfiate le caviglie..può essere per la tiroide?
Un' ultima domanda: posso andare al mare oppure è controindicato?

Grazie mille di tutto.
Gabriella

Buongiorno,
le consiglio di evitare di assumere alimenti contenenti elevate quantità di iodio, ad es alcuni tipi di alghe, mentre non c'è controindicazione ad andare al mare. Per quanto riguarda le caviglie gonfie le consiglio di rivolgersi al suo medico di famiglia per capire quale sia la causa alla base di questo sintomo. Infine con la terapia con tapazole i livelli degli anticorpi dovrebbero progressivamente calare.
Cordiali saluti

......

Salve volevo porvi una domanda a gennaio ho avuto episodi di pesantezza di stomaco con l'aggiunta di forti giramenti di testa pressione molto bassa perdita di appetito e continua sonnolenza faticamento alla concentrazione la testa è come se fosse sulle nuvole
Ho fatto gli esami del sangue risultano tutti giusti ho fatto anche una gastro ed è risultata un'ernia iatale ora il mio medico mi sta curando con del levopraid in gocce 10 gocce per tre volte al giorno per 2 settimane lo stomaco va molto meglio ma la stanchezza continua e la fatica alla concentrazione e i capogiri sono rimasti può essere un problema alla tiroide? Ho 2 casi in famiglia sia mia madre che mia sorella che è in cura con le fiale
Vi ringrazio

Gentile lettore,
al fine di valutare se la sintomatologia da lei presentata possa dipendere o meno da alterazioni nel funzionamento tiroideo, le consiglio di eseguire innanzitutto un prelievo per TSH, FT3 e FT4.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve ho 42 anni ed ho avuto la prima volta un forte ipotiroidismo dopo la prima gravidanza nel 2008, mi sono curata e per oltre 6 anni non ho avuto più problemi. Improvvisamente è ricomparsa, mi chiedo com mai, perché?

Occorre vedere che valori, così è difficile pronunciarsi e senta un endcrinologo

......

Mi chiamo Marina (F). Assumo Tolep 900+900mg giorno. Epilettica farmacoresistente monofarmaco operata di Angioma frontale destro. Soffro da allora di fibromialgia e carenza di vitamina D che necessita di supplementazione diaria di 30g di Dibase per mantenere un range di 25-27. Riesco ora a tenere sotto controllo folati e vitamine del gruppo B. Sviluppato una gastrite cronica e malattia da refluso. No celiachia. Al momento ho problemi a mantenere il range del tolep 13 su un minimo di 17. Inoltre sto aumentando di peso in maniera esponenziale( operata nel 2006 pesavo 53kg dopo 11 anni peso 72kg di cui tantissima ritenzione idrica).
Oggi ho 52 anni e non sono ancora in menopausa. Faccio attenzione a quello che mangio (no sale-pochi zuccheri in genarale-alimentazione varia) e nonostante sia stata seguita da un nutrizionista perdevo nel primo mese 2kg ma subito dopo ricominciato a recuperare arrivando a riprendere in 2 mesi 3kg (es inizio 60 dopo 3 mesi 63 continusando la dieta). Ormai è una guerra col peso a cui non voglio arrendermi.
Può l'antiepilettico in uso creare tutti questi scompensi?
Cosa dovrei fare per trovare una soluzione? A chi rivolgermi? Grazie comunque per la risposta.

Gentile lettrice,
mi dispiace, ma la domanda da lei espressa non è pertinente alla patologia tiroidea affrontata dal nostro sito. Grazie comunque per averlo visitato.
Cordiali saluti

......

Salve, sono alla 4 settimana di gravidanza e soffro di ioertiroidismo, 2 tapazole al gg ora la ginecologa scoprendo la gravidanza me lo ha fatto sospendere immediatamente, potrebbero esserci stati danni per il feto? La prima visita dal endocrinologo è fissata per il prossimo martedì, è troppo tardi? Grazie mille

Gentile Signora,
le indicazioni sono state date in tempi rapidissimi e direi che non c'è motivo di stare in ansia. Anche i tempi della visita (praticamente fra due giorni) sono ragionevoli. Porti all'endocrinologo tutta la sua documentazione, in modo che possa suggerirle la strategia terapeutica più adeguata.
Cordialmente

......

Salve dottore,riferendomi alla domanda 6809 Quindi posso stare tranquillo?sono altri i motivi che fanno ammalare di diabete?

certamente. L'associazione tra diabete tipo 2 e ipotiroidismo subclinico al momento è controversa. Pertanto affermare che l'ipotiroidismo subclinico faccia ammalare di diabete è sbagliato. I fattori di rischio per diabete sono il sovrappeso, la sedentarietà, l'alimentazione, la familiarità. Per quanto riguarda il diabete tipo 1 (quello tipico dell'età giovanile per intenderci) vi può essere un'associazione tra patologie autoimmuni, ma il rischio aumenta solo se ha più patologie autoimmuni associate.
Cordiali saluti

......

Salve dottore,essendo che soffro di tiroide hashimoto variante atrofica sono in cura con ormoni sostituitivi e i valori sono nella norma..volevo un informazione,ma essendo che questa malattia progredisce col tempo e bisogna aumentare gli ormoni sintetici per correggerla,si arriva al punto di operarla con il passare del tempo?o basta solo correggerla con la terapia Sostituitiva?in attesa di una sua risposta,cordiali saluti..

Gentile lettore,
in caso di tiroidite di Hashimoto, in assenza di formazioni nodulari, non è affatto necessario procedere ad intervento chirurgico, ma solo correggere l'ipotiroidismo mediante terapia sostitutiva, la cui posologia andrà progressivamente modulata con lo scopo di mantenere livelli di TSH compresi tra 0,5 e 2 mcU/ml.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve, sono preoccupata,può dirmi gentilmente di cosa si tratta?
Lobo tiroideo dx di dimensioni nei limiti della normale ad ecostruttura pressoché regolare.Presenza al 3 medio di una piccola obiettività nodulare tenuemente ipoecogena di mm2,73 di diam
Lobo sx di dimensioni aumentate per la presenza di tre moduli, una al 3 sup, ipoecogena, mm4,8di dm;la seconda di mm5,2 di dm.al 3 med.ipoecogena con qualche micro calcificazione; la terza, il3 med ed inferiore,anecogena di mm37,9 X mm28,9 x mm21,3, nel cui interno si evidenziano dei tralci iperecogeni.all esame eco color-Doppler presenza vascolarizzazione perinodulare e spot all interno dei setti Trachea in asse
Parotide dx ,sx e sotto mandibolare dx, sx dimensioni nei limiti ed eco struttura regolare
In regione altero cervicale dx formazioni linfonodali di mm10 e mm19 siam
Regione lat cerv sx cinque formazioni linfonodali di dimensioni variabili da mm19,6 a mm5,4 di siam
Cordiali saluti Tiziana

Gentile lettrice,
dall'ecografia da lei riportata si evince la presenza di alcuni micronoduli a livello tiroideo (tutti sottocentimetrici e da monitorare quindi mediante periodico follow-up ecografico) e la presenza di un nodulo maggiore al lobo sinistro, a contenuto prevalentemente liquido, di circa 3,8 cm di diametro massimo. L'anecogenicità descritta all'ecografia (espressione del contenuto liquido del nodulo) rappresenta solitamente un parametro ecografico di tranquillità; tuttavia, in considerazione delle dimensioni del nodulo, le consiglio di affidarsi comunque ad uno specialista endocrinologo al fine di programmare un eventuale agoaspirato del nodulo stesso. Utile, a completamento, determinazione dei parametri di funzione tiroidea (TSH, FT3 e FT4) e della calcitonina.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno ho dei noduli alla tiroide dà 4 anni devo essere operato e mi ha detto che devono togliere la tiroide. Ho 56 anni con un po' di problemi di salute prendo la cardiospirina, vorrei sapere come si svolgerà l'intervento e che vuol dire che mi devono intubare!? Grazie mille

Gentile Paziente,
la domanda è in realtà di pertinenza chirurgica.
Al fine dunque di avere una risposta più esaustiva al suo quesito, è opportuno che si rivolga al chirurgo.
In ogni caso, l'intervento viene eseguito in anestesia generale e, in linea di massima, la Cardioaspirina viene sospesa qualche giorno prima dell'intervento.
Cordialmente

......

Salve sono una donna di 49 anni, per due anni ho curato la malattia di Basedow con tapazole ad oggi sospesa da 6 mesi ho effettuato controllo, nonostante gli esami rientrassero nella norma durante l ecografia di controllo è risultata nella parte destra una zona più chiara rispetto alla sinistra, mi è stato presrcitto un agoaspirato....vorrei sapere se il tutto è preoccupante di cosa si possa trattare, anche se mi hanno assicurato che di solito le parti più scure destano sospetto e non le chiare l ansia ha preso piede confido n una vostra risposta. Cordiali saluti valentina

Mi scusi ma le aree o sono noduli o pseudonodularità. La decisione sull'eseguire o meno esame citologo spetta al suo endocrinologo dop avere visionato le immagini dell'ecografia

......

Salve, sono una ragazza di 24 anni e da qualche anno soffro di alcuni sintomi che, diventati più acuti nell'ultimo mese, mi hanno fatto pensare a possibili problemi legati alla tiroide. Soffro molto spesso (direi sempre) di sonnolenza e spossatezza, spesso mi è difficile anche camminare per piu di 10 minuti. Questo senso di stanchezza è quasi sempre associato a una sensazione di "pesantezza allo stomaco", come se avessi fatto un grande abbuffata. Solitamente la mia pressione è circa 90/50-60, e la frequenza è intorno agli 80-90bpm, tranne che alle prime ore dopo il risveglio in cui la frequenza arriva anche a 140, accompagnata da confusione, giramenti di testa e pesantezza al respiro. Fumo 10-15 sigarette al giorno e non pratico nessuna attività sportiva (danza 1 ora a settimana). Essendo studentessa di Ostetricia, svolgo il tirocinio pratico in turni di mattina/pomeriggio/notte, che aggiunti allo studio, alle lezioni e al lavoro part time (baby sitter) non mi consentono di avere uno stile di vita molto sano. Infatti i pasti ed il sonno sono molto irregolari a causa del mio stile di vita, sia nell'orario che nella qualità. Le mie colleghe però non accusano gli stessi sintomi, nonostante svolgano le mie stesse attività, dunque mi chiedo se non dipenda da qualcos'altro. Le analisi del sangue sono sempre perfette, anche se non ho mai ricercato gli ormoni tiroidei. L'unico valore alto è quello dell'omocisteina (14,5) probabilmente dovuto al fatto che sono omozigote per il fattore mthfr. Non assumo alcun farmaco, se non naproxene sodico 500mg al bisogno, per episodi di emicrania (presa in carico da un neurologo).
In merito a questi sintomi il mio medico di base mi ha prescritto l'integratore "ansioten", ma oltre a peggiorare il mio stato (infatti la sonnolenza aumenta, rendendo impossibile lo svolgimento delle varie attività) non risolve il problema. Vorrei infatti capire se effettivamente questi sintomi hanno un origine organica o psicologica, come crede il mio medico.
Le chiedo dunque se a parer suo, ho motivo di voler sottopormi ad approfondimenti, o se la causa è sicuramente riconducibile ad ansia e stress.
La ringrazio.

Buongiorno, le consiglio un prelievo per TSH-riflesso per escludere che la patologia tiroidea sia alla base della sintomatologia da lei lamentata. Certamente comunque un migliore stile di vita, promuovendo l'attività fisica aerobica e la regolarità delle ore di sonno, e l'astensione dal fumo di sigaretta l'aiuteranno a migliorare il suo stato di ansia e la sua stanchezza.
Cordiali saluti

......

Salve la mia fidanzata, anni 41, le è stato diagnosticato tramite un ecografia tiroidea il seguente referto :
Tiroide in sede nella norma per dimensioni,
Lobo dx dap 13 mm
Lobo sx dap 12 mm
A sinistra in corrispondenza del III medio superiore, si evidenzia formazione nodulare ipoecogena di circa 14x 6 mm, con vascolarizzazione sia peri che intralesionale. In sede laterocervicale non sono presenti significative formazioni linfonodali.

Ora la domanda che le porgo è questa : è probabile che il nodulo sia un carcinoma e se si in quale stadio di evoluzione si trova? Visto che non sono presenti formazioni linfonodali significative.
Ha effettuato analisi del sangue , il valore del TSH è 2,760
La ringrazio e resto in attesa di una cortese risposta.
Massimo Pistola

Gentile Sig. Pistola,
il riscontro di noduli tiroidei è frequentissimo nella popolazione generale, ma fortunatamente solo una piccola percentuale dei noduli sono dei carcinomi. L'assenza di linfonodi a carattere patologico è sicuramente un segno rassicurante di per sè, ma valuterei comunque l'opportunità di consultare un endocrinologo per decidere, sulla base delle caratteristiche ecografiche del nodulo, se eseguire un agoaspirato o ulteriori esami di completamento (dosaggio degli anticorpi anti Tg e TPO e calcitonina).

Cordialmente

......

salve dottore,soffro di ipotiroidismo subclinico hashimoto che curo con ormoni sintetici sostituitivi e i valori sono nella norma.ho 32anni.volevo un informazione importante..ma questa malattia fa' ammalare di diabete?o non centra nulla con la mia malattia?e poi essendo in cura,la malattia puo' peggiorare piu' di quanto lo e',o rimane stabile nel tempo?nell attesa di una sua risposta le mando cordiali saluti.

Buongiorno,
non c'è evidenza che la tiroidite di hashimoto faccia ammalare di diabete. La tiroidite di Hashimoto porterà ad una progressiva distruzione della ghiandola tiroidea per cui la terapia sostitutiva con tiroxina andrà opportunamente adeguata. Tuttavia grazie alla tiroxina si troverà in una situazione di assoluta normalità dal punto di vista della funzione tiroidea.
Cordiali saluti

......

Sono una donna di 39 anni ,a settembre sono stata operata di tiroidectomia totale per tiroide follicolare.Da allora prendo eutirox 100,calcitrol e di base.I disturbi che avverto sono:insonnia,agitazione,vomito,improvvisa sudorazione eccessiva,crisi di pianto improvvise e vuoti di memoria e a volte fatico nell' apprendimento.Può essere conseguenza di intervento ?oppure non so.Vi ringrazio in anticipo

Gentile Signora,
è opportuno che esegua prelievo per:
FT4, TSH, calcemia

e che sia visitata da un endocrinologo per valutare, qualora fosse necessario, un eventuale adeguamento della terapia anche alla luce dei disturbi riferiti.

Un cordiale saluto

......

Salve, ho un nodulo di 4 cm alla tiroide,altri più piccoli e altri millimetrici, la mia tiroide e normo funzionante,
Devo preoccuparmi?

Gentile lettore,
le consiglio di affidarsi al suo endocrinologo di fiducia al fine di impostare il successivo iter terapeutico e di follow up. Ad esempio, se non già eseguito, sul nodulo maggiore e su eventuali altri noduli più significativi andrebbe eseguito l'esame citologico. Utile, se non già eseguita, anche la determinazione della calcitonina. Sulla base di questi parametri, della sua anamnesi e della clinica (eventuali sintomi da compressioni presenti, quali disfagia, dispnea o disfonia), andrà stabilito se procedere con il solo follow up, oppure diversamente. Noduli di 4 cm di diametro, infatti, sono ai limiti per consigliarne un'eventuale asportazione chirurgica.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve sono sempre il ragazzo della risposta 6801. Ho rifatto ecografia dopo più di 3 anni, il nodulo è ancora presente con volume max di 9 mm solido ipocoegeno non vascolarizzato. L' ecografo mi ha chiesto se avevo fatto agoaspirato. Io ho risposto di no, siccome i valori sono sempre stati nella norma. Vado dal mio medico curante e gli faccio vedere il referto dell'eco. Mi dice è sempre quello non ti preokkupare. Gli chiedo se devo fare agoaspirato per valutarne l'entità, mi dice che è un nodulo inattivo e non avrebbe senso. Così insisto per L' agoaspirato e mi prenota senza urgenza una visita specialistica da un endocrinologo. Dicendo che sarà lui a valutare o meno cosa fare. Vorrei sapere dato la vostra esperienza cosa consigliate, se questo nodulo è preoccupante.

Vista la stabilità delle dimensioni nn c'è alcuna necessiata di effettuare agoaspirato per esame citologico

......

Buongiorno, sono una donna di 40 anni. a causa di dolori al collo, al petto quando salgo la scala, stanchezza e nervosismo. ho fatto ecografia al collo, la quale dice che ho i linfonodi ingrossati e quadro clinico come da tiroidite, il mio medico mi ha fatto gli analisi del TSH, il risultato è di <0.3. il TPO A 4
secondo lei, potrei avere un ipertiroidismo? se si, come mi dovrei comportare
Cordiali saluti

Buongiorno,
le consiglio di ripetere il prelievo per TSH, FT4, FT3 e Ab anti recettore del TSH
Alla luce di questi esami si deciderà sul futuro follow-up diagnostico e terapeutico.
Le consiglio di rivolgersi comunque al suo Endocrinologo per la presa in carico.
Cordiali saluti

......

Buongiorno,
Ho 29 anni, scrivo in merito a un problema d'ansia emerso poco più di un anno fa.
Facendo un breve riassunto delle cose "strane" che mi sono accadute ultimamente, circa 4 anni fa da un giorno all'altro perdo completamente il desidero sessuale (fino al giorno prima ero una persona molto attiva sessualmente).
Circa tre anni fa inizio ad avere sfoghi violenti sulle mani con pelle spessa, screpolata e spesso sanguinante su tutto il dorso, classificati dal dermatologo come dermatiti infette (?) curati con cortisone ma mai completamente guariti.
Poco più di un anno fa un giorno all'altro passo da essere una persona tranquilla e serena a un'ansia che nel giro di breve tempo comincia a essere fortissima e incontrollabile, tachicardia e affanno continuamente, nodo in gola, inizio a fare pensieri ossessivi di malattia e di morte, non mi riconosco più. Improvvisamente mi convinco che senza il lavoro che avevo 5 anni fa non sarò mai più felice (parlo di un lavoro che nel frattempo avevo ormai completamente dimenticato!!). Non sono più io.
Ogni cosa mi turba e mi crea ansia e angoscia, anche solo mandare un messaggio col telefonino o guardare che ore sono. Non ho più il controllo del mio corpo e della mia mente, credo di impazzire. vorrei dormire sempre, sono sempre confusa e intorpidita, l'unica cosa che desidero è dormire.
A questo si accompagna una intensa sensazione di fronte tesa e occhi sbarrati.
Provo vari tipi di ansiolitici senza risultati apprezzabili, idem con lo psicofarmaco.
Deciso di fare un corso intensivo di yoga e meditazione (terminato un mesetto fa e che continuo a casa), che mi aiuta un po' a controllare l'affanno e la tachicardia, ma continuo a sentire lieve depressione, un senso di oppressione alla gola e al petto, sonnolenza, apatia, riflessi rallentati, stanchezza cronica a cui ora si aggiunge il sintomo più fastidioso di tutti, un senso di peso alla gola (sul davanti della gola) accompagnato da intenso bruciore continuo che mi attaglia costantemente.
Mia mamma mi convince a fare gli esami della tiroide, da cui emerge ovaio policistico, insulinoresitenza, e ipotiroidite sublinica.
Mi prescrivono un farmaco per l'insulinoresistenza ma nessuna indicazione per l'ipotiroidite se non ricontrollo tra 9 mesi.
Come mi devo comportare? Non sarà il caso di approfondire il discorso della tiroide?
Non so più dove sbattere la testa, spero fortemente in una risposta in modo da avere almeno qualche indicazione.
Grazie molte. Saluti.

Gentile Signora,
sulla base da quanto da lei riportato (si riferisce probabilmente ad un "ipotiroidismo subclinico") non sembrano emergere dati tali da giustificare una relazione tra una disfunzione tiroidea e i disturbi riferiti. L'approccio del collega che ha proposto la semplice osservazione con controllo a distanza appare dunque ragionevole.

Un cordiale saluto

......

Buonasera dottoressa,non ho mai fatto un controllo alla tiroide..ho 32anni e soffro da tre anni di vari disturbi,desquamazione cute in testa,fastidiosissimo problema intestinale(ho fatto vari controlli tra cui colon e gastroscopia...mi hanno detto che non ho quasi nulla saranno delle intolleranze..ma tolte quelle positive continuo ad avere problemi intestinali con fitte addominali e feci molto molli,altro problema disturbo eiaculazione precoce,altra cosa che ho notato che seppur mangio poco e ho ritmi lavorativi frenetici con tempo libero dedicato (tre volte a settimane) a palestra e bici mtb con svariati km ogni uscita...non riesco a dimagrire oscillo sempre tra i 75 e i 78kg...e sono sempre gonfio...non fumo e non bevo e l esame celiachia e' negativo.....tutti questi disturbi si sono presentati quasi insieme da tre anni a questa parte...non ho mai pensato agli esami della tiroide ed ora che ho avuto recentemente caso in famiglia (mia sorella 40anni)..mi e'venuto il dubbio in caso possa trattarsi di malfunzionamento della tiroide.Dottoressa i problemi mensionati possono avere a che fare con la tiroide...?cosa mi consiglia di fare come esami(ho un medico di base che spesso non mi consiglia cosa fare)al più presto lo cambierò però le chiedo gentilmente di scrivermi quali esami prescrivermi in modo da riferire al medico di base....ringrazio in anticipo...Claudio

Gentile lettore,
al fine di valutare se i disturbi da lei presentati possano dipendere o meno da un alterato funzionamento tiroideo, le consiglio innanzitutto di eseguire un prelievo per TSH, FT3 e FT4.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve. Sono una donna di 21 anni. Nel 2015 mi hanno diagnosticato un ipertiroidismo da M. Basedow e sto assumendo come farmaco il tapazole. Passando da una CP al giorno a mezza. Negli ultimi esami gli antirecettori del TSH sono risultati negativi (<0.3). La dottoressa che mi segue ha detto che sono in via do "guarigione". Fatto sta che ho avuto un aumento di peso in un mese. Permetto che sono una ragazza che fa attività sportiva 3 volte alla settimana e seguo una dieta. La mia domanda è: è possibile che si manifesti un aumento di peso quando la tiroide si sta stabilizzando?

Probabilmente il suo metabolismo è questo oppure ha cambiato le sue abitutidi. Cmq è il TSH che fci dice se malattia stabilizzata

......

Salve a tutti
sono una ragazza di 31 anni operata 7 anni fa per un nodulo alla parte sonostra della tiroide (lobectomia sinistra) sono in cura attualmente con Tirosint 100x 6 giorni a settimana e la domenica mezza pastglia.
il mio ultimo controllo risale a Dicembre con i seguenti valori:
TSH 0.004 (valori di rif. 0.400-5.000 mcUl/ml)
FT4 2.10 (valori di rif. 0.80-2.10 ng/dl)
FT3 3.15 (valori di rif. 2.10-4.00 pg/ml)

Sino al giorno di queste analisi prendevo tutti i giorni la pastiglia da 100. In seguito il mio endocrinologo l'ha ridotta a 6 giorni x 100 ed 1 giorno x 50. Vorrei sapere un altro parere professionale. é giusta secondo Voi questa cura? sono una persona molto ansiosa e dall'anoo scorso mi succede di avere la sensazione di una forte tensione nervosa addosso. Sembra cime se da un momento all'altro questa tensione debba scoppiare, come se da un momento all'altro dovessi avere una crisi.

il mio endocrinlogo mi ha consigliato di prendere il lexotan perché secondo lui é solo un fattore d'ansia, ma io non voglio iniziare ad imbottirmi già a 31 anni di calmanti. In piü, lui sostiene che il TSH é soddisfacentemente basso e che se é basso significa che la cura sta facendo effetto e cosi' facendo non si ricreerà il nodulo anche al lato destro della tiroide.

É giusto?

Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra risposta. Vi prego aiutatei a capire.

Cordiali saluti
Rossana


Cara Rossana,
gli esami di laboratorio da lei riportati sono indicativi una posologia eccessiva di levotiroxina che, pertanto, è stata correttamente ridotta. Lo scopo della terapia sostitutiva con ormone tiroideo è, infatti, quello di mantenere livelli di TSH compresi tra 0,5 e 2 mcU/ml. Da parte delle ultime linee guida sulla gestione del nodulo tiroideo, non vi è al momento inidicazione ad eseguire una terapia soppressiva con levotiroxina per tenere sotto controllo la crescita di eventuali noduli.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

salve,
sono una ragazza di 25 anni e da due giorni ho iniziato cura con eutirox (una settimana da 50, poi 75 e a seguire da 100) e dopo due mesi ripetere le analisi. mi è stata riscontrata tiroidite di hashimoto in seguito a livelli di tsh abbastanza elevati (11).
i problemi che mi hanno portato a fare le analisi mesi fa sono: innanzitutto l'aumento del peso, eccessiva stanchezza e spossatezza;
le volevo chiedere, iniziando la cura con eutirox, potrò correggere questi sintomi?
grazie mille

Buongiorno,
con la terapia con Eutirox la sua funzione tiroidea ritornerà nella norma. Per cui, se i sintomi erano dovuti solo al problema tiroideo, si risolveranno quando il suo TSH si normalizzerà.
Cordiali saluti

......

Buongiorno,

sono una donna di 43 anni e mi e' stata da poco scoperta la tiroide di Hashimoto.
Sono magra e ho sempre goduto di buona salute.
Gli Ab antiperossidasi sono a 86,6.
Gli altri valoro ovvero FT4, TSH e Anti Tireoglobulina nella norma.
Ho una insufficienza di Vitamina D per cui assumero' il DI BASE.
Il trattamento con Tiroxin 25 mg mi è stato prescritto solo in caso di ricerca di una gravidanza.

Spesso pero' sono soggetta ad insonnia. Mi chiedevo se questo problema, per me sovente grave e delibitante e per il quale ho fatto già diverse ricerche e cure, puo' essere collegato alla tiroide.
In tal caso varrebbe forse la pena valutare l'assunzione di Tiroxin a prescindere da una gravidanza.

Grazie in anticipo per un vostro riscontro
Martina

Gentile Signora,
per darle un parere adeguato sarebbe opportuno che riferisse il valore di TSH.
Infatti, un TSH ancora nella norma, ma nella porzione alta del range, potrebbe giustificare l'utilizzo della tiroxina in vista di una gravidanza.
Diverso è invece il discorso dell'insonnia: in questo caso, un TSH normale o leggermente elevato non avrebbe alcuna correlazione con il problema del sonno e tantomeno trarrebbe beneficio dalla terapia tiroxinica.

Un cordiale saluto

......

Buonasera,
anni fa mi è stata diagnosticata la sindrome dell'ovaio policistico e ipotiroidismo corretto con tyrosint 75 mg.
Da circa 4 mesi sono soggetta a continue crisi ipoglicemiche con tachicardia, tremori, annebbiamento della vista, stanchezza e sonnolenza dopo i pasti. Nell'ultimo periodo ho anche frequenti sintomi gastrointestinali (colite, diarrea e minzione frequente). La mia dieta non è cambiata e neanche il mio stile di vita eppure ho preso 7 kg da Natale ad oggi e non riesco a spiegarmene la ragione.
Sono alta 1.72 e peso ad oggi 65 kg. Faccio attività fisica 3 volte a settimana ed ho una costituzione sportiva e muscolosa.

Ho preso appuntamento con un diabetologo che mi visiterà tra 2 settimane e nel frattempo ho effettuato una curva OGTT da potergli portare di cui ho ricevuto oggi i risultati. Vorrei capire se, effettivamente, le analisi segnalano qualche problema.

Le riporto i dati della curva glicemica e di quella insulinemica
CURVA GLICEMICA DA CAR.GLUCID. (GOD-POD Trinder)
Glicemia Basale 83 mg/dl

Glicemia dopo 30' 112 mg/dl
Glicemia dopo 60' 56 mg/dl
Glicemia dopo 90' 74 mg/dl
Glicemia dopo 120' 63 mg/dl

CURVA INSULINEMICA (Chemiluminescenza)
Insulina basale 7,3 micrU/ml

Insulina a 30' dal carico 115 micrU/ml
Insulina a 60' dal carico 18 micrU/ml
Insulina a 90' dal carico 20 micrU/ml
Insulina a 120' dal carico 10 micrU/ml


Certa di un riscontro porgo i miei più cordiali saluti

Gentile lettrice,
la domanda da lei presentata non è pertinente alla patologia tiroidea affrontata nel nostro sito. Grazie per averlo visitato.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno
sono una signora di 60 anni, circa 16 anni fa sono stata di emitireodectomia per un nodulo benigno, da allora assumo 1 compressa di eutirox 50.
Per un problema di lombosciatalgia il mio ortopedico mi ha prescritto dei cicli di un integratore a base di acido alfa lipoico (Neurassial o Tiobec)
Solo in questi giorni mi sono accorta leggendo su internet che ci sono delle controindicazioni nell'assunzione di tale acido alfa lipoico per chi assume anche Eutirox
Chiedo pertanto cortesente un Vostro parere. Grazie

Nessun problema e può assumere perchè il trattamneto che dovrà fare è per un breve periodo

......

Salve sono Federica 36 anni ,L endocrinologo mi ha detto che ho la tiroide di hascimoto.Analisi FT3 2,59 ,FT4 0,84 TSH 3,64. Sono alti gli anti tireoperossidasi > di 1300 . Ho tanti sintomi ma quello che mi preoccupa di più è il fatto che Nn ingrasso ,con L ipotiroidismo tutto ingrassano tranne io ?nn capisco. Ho avuto una tiroide autoimmune 2 anni fa .adesso sto assumendo eutirox da 0,25 la mia domanda è : posso dimagrire ancora ? Oppure riuscirò a ingrassare un po' ?grazie

Buongiorno Federica,
con quei livelli di TSH il peso corporeo non si modifica a causa della tiroide. Inoltre con la terapia con tiroxina avrà una funzione tiroidea nella norma per cui variazioni di peso saranno dovute a cause differenti da quella tiroidea.
Cordiali saluti

......

Ho 43 anni ho tutti I sintomi che fanno pensare ad un ipotiroedismo ma il mio medico dice che ho tutto nella norma ho fatto le analisi risultati sono questi:tsh 1,690, ft3 3,23, ft4 11,90,anti tireoglobulina ,13 secondo lei come sono le mie analisi grazie anticipatamente

Gentile Paziente,
confermo che gli esami sono del tutto normali e non è affetto da ipotiroidismo.
Cordialmente

......

Salve Buongiorno, sono Stefania ho 34 anni, sono alla 12 settimana di gravidanza e facendo esami Tsh il valore è 6,9; premetto che sono già in terapia eutirox 112,5 in quanto ho avuto una tiroidectomia per carcinoma.Il mio dubbio è :questo valore Tsh ha arrecato danni al feto? Sicuramente dovrò aumentare la dose di eutirox ma di quanto???
Grazie

Gentile Signora,
in effetti è opportuno aumentare la terapia.
Un dosaggio ragionevole da proporre potrebbe essere 137.5 (una compressa da 100 e mezza da 75 insieme al mattino a digiuno o, in alternativa, una capsula molle da 137). Ripeterei un nuovo controllo di FT4, TSH e calcemia tra 4 settimane.
Suggerisco comunque di sentire anche il suo endocrinologo per integrare il dato di laboratorio con la valutazione clinica.
Cari saluti

......

Gentili dottore,
Ho un dubbio riguardo allo screening della tiroide,
gli esami da fare sono il TSH,T3 e T4 oppure TSH,FT3 e FT4 ?
E' la stessa cosa se si eseguono TSH,FT3 e FT4?

Un'altra domanda:Sono un uomo che "soffre" di nervosismo,tendenza a ingrassare,depressione(moderata),sbalzi di umore(moderato),caduta di capelli e dermatite seborroica, questi sintomi sono attribuibili a disordini della tiroide o ad altri ormoni?

Grazie!!

Gli esami da fare per valutare funzione basta TSH. Se nella norma i sintomi nn dipendono a patologia tiroidea

......

Salve da poco ho fatti le analisi avendo una tiroidite di hashimoto e due valori risultano non nella norma : TSH valori di riferimento 0.27 - 4.2 e il mio valore è 5,92
Antiperossidasi (TPOab) valore di riferimento < 30 ed invece il mio valore è 200.2 !
Ci sarebbe bisogno di una terapia sostitutiva ?
Grazie mille
Stefania

Buongiorno,
gli anticorpi anti-tireoperossidasi sono alti perchè lei ha una tiroidite di Hashimoto. Per quanto riguarda il TSH, se questo è un primo riscontro, ripeterei con calma il prelievo per TSH. Se si dovesse riconfermare su questi valori (o essere ulteriormente aumentato) o se lei ha intenzione di intraprendere una gravidanza le consiglierei di iniziare una terapia sostitutiva con tiroxina. Le consiglio inoltre di eseguire anche, nel frattempo e se non già fatto, un'ecografia tiroidea.
Cordiali saluti

......

Buonasera volevo un informazione essendo sia molto ansiosa.Mi sono accorta un anno fa quasi "era estate" di avere una pallina al lato destro del collo sembra sia vicino al nervo .Me ne sono accorta per puro Vado,nessun fastidio ringrazio a Dio.Si nota solo quando quando ingoio e stiro il collo d' piccolissima se la tocco non è molto dura.Cosa potrebbe essere ?la ringrazio anticipatamente

Gentile Signora,
suggerisco, per maggiore tranquillità, di eseguire una ecografia del collo per una diagnosi più accurata.
Cordialmente

......

Volevo sapere se si puo assumere integratore di carnitina avendo un ipotiroidismo . ft3 e ft4 normali e tsh a 6 grazie

Gentile lettore,
non vi sono interazioni tra l'assunzione dell'integratore (che le consiglio di assumere sotto controllo medico e/o nutrizionistico) e l'ipotiroidismo. Per quanto concerne la funzione tiroidea, questa andrà ricontrollata nei prossimi mesi (unitamente alla determinazione degli autoanticorpi tiroide-specifici) , al fine di stabilire la necessità di avviare o meno terapia sostitutiva.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve dottori, faccio sempre esami tiroidei e ormonali da anni. 3-4 anni fa cambiai ecografo, molto scrupoloso mi diagnostico' un nodulino alla tiroide di 5 mm. Da allora non ho fatto più ecografie alla tiroide, ma in compenso ogni 6 mesi faccio tutte le analisi del sangue della tiroide. I valori sono sempre nella norma e anche la calcemia. Cosa consigliate?

Di fare esami biochimici ogi anno ed una ecografia tra 12-18 mesi

......

Buongiorno,
scrivo in base alla mia domanda precedente con codice d'identificazione 6792.
Innanzitutto vi ringrazio per la risposta tempestiva.
Purtroppo presento svariati sintomi quali : secchezza della pelle, disturbi intestinali, alterazioni della sfera psico-intellettiva non indifferenti, debolezza muscolare, stanchezza immotivata e una forte alterazione del peso.

Il mio medico di base in Italia mi ha visitato più volte ed è a conoscenza di tutte queste sintomatologie e non ha mai diagnosticato niente.

A questo punto mi chiedo, sono paranoico io o è lui che non fa bene il suo lavoro ? Grazie.

Buon giorno
Non avendola visitata posso solo darle indicazioni di carattere generale.
Le alterazioni della funzione tiroidea possono determinare alcuni dei suoi sintomi, per cui esegua gli esami per confermarlo.
Per le prescrizioni più opportune, si rivolga ad un Collega nel suo attuale Paese di residenza.
Cordiali saluti

......

salve dottore scusi un ultima volta..riferendomi alla domanda 6782 la risposta da lei datomi (si esattamente) cosa significa?mi scuso ancora per non aver capito..che il metabolismo puo' essere alterato momentaneamente fino a che non si corregge la disfunzione, ma non puo' essere cambiata la sua natura da disfunzioni tiroidee?grazie ancora e cordiali saluti..

Il metabolismo può essere alterato momentaneamente da disfunzioni tiroidee e torna nella norma correggendo la funzione tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve il 15 marzo mi sono stata operata di tirectomia totale adesso prendo Eutirox ma sto ingrassando terribilmente pur mangiando poco, vorrei sapere se posso prendere ferie qualcosa x dimagrire tipo chitosano.La ringrazio

Se l TSH è nella norma il problema nn è la terapia sostitutiva. può assumere anche il chitosano

......

Gentile Dott.re/essa,
la scrivo per avere un parere se la mia situazione attuale è normale o meno.
Quest'anno compio 20 anni, sono alto 1,66-67 circa e peso 48 kg.
Consapevole di essere sotto peso, riguardo al mio sviluppo fisico, in quanto non sono un gigante e in molti mi danno qualche anno in meno, come valuta tale situazione??
Credo di essere entrato in pubertà in ritardo, è possibile crescere ancora in altezza?

In attesa di una sua gentile risposta,
le porgo cordiali saluti.

Buon giorno
Purtroppo la sua domanda non riguarda la patologia tiroidea.
Cordiali saluti

......

ultimo esame clinico: elenco soltanto gli esami fuori norma.
calcemia 10.6
fosfatasi alcalina 84.0
proteine totali 8.6albumina 68.6
alfa I globuline 1.4
PTH Paratormone 171
premetto che nei precedenti esami mia moglie aveva paratormone a 390.
e la calcemia a 13 .9
siccome dovrebbbe essere sottoposta a tiroidetctomia parziale e togliere anche una ciste di 3 cm. di diametro posizionata nel retro tiroideo .la cista è stata diagnosticata per la prima volta nel 2005.sempredelle stesse dimensioni attuali.
voi sotttoporreste mia moglie dati gli ultimi esami all'intervento chirurgico?

Gentile Paziente,
dagli esami (compresi i precedenti) si desume una diagnosi di iperparatiroidismo primario. Ci sono dei criteri ben precisi per proporre l'intervento chirurgico di asportazione della paratiroide, che tengono conto (oltre che dei valori di calcemia e PTH) anche della fascia di età, della funzione renale, della eventuale presenza di osteoporosi, nonchè dei dati degli esami strumentali (ecografia e scintigrafia) e delle dimensioni della lesione.
Suppongo dunque che tutti questi elementi siano stati presi in considerazione dai colleghi che hanno posto l'indicazione chirurgica.
Cordialmente


......

mi sono operata alla tiroide.vorrei chiedere quando .passa il tremolio..grazie

Gentile lettrice,
le consiglio di effettuare un prelievo per TSH e FT4 al fine di valutare l'adeguatezza della posologia di levotiroxina in atto per poi consultare il suo endocrinologo di fiducia.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buona sera Prof.Fugazzola, ringrazio per la Sua gentile risposta(6779), in merito ai quesiti che mi richiede circa l'esecuzione di un ecocolordoppler ,no non mi è stato fatto fare , mentre ogni anno eseguo una ecotomografia tiroidea che anche lo scorso mese ho eseguito e che referta così: Tiroide con spessore del lobo dex di 16 mm e del lobo sin di 15 mm(v.n compresi tra 11 e 20 mm), l'ecostruttura è disomogenea per presenza di multiple piccole nodularità con caratteri us di iperplasie nodali microcolloido-cistiche di cui la maggiore è di 13 mm, quadro invariato rispetto al precedente a livello di comuni reperi ecografici delle paratiroidi inferiori non si osservano noduli spazio occupante nè tumefazioni.Dunque poi ho eseguito la scintigrafia paratiroidea( che Le descrissi nella mia domanda ) che riportava in conclusione così: premettendo la minore specificità dell'indagine in presenza di gozzo moltinodulare si consiglia una rivalutazione del quadro ecografico per eventuale ago aspirato. Il medico di famiglia desidera sottopormi all'ago aspirato ,io invece preferivo metodi meno invasivi e per questo mi sono permessa di chiedere un Suo consiglio, ringrazio quindi e Le chiederei se è bene a questo punto affrontare l'ecocolordoppler come mi chiedeva, Grazie ancora infinite, cordialmente ,Tencati Palmira Rosa, Cremona.

Gentile Signora,
in realtà ha già eseguito l'ecografia della tiroide e non è strettamente indispensabile eseguire l'ecocolordoppler (che è semplicemente una "ecografia" che fornisce informazioni aggiuntive sulla vascolarizzazione). L'esame evidenzia delle formazioni nodulari.
A questo punto ritengo ragionevole la richiesta del suo medico di eseguire l'agoaspirato.

Cari saluti

......

Buonasera, vorrei sapere cosa sono i noduli a struttura microfollicolare. se sono di natura benigna e se vanno curati .
Grazie

Gentile lettore,
per poter essere più precisi nella risposta, sarebbe preferibile conoscere per intero l'esito dell'esame istologico, che le consiglio quindi di riportare, formulando una nuova domanda.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve ho ritirato le analisi ed ho il tsh 7.480muL-L ft3 2,58 ft4 0,71 anticorpi antiperossidassi 5,0 necessito di una cura xke l endocrinólogo mi ha sospeso eutirox. grazie mille

Penso di no. Ricontrolli il tsh tra 2 mesi

......

Salve, mi sono auto diagnosticato un ipertiroidismo, sono sicuro all'80% di averlo(studio odontoiatria).
Come si chiama l'esame per i valori del TSH ? vivo all'estero quindi se potete dirmi il nome in inglese è meglio.

Posso svolgere l'esame senza farmi visitare ?

Buon giorno
Gli esami di funzione tiroidea sono indicati con acronimi internazionalmente riconosciuti che corrispondono alla traduzione inglese: thyroid stimulating hormone (TSH), Free thyroxine (fT4), Free triiodothyronine (FT3). Pertanto può eseguirli ovunque senza possibilità di confusione.
La prescrivibilità dipende dal servizio sanitario del Paese dove risiede. Se è previsto un regime di libera professione può eseguire gli esami senza farsi visitare pagando l'intero costo della prestazione.
Indipendentemente da questo, l'ipertiroidismo è una patologia che richiede necessariamente una valutazione specialistica e che può portare a delle complicanze. Il mio suggerimento è di rivolgersi al Medico Curante del suo Paese di residenza. Il suo Medico le consiglierà gli esami più opportuni in relazione alla sua attuale sintomatologia.
Cordiali saluti

......

salve dottore riferendomi ancora alla domanda del codice 6749 grazie per avere risposto alle mie molteplici insicurezze e dubbi dottore..devo fargli un untima domanda per poi togliere il disturbo..in parole povere allora la natura del metabolismo puo' solo essere alterata ma non cambiata da disfunzioni tiroidee,giusto?e le disfunzioni tiroidee vengono corrette con gli ormoni sostituitivi nel mio caso con eutirox?grazie davvero moltissimo dottore..le mando i miei piu cordiali saluti..

Si, esattamente. La ridotta funzione tiroidea viene corretta mediante terapia sostitutiva con levotiroxina (ormone tiroideo).
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

sesso maschile
data nascita 1948

ho subito una tiroidectomia totale per presenza di noduli benigni che interessavano la trachea comprimendola.
giornalmente utilizzo eutirox 100 come terapia sostitutiva

volevo sapere se poteva essere utile o eventualmente necessario somministrare insieme alla terapia sostitutiva un integratore a base di iodio.

grazie distinti saluti

Buon giorno
l'organo che nel nostro corpo utilizza la maggior parte dello iodio è la tiroide, per cui avendo lei rimosso tale organo non è necessario assumere integratori a base di iodio insieme alla levotiroxina.
Lo iodio si trova anche in altri organi, in parte con funzione non nota, comunque se ha una dieta varia ed utilizza il sale iodato gli integratori non sono necessari.
Cordiali saluti

......

Buona sera Dott.Paragliola sono una ragazza di 22 anni e la terza volta che faccio gli analisi del sangue e il tsh e prolattina sono molto alte e quando diminusice il tsh alza la prolattina e Viceversa e la terza volta come dicevo che le ripeto sotto consiglio del mio medico cmq apparte qst mi sento sempre stanca nervosa ho sempre fame ho perso un bel po di chili e normale ??cosa mi consiglia di fare ??cordiali saluti

Gentile Signora,
per poterle dare un parere sarebbe opportuno che riportasse i valori di prolattina e di TSH, indicando le relative unità di misura o il range di riferimento.
Grazie

......

Salve,
Ho 34 anni e ho scoperto di essere affetta da ipotiroidismo autoimmune nel mese di giugno 2016. Da allora assumo Eutirox (50 microgrammi al giorno) e ho avuto un considerevole miglioramento della sintomatologia. I miei valori di TSH erano passati a 2,3 (ottobre 2016). Un mese fa ho scoperto di essere incinta. Il giorno seguente ho fatto le analisi per controllare i valori di TSH, ft3e ft4. Ho avuto i risultati dopo 10 giorni con TSH 4.1 ft3 3,3 e ft4 1,12.
L'endocrinologo mi ha aumentato oggi il dosaggio a 100 mg di eutirox al giorno. Il punto é che sono giá a 1 mese di gravidanza (7 settimane dall'ultima mestruazione).
Posso aver già creato danni irreversibili al feto? É normale raddoppiare subito il dosaggio? La cosa mi ha fatto preoccupare molto.
Grazie in anticipo.

Signora tutto OK, nn ha creato nessun problema al feto e OK modifica terapia.

......

Buongiorno dolore base del collo. Ecografia: tiroidite autoimmune con nodulo.esami del sangue tutti ok a parte tireiglobulina 557,5.fatto antibiotico 8 gg. Senza soluzione del problema. Benefici solo con Brufen. Cosa mi Consiglia. Geazie

Buona sera
le tiroiditi autoimmuni non provocano dolore al collo che invece è tipico della tiroidite subacuta che causa un dolore molto fastidioso.
In questo caso però il trattamento più indicato è quello con dei cortisonici non con antibiotici.
Per eseguire una diagnosi differenziale corretta, dovrebbe eseguire una visita endocrinologica portando l'esito degli esami eseguiti (aggiunga anche VES e PCR, se non dosati in precedenza).
La diagnosi di tiroidite subacuta è una diagnosi clinica per cui è necessario visitarla oltre che visionare gli esami.
Cordiali saluti

......

Salve, Ho una bimba nata il 22-02-2017 . Sin dal primo screening neonatale abbiamo avuto risultati positivi , in seguito e stato ripetuto con un secondo e un terzo screening , entrambi con esiti positivi pari 8.6mcU/ml e 5.6mcU/ml ;i valori riferiti sono a sangue intero.
Anch'io come madre mi sono sottoposta ad esami tiroidali e ho avuto esiti negativi.
Il 21-03-2017 la piccola ha fatto esami TSH FT3 FT4 con risultati
TSH 8.17
FT3 5.57
FT4 1.04
A seguito di quest esame è stata iniziata una terapia con eutirox da 25 microgrammi, una compressa al giorno un ora prima della poppata mattutina .
Il 6-04-2017 è stato effettuato un secondo prelievo con:
TSH 2,62
FT3 5,01
FT4 1,51
Successivamente il 18-04-2017 c'è stato il 3 prelievo con :
TSH 0.88
FT3 4.23
FT4 1,38
Infine il 2-05-2017 e stato riscontrato un
TSH 0,25
FT3 4,80
FT4 1,50
Attualmente ad oggi continuò sempre con la terapia eutirox da 25 microgrammi.Siccome l'ultimo valore di TSH si è abbassato sotto la norma di 0,64 essendo di 0,25;volevo sapere se la terapia è adeguata dato che il mio dottore mi ha detto di continuare con la pasticca intera.

Aspetto con ansia un vostro riscontro , cordiali saluti
Marta mincioni

Gentile Signora,
in corso di terapia tiroxinica l'adeguatezza della dose viene valutata considerando l'insieme degli esami e il dato clinico. Se, come suppongo, la bambina è stata valutata anche clinicamente dal pediatra, un valore poco al di sotto del range di riferimento non deve destare allarme.
Un caro saluto

......

Buon giorno
ho fatto le analisi
libello di vit D 8.61 NG/DL
pth 62,54
calcio 9.7 mg/dl
fosforo 3,0 mg dl

i livelli della Tiroide fatti lo scorso mese erano nella norma e non destavano per
TSH 1.97 MCu/ML
FT4 II generazione 1,18 ng/dl
FT3 III generazione 3.44 pg/ml
il medico mi ha consigliato di integrare vit D e un'Ecografia alla tiroide e paratiroide.
10 gocce di Dibase al giorno
suggerisce altro?
Grazie

Gentile lettore,
concordo con quanto consigliatole e con la necessità di correggere il deficit di vitamina D mediante la supplementazione con colecalciferolo, disponibile sia in gocce che in flaconi da poter assumere con cadenza settimanale o quindicinale. Utile, a distanza di qualche mese, un controllo di calcio, fosforo e vitamina D.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Sto cercando di avere una gravidanza. Vengo da un recente aborto alla sesta settimana, ho controllato la tiroide e ho una presunta tiroidite autoimmune con valori alterati del solo anticorpo antitiroglobulina. Sto facendo una cura con eutirox e facendo il controllo il tsh è sceso a 0,05. Posso comunque rimanere incinta?

Si cnache con tsh basso ma dovrebbe controllare ft3 e ft4 che devono rimanere entro i limiti di norma

......

Buongiorno vi voglio chiedere un grande favore io ho fatto egografia della tiroide e mi dice:Tiroide in sede, nei limiti per morfologia, aumentata di volume.L ecostruttura della ghiandola appare disomogenea, plurinodurale.I noduli presenti su tutto l l ambito ghiandolare presentano varie dimensioni sono:un nodulo para istmico destro di circa 2,4 cm ed un nodulo medio apicale omolaterale di circa 1 cm.A sinistra visibilità in sede basale di almeno 5 formazioni cisti con accumulo di colloide Intra nodulare di circa 4-5 mm di diametro ed altri 2 piccoli noduli di 6 e 7 mm. In asse la trachea.Non deviati i grossi vasi del collo.Non evidenti significative tumefazioni linfonodali locoregionali. Grazie mille


Buona sera
il quadro che descrive l'ecografia è quello di un gozzo multinodulare
L'ecografista non sembra segnalare dei noduli sospetti, ma le suggerisco comunque di mostrare l'esame ad un endocrinologo.
In previsione della visita dovrebbe farsi prescrivere dal Curante degli esami di approfondimento (funzione tiroidea, Ab-TPO e calcitonina)
L'endocrinologo valuterà se sia opportuno eseguire altre indagini, per esempio citologiche.
Cordiali saluti

......

Buona sera , desideravo comprendere come procedere a seguito di un referto di scintigrafia alla tiroide per il PHT alto (valore 171 pg/mg,vitamina D 16.6 ng/ml,calcio 10.0 mg%), per il quale mi è stato consigliato ago aspirato sotto eco, l'esito scintigrafico parla di immagini precoci scintigrafiche con tiroide in sede, di normali dimensioni, con lieve prevalenza del lobo dex un pò globoso e relativamente ipercaptante.In fase tardiva si osserva un quadro funzionale con normale washout parenchimale con moderata persistenza al polo inferiore del lobo dex.L'acquisizione SPECT/TC localizza un'area rotondeggiante in sede paratracheale destra. Radiofarmaco:TECNEMIBI 99mTC, somministrazione 566MBq OMB q tecnica integrata.
Secondo lei dovrei eseguire l'eco con ago aspirato o esistono altri strumenti disgnostici?
Grazie per l'attenzione, Tencati Palmira Rosa ,Cremona.

Gentile Signora,
da quanto riportato, la scintigrafia sembra evidenziare il sospetto di una paratiroide iperfunzionante, dato che concorda con i livelli elevati di paratormone.
Suppongo abbia eseguito anche un ecocolordoppler. Sono stati evidenziati noduli a livello della tiroide? L'agoaspirato è stato forse richiesto su un nodulo tiroideo?

......

Sono una donna di 70 anni ,con una crescita ponderale nell'ultimi 8/10 mesi attestatasi sui 5 kg nonostante il ricorso ad una nutrizionista.Avendo notato inoltre un diradamento dei capelli nella zona fronto-temporale,sottopostami ad analisi,ho riscontrato una situazione di ipotiroidismo:
TSH 3,74 (0,27-4,20); fT3 3,06 (2-4,40), fT4 9,13** (9,30-17).
Godo di buona salute tuttavia assumo quotidianamente:
una compressa di CONGESCOR 2,5 mg , una di CONGESCOR di 1,25 mg ed una di cardioaspirina per un epi-
sodio di fibrillazioni,mai piu'ripetutosi,di alcuni anni fa.
Cosa fare?Grazie MARIA MARCHI

Gentile lettrice,
al momento le consiglierei di ripetere semplicemente il prelievo per TSH, FT3 e FT4 a distanza di circa due mesi dal precedente.
Qualora dovessero confermarsi valori di FT4 ridotti, le consiglio di affidarsi ad uno specialista endocrinologo, al fine di programmare eventuali accertamenti in merito, ad esempio indagando anche la funzione ipofisaria.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

BUONASERA SONO UNA DONNA DI 36 ANNI CON DIAGNOSI DI TIROIDE DI HASCHIMOTO DIAGNOSTICATA NEL 2014 .A PERIODI O A GIORNI STO MALE SENSO DI DEBOLEZZA ASTENIA E TACHICARDIA I VALORI TSH FT3 FT4 SONO NELLA NORMA PER CUI NON ASSUMO NESSUN FARMACO..HO FATTO MILLE CONTROLLI MA DAGLI ESITI NESSUN ALTRA PATOLOGIA.. LEGGENDO VARI ARTICOLI SU SITI COME IL VOSTRO HO NOTATO CHE MOLTI SINTOMI DI CUI SOFFRO SONO DIPESI DALLA TIROIDE DI HASCHIMOTO MA CHE I MEDICI SOTTOVALUTANO..UN ESEMPIO DA UN PO' DI TEMPO SOFFRO DI INTOLLERANZA AL CALDO, HO LA TEMPERATURA CORPOREA SUI 34.8 35.5 SOFFRO DI CARENZA DI VITAMINA D HO AVUTO L'ELICTOBACTER PILORIS E SOFFRO DI GASTRITE E ULTIMAMENTE A SECONDA DI CIO' CHE MANGIO SENTO UNA SENSAZIONE IN GOLA COME SE AVESSI GONFIORE...VORREI SAPERE SE TUTTI QUESTI SINTOMI SONO RICOLLEGABILI ALLA TIROIDE DI HASHIMOTO E SE ANCHE CON I MIEI VALORI E' POSSIBILE PRENDERE UN FARMACO !! LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE BUON LAVORO!!

Se i valori della funzione tiroidea sono nella norma e la ghiandola è di dimensioni nella norma, i sintomi riferiti nn dipendono dalla patologia tiroidea

......

Buongiorno. Sono Tommaso da Bari. Gentilissimi dottori, volevo specificare che io prendo 265 mg di eutirox ma da un mese che sto prendendo questo dosaggio anziché diminuire il valore del TSH da 14 e salito a 20. Vi chiedo inoltre o sapere quante ore deve stare digiuno prima i prendere eutirox e dopo quando tempo può mangiare o prendere le pillole. Grazie Tommaso da Bari.

Gentile Sig. Tommaso,
veda pure la risposta precedente per i quesiti posti in questa ultima domanda.
Cari saluti

......

Dopo assunto tirosint posso andare a correre nel tempo di attesa per fare colazione?

Buon giorno
non ci sono controindicazioni ad assumere il farmaco prima dell'attività fisica.
Cordiali saluti

......

Quale sono le precauzioni da usare se sto prendendo tirosint 50 / 1 . Il medico mi ha fatto la prescrizione ma non mi ha detto le cose che devo fare si come io uso prodotti a base di soia. Ho smesso perché ho letto sul foglio di prescrizione che non posso usarla. Ho il check up ad agosto e non ho nessun modo per sapere di piu a parte voi . Grazie mille

Buon giorno
Il prodotto che sta assumendo è disponibile in compresse o soluzione orale; la necessità di evitare o meno alcuni alimenti a colazione dipende dal tipo di formulazione assunta.
Se utilizza le compresse dovrebbe assumerle a digiuno 30 minuti prima della colazione che non deve contenere soja ed alimenti integrali.
Se utilizza la soluzione orale può invece assumere il farmaco poco prima della colazione senza necessità di eliminare alcuni alimenti.
Cordiali saluti

......

Buonasera,
Sono una ragazza di 29 anni e da un paio d'anni tendo ad ingrassare molto facilmente e non riesco a dimagrire anche seguendo una dieta. Vorrei un suo parere a riguardo. Le riporto i valori riscontrati : potrei essere affetta da ipotiroidismo anche se i valori risultano nella normalità?

FT3 2,8 pg/mL
FT4 8,2 pg/mL
TSH3 Ultra 1,943 microIU/mL

La ringrazio

Gentile lettrice,
valori di TSH pari a 1,93 mcU/ml sono indicativi di un buon funzionamento tiroideo. Tuttavia, al fine di dare un'interpretazione più precisa dei dati da lei riportati, sarebbe utile conoscere anche il range di normalità riportato dal laboratorio per FT3 e FT4 (il suddetto range può, infatti, variare a seconda del laboratorio di riferimento).
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

:Buongiorno sono una ragazza di 31 anni ho effettuato gli anticorpi antiroidei...con i seguenti valori abtpo 865
A at 60.2. Tsh 0.01 ho partorito da 6 mesi. Giorno 25:maggio ho prenotato ecografia. Sono molto preoccupata. Grazie

controllerei gli esami tra 1 mese tsh, ft3 ft4

......

Buonasera. Gentilissimi Dottori grazie per il rapido consiglio che mi avete dato circa il mio caso della tiroide. Volevo precisare che sono in cura con l'endocrinologo ma dal mese di settembre che i valori del TSH erano a 43 gli dissi che forse la pillola dell'eutioxs non fa difetto, lo stesso la aumentò a 150 successivamente a 200 e i valori scesero a 27 e subito dopo salirono 33, il mese scorso con le compresse di 200+35 scese a 14 e mi consigliò di prendere compresse da 200+65 i valori anziché abbassarsi si sono alzati a 20. Cosa mi consigliate di fare. Grazie per la risposta. TOMMASO DA BARI

Gentile sig. Tommaso,
a questo punto suggerisco di eseguire dei test per escludere possibili cause di malassorbimento, cioè:
- urea breath test;
- breath test al lattosio;
- anticorpi anti endomisio e anticorpi anti transglutaminasi
e di sentire comunque un gastroenterologo.
Si accerti inoltre di assumere la terapia sempre a digiuno, almeno 30 minuti prima della colazione. In caso di assunzione di farmaci gastroprotettori, è opportuno distanziarli di qualche ora dalla assunzione della tiroxina.
Ad ogni modo, la modulazione della terapia va fatta sempre nel corso di una visita medica, che prevede la raccolta della storia clinica, l'esame clinico (compresa la rilevazione del peso corporeo e la presenza di eventuali malattie concomitanti).
Cordialmente

......

Buonasera dott. Efisio Puxeddu,
La ringrazio per la sua risposta e le invio il messaggio precedentemente inviato completo del range di normalità per FT3 e FT4.
Sono una ragazza di 29 anni e da un paio d'anni tendo ad ingrassare molto facilmente e non riesco a dimagrire anche seguendo una dieta. Vorrei un suo parere a riguardo. Le riporto i valori riscontrati : potrei essere affetta da ipotiroidismo anche se i valori risultano nella normalità?

FT3 2,8 pg/mL (range 2,3-4,2)
FT4 8,2 pg/mL (range 7,0-17)
TSH3 Ultra 1,943 microIU/mL

La ringrazio

Cara lettrice,
anche i livelli di FT3 e FT4 risultano nella norma, seppure ai limiti bassi. Le consiglio di ripetere il prelievo per TSH, FT3 e FT4 a distanza di un paio di mesi dal precedente per poi eventualmente consultare uno specialista endocrinologo.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buonasera,
Gentile dottore/dottoressa, ho 21 anni e mi è stata diagnosticata una tiroidite di Hashimoto da qualche anno. Tuttavia visto che i valori erano nella norma fino ad ora non è stato necessario procedere con un farmaco. Da circa 3/4 settimane sento occasionalmente (soprattutto la sera) un leggero dolore alla base del collo (quindi in prossimità della tiroide) ed un lieve fastidio a deglutire. Ho fatto le analisi del sangue e il valore TSH-S risulta essere 0,017. Questo valore indica ipertiroidismo?? Ma la Tiroidite autoimmune di Hashimoto non causa ipotiroidismo?? Come devo procedere??? Grazie mille anticipatamente

Potrebbe essere ipertiroidismo ma mancano ft3 e ft4. Hashimoto può avere fasi tossiche per cui ci può stare. rciontrolli tutti e 3 gli esami

......

Buonasera professoressa, ho 42, una bimba che allatto ancora, e i primi di questo giugno dovrò sottopormi a tiroidectomia a causa di un micro carcinoma papill.
Che lei sappia, l'intervento è compatibile con l'allattamento? Sono molto in ansia per questo motivo.
Attendo sue.
La saluto cordialmente,
Angela

Non sono la professoressa. La mia risposta è che sicuramente con l'anestesia nn potrà allattare poi ritornerà a fare tutto senza problema

......

Salve, ho un nipote di 19 enne, ha ipotiroidismo. Prende la medicina tradizionale, ma deve prendere dell'antibiotici per motivo di parasito, per 3 giorni. Come deve far la due terapie insieme. grazie

Buona sera
Non ci sono controindicazioni ad assumere gli antibiotici. Assuma la levotiroxina 20-30 minuti prima di colazione e di eventuali altri farmaci.
Cordiali saluti

......

Buonasera,
Avrei gentilmente bisogno di un informazione:
Ho fatto le analisi riguardanti la tiroide ed un valore risulta parecchio alto.
Vi elenco di seguito i valori di riferimento:
- TSH 3.7 (0.4- 4.0)
- FT3 3.2 (1.80-4.20)
- FT4 12.37 (8.00-19.00)
- Abhtg 458 (0-115). Valore alto
-ab anti Perossidasi
TIROIDEA 32. (0 - 34)

Mi potrebbe dire che cosa significa quel valore così alto??

Vi ringrazio in anticipo
Saluti
Fabiana

Gentile Signora,
il valore elevato degli anticorpi anti Tg può essere associato ad una condizione relativamente comune, che è la tiroidite cronica autoimmune. Questa condizione è associata ad un aumento del rischio di sviluppare un difetto di funzione della tiroide. Ad ogni modo non si allarmi di "quanto" il valore è elevato.
Suggerisco di completare le indagini eseguendo un ecocolordoppler della tiroide e di effettuare una visita endocrinologica per una valutazione più completa.
Cordialmente

......

Buon pomeriggio sono una ragazza di 34 anni alla 3 gravidanza esattamente 15 settimana....stamane ho ritirato le analisi e il valore del TSH è 13,23 ..dovro prendere un dosaggio più elevato della pillola ma intanto mi chiedo se al bambino un valore così alto provocherà dei problemi ...o se c'è tempo di recuperare... grazie rispondete se potete ..

Gentile lettrice,
in letteratura vi sono due studi che riscontrano che dopo la dodicesima settimana di gravidanza livelli di TSH elevati non comportano conseguenze rilevanti sul feto. Sicuramente, la posologia di levotiroxina deve essere comunque aumentata con lo scopo di mantenere, nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, livelli di TSH < 3 mcU/ml.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buona sera,
Sono una ragazza di 22 anni. Un anno fa ho scoperto di avere la tiroidite di hashimoto con ipotiroidismo, e nell ecografia non avevo nessun nodulo. Ho ripetuto l' ecografia oggi ma l' appuntamento con l'endocrinologa ce l'ho programmata per settembre! Vorrei solo stare tranquilla se gentilmente potete dirmi il significato dell' esito:la ghiandola tiroide è apprezzabile in sede normale, di volume globalmente ridotto.
spessore dell'istmo mm2.
L'ecostruttura appare disomogenea,caratterizzata da sfumate areole parenchimali tenuemente ipocogene e da presenz di multipli micro noduli ipocogeni apprezzabili sul tutto l'ambito. La vascolarizzazione appare diffusamente ridotta all' esame color power doppler. Si evidenziano alcuni linfonodi perighiandolari e laterocervicsli con diametro massimo di mm14, di aspetto reattivo semplice.
In attesa di risposta, ringrazio anticipatamente e pongo i miei cordiali saluti.

Il quadro ecografico è compatibile con la tiroidite e nn deve assolutamente preoccuparsi. Può attendere tranquillamente settembre

......

Buona sera,
Sono una ragazza di 22 anni. Un anno fa ho scoperto di avere la tiroidite di hashimoto con ipotiroidismo, e nell ecografia non avevo nessun nodulo. Ho ripetuto l' ecografia oggi ma l' appuntamento con l'endocrinologa ce l'ho programmata per settembre! Vorrei solo stare tranquilla se gentilmente potete dirmi il significato dell' esito:la ghiandola tiroide è apprezzabile in sede normale, di volume globalmente ridotto.
spessore dell'istmo mm2.
L'ecostruttura appare disomogenea,caratterizzata da sfumate areole parenchimali tenuemente ipocogene e da presenz di multipli micro noduli ipocogeni apprezzabili sul tutto l'ambito. La vascolarizzazione appare diffusamente ridotta all' esame color power doppler. Si evidenziano alcuni linfonodi perighiandolari e laterocervicsli con diametro massimo di mm14, di aspetto reattivo semplice.
In attesa di risposta, ringrazio anticipatamente e pongo i miei cordiali saluti.

Buon giorno
l'ecografia non mostra nulla di preoccupante.
L'aspetto è quello tipico delle tiroiditi autoimmuni. Le lesioni descritte come noduli, sono delle aree più disomogenee che sono tipicamente presenti nella tiroidite di Hashimoto. Probabilmente il precedente ecografista non le aveva segnalate proprio perchè tipiche. I linfonodi sono invece reattivi, che vuol dire infiammatori. Mostri comunque l'esito anche al suo medico di famiglia.
Cordiali saluti

......

Buonasera, chiedo a un endocrinologo cosa debbo fare per i valori della mia tiroide che d quando mi sono operato per asportazione totale della tiroide, i valori del tsh sono sempre alti, 43 - 33 - 27 - 14 -_20. Grazie per la riposta. Saluti da Tommaso da Bari.

Gentile sig. Tommaso,
i valori elevati di TSH indicano che la dose di tiroxina in corso non è sufficiente oppure che non viene assorbita in modo adeguato. E' indispensabile effettuare una valutazione endocrinologica per un adeguamento della terapia in corso e per valutare l'opportunità di eseguire accertamenti finalizzati ad escludere cause di malassorbimento.
Cordiali saluti

......

Salve ho problemi di tiroide alta la Pro ma volta che feci il controllo l'avevo a 4.86 poi man mano eh abbassata adesso ritirando le analisi o confrontato le analisi precedenti sono a 1.88 e quelle che ho fatto la settimana scorsa sono a 2.50 sto prendendo eutirox 25 tramite la dottoressa ma adesso volevo sapere non ce niente che fa più effetto x abbassare i valori? Sono al sesto mese di gravidanza sinceramente dopo 3 aborti ho un Po paura

Gentile lettrice,
la terapia di scelta da effettuare in caso di ipotiroidismo è la terapia con levotiroxina (che sta effettuando mediante Eutirox), il cui scopo è proprio quello di normalizzare i livelli di TSH, adeguando quando necessario la posologia di farmaco in atto.
L'obiettivo da raggiungere nel corso del secondo e terzo trimestre di gravidanza è quello di mantenere livelli di TSH <3 mcU/ml. Le consiglio, quindi, di affidarsi al suo endocrinologo di fiducia al fine di programmare i controlli ematici ed aggiustare, qualora necessario, la posologia di levotiroxina in atto.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Salve sono una mamma di un ragazzino di 14 anni e mezzo a cui è stata diagnosticata l anno scorso la celiachia.......nonostante la dieta gluteen non ci sono stati grossi cambiamenti dello sviluppo...il suo peso attuale è di 38 kg ed è alto 1.51 ...
Io sono alta 1.60 e il padre 1.85
È necessario secondo lei una visita di controllo da un endocrinologo?
Potrebbe avere uno scatto della crescita negli anni successivi?
Saluti

Mi spiace ma nn riguarda la patologia tiroidea, la escluda con tsh

......

In relazione alla mia precedente mail, Dimenticavo. Sono un uomo di 53 anni. Il mio nome è fioravanti Bernardino.mia mail Fioravantidino@gmail.com
Grazie1000

Buona sera
Purtroppo ci arrivano molti messaggi. Se incompleti, deve riscrivere il messaggio per intero perchè tra il suo messaggio ed il successivo altri utenti hanno inviato messaggi.
Cordiali saluti

......

Buongiorno dottoressa sono una ragazza di 33 anni! Ho 2 bambini (uno di 1 anno uno di 6 anni). Sono sempre stata piena di energia, ma da un po di settimane sono sempre stanca,irritabile, affatticcata mi sento come appesantita da quello che mangio,ma relativamente non mangio tanto. Premetto che con tutte due le gravidanze come ho partorito sono tornata piu magra della partenza! Mi rendo conto che non mangio frutta e come verdure solo insalata. Le analisi rivelano mancanza di ferro da sempre e un leggero rallentamento della tiroide. Cosa mi consiglia di fare. Saluti Grazie

Gentile Signora,
da quanto da lei riferito, è possibile che le analisi documentino un ipotiroidismo lieve o subclinico. Suggerisco di eseguire un prelievo per gli anticorpi anti Tg e anti TPO (se non già fatti), un ecocolordoppler della tiroide ed una visita endocrinologica, portando in visione anche i restanti esami già eseguiti.
Cordialmente

......

Buonasera. Vorrei chiedere gentilmente un consulto per mia figlia di 23 anni che ha alopecia androgenetica. Già in cura dal 2014 ha eseguito tutta una serie di esami GNRH test per FSH e LH cortisolo e ACTH testosterone totale, libero, DHT delta 4 DHEAS SHBG omocisteina ecc.. Risultati: valori normali tranne:
Testosterone libero 10.7 valore rif inf a 5 DHEAS 5186 valore rif. 800-3500 testosterone 1,52 val. rif. 0,2-0,9. Inizia terapia con pillola Yasmine e minoxidil 2% con lieve miglioramento dell'alopecia; dopo circa 1 anno e mezzo smette la pillola x qualche mese e quindi leggero aumento dei valori suddetti: Testosterone 0,73 val rif. 0,10-0,50 DHEAS 3430 val rif 800-3500 Delta 4 3,44 val rif. 0,40-3 SHGB 47 val rif. 25-135, peggioramento alopecia. Inizia trattamento con pillola Effiprev perchè Yasmine le dava molto fastidio a livello fisico con molti episodi di forte nausea,vomito ecc..Ora sono circa 9 mesi che prende questa pillola e da quattro mesi ha smesso minoxidil ma mentre ha una pelle priva di brufoli e non grassa l'alopecia è peggiorata parecchio; c'è anche il fatto che ha il ciclo scarsissimo ma x il resto Effiprev la tollera benissimo. Il ginecologo ha riscontrato che ha ovaie multifollicolari ma non micropolistiche; infatti ha avuto sempre il ciclo molto regolare. Sono molto preoccupata per l'alopecia che è molto evidente e Vi chiedo un Vs. parere su questa pillola: può farle male x il fatto che ha ciclo scarsissimo? Provoca alopecia invece di curarla anche se è una pillola anti-androgena? Quale potrebbe essere una cura più adatta e una pillola che Le faccia bene ai capelli oltre alla Diane che è troppo forte e non la tollera? Concludo dicendo che in famiglia nessuno di noi ha problemi di alopecia abbiamo tutti tantissimi capelli. Vi ringrazio moltissimo se mi rispondete. Abbiamo girato tanti specialisti tra dermatologi, endocrinologi e ginecologi ma mia figlia sta peggio di prima. Grazie.

Gentile lettore,
mi dispiace, ma la domanda da lei espressa non è pertinente alla patologia tiroidea affrontata dal nostro sito. Grazie comunque per averlo visitato.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Buongiorno sono una persona in cura per ipertiroidismo da più di 15anni.Attualmente assumo tutti i giorni eutirox da 125 mg.Qualche giorno fa ho fatto gli esami del sangue e il valore TSH (ormone toreostimolante) è di 0.14(quindi basso).Devo aumentare il dosaggio dell' eutirox?Grazie

Prima modificare la posologia ricontrollerei tra 1 mese il TSH

......

nell'ipertiroidismo si vede una diminuzione di peso? siccome io ho dei valori della tiroide leggermente altini
ma non ho perdita di peso ma aumento e non so perchè di solito non comporta perdita di peso?
e un pò di sudorazione e calore quello lo so che purtroppo è uno dei sintomi dell'ipertiroidismo purtroppo
però il peso è strano..da notare che l'ho controllata a gennaio
e dato il valore non molto alto il mio dottore ha detto che x adesso non c'è bisogno di andare dall'endrocrinologo nonostante il calore e la leggera sudorazione che avverto..mi fece fare solo un ecografia alla tiroide e non risulto nulla xfortuna nemmeno una tiroidite che è una delle cause principali di una disfunzioni di questa ghiandola che io sappia
scusatemi giusto come informazione..il mio dottore con me non è molto chiaro al riguardo
come sintomi ho solo questo calore ecco
da premettere che io ho avuto la mononucleosi e che ora mi è passata..non so se questo ha portato ad un lieve aumento dei valori della tiroide o non c'entra nulla??' scusatemi informazioni così
ah un ultima cosa il valore TSH sta nella norma
solo ft3 e ft4 risultano un pò altini ma di poco proprio..siccome appunto non ho perdita di peso..ma una leggera sudorazione in fronte e sotto le ascelle e sento un pò di calore, e mestruazioni meno abbondanti...possibile che in soli 3 mesi sia aumentata di tanto.da provocare questi sintomi??? la cosa strana è che non ho perdita di peso (che è uno dei sintomi dell ipertiroidismo) ma un aumento di 2/3 kg..questa cosa non la capisco..i sintomi iniziali di un ipertiroidismo possono portare a un aumento di peso invece di una diminuzione o non c'entra??? oppure esiste un ipertiroidismo con sudorazione e flusso meno abbondante però senza perdita di peso??? dall'ecografia non è uscito nulla! è il caso che ripeta l'esame del sangue della tiroide e posso aspettare tranquillamente??? la pressione è 120/70 non ho pressione alta (xfortuna) solo i battiti a 100 (quindi un pò di tachicardia) non so sono un pò preoccupata..volevo andare dall'endocrinologo ma il mio medico me la sconsigliato visto che i valori erano di ft3 invece di 3.54 era 4 e ft4 invece di 1.84 era 2.1 e tsh 4.1 massimo fino a 5 e sta bene...e AbTg 31 è e massimo 40 e AbTPO inferiore a 10 ce l'ho e massimo era fino a 35! Purtroppo con il mio medico non vado d'accordo..perchè mi dice parole.. e qua c'è di mezzo la salute..scusatemi ma mi sto preoccupando..sopratutto x questo fatto che anche se fuori fa fresco io sudo un pò...grazie e scusatemi!

Buona sera
l'influenza che la tiroide ha sul peso, nonostante spesso si ritenga il contrario, è abbastanza marginale.
Peraltro, gli esami che lei riporta non sono quelli tipici dell'ipertiroidismo (in caso di ipertiroidismo il TSH è inferiore alla norma e i FT3 ed FT4 più alti del normale). Infatti, il suo quadro ormonale viene definito inappropriata secrezione di TSH, ed è presente in alcune rare patologie endocrine la cui diagnosi differenziale richiede la valutazione da parte di uno specialista.
Tuttavia, come le ha correttamente indicato il suo medico di famiglia, prima di eseguire altri esami bisogna riconfermare i valori, meglio se in un laboratorio differente perchè con alcune metodiche di dosaggio possono esserci degli artefatti. Essendo passati già 4 mesi dai precedenti, personalmente li ricontrollerei.
Se i valori si riconfermassero, dovrà eseguire degli esami di approfondimento che le prescriverà l'Endocrinologo.
In tal caso, prima della visita endocrinologica potrebbe essere utile far eseguire lo stesso prelievo anche ai suoi familiari di primo grado e portare l'esito al Collega.
Cordiali saluti

......

Ho fatto di recente gli analisi del sangue i risultati sono FT3 : 5,887 pmoL/L FT4 : 13,342 pmoL/L TSH : 5,72 microul/ML . Ho fatto anche un ecografia e mi hanno detto che la tiroide risulta piu piccola della norma. L'endocrinologo mi ha prescritto tirosint 50 microgrammi / 1 ml. Ma il problema e che mi ha detto solo che devo assumerlo solo a stomaco vuoto. Non mi ha detto niente del tempo di attesa prima di fare colazione, niente di cosa dovrei fare una volta assunto il medicinale( io la mattina corro a stomaco vuoto) poi dopo faccio colazione. Ho la prossima visita ad agosto pero non posso aspettare fino ad allora per sapere tutte le cose che non mi ha detto (non ho mai assunto medicinali per lungo termine ) . Poi io usavo tanti prodotti a base di soia e il dottore non mi ha nemmeno accennato del fatto che non li posso usare se assumo tirosint(ho letto sul foglio di prescrizione). So che sono troppe domande insieme e non metto in dubbio la competenza del medico curante pero vorrei sapere di piu su come fare la cura. Grazie mille. Cordiali saluti Cristina.

Gentile Signora,
la tiroxina nella classica formulazione in compresse va assunta a digiuno, almeno 30 minuti prima della colazione. Il Tirosint in flaconcini, cioè la formulazione liquida di tiroxina, presenta dei vantaggi di assorbimento rispetto alla tradizionale formulazione in compresse. Ci sono alcuni studi che valutano anche la possibilità di assumerla con la colazione. Ad ogni modo, nel suo caso, un ragionevole compromesso è quello di assumere la terapia al risveglio mattutino, a stomaco vuoto, attendendo almeno 10-15 minuti prima di fare colazione. Ovviamente se è sua abitudine attendere anche più tempo prima di fare colazione, non ci sono assolutamente problemi.
In merito alla soia, può essere assunta con moderazione anche nei pazienti che assumono la tiroxina, ma deve essere distanziata di qualche ora dal farmaco, per evitare di influire sul suo assorbimento.
Cordiali saluti

......

Buonasera,ho 43 anni,Ho una spirale a rilascio ormonale(jaydess).Sono a dieta ferrea ma non calo come dovrei,il mio metabolismo e'rallentato.Sono seguita da un dr. nutrizionista che mi ha fatto fare gli esami della tiroide ma non ho nulla di alterato.Quali altri accertamenti dovrei fare?

Spiacente ma nn riguarda la patologia tiroidea

......

Quindi la fisiologia del metabolismo viene alterata in modo non permanente dottore?ma in maniera provvisoria o momentanea per via dell alterazione degli ormoni mal funzionanti?regolandoli torna alla sua natura fisiologica originale?grazie anticipatamente dottore per avermi dedicato del tempo e delle risposte importanti..cordiali saluti

Si, esattamente. Correggendo la funzione tiroidea il metabolismo torna alla sua natura originale, senza che venga alterato in maniera permanente dalla disfunzione tiroidea.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

buongiorno. Ho 57 anni. Donna. ho fatto intervento tiroidectomia ad ottobre. eutirox 125. stata malissimo. tsh 0.04.. sono passata a 100 da fine dicembre fino a due GG fa. Nuovo controllo TSH 0,04. Da ieri 75 ho forte tachicardia. Non so più che fare. Un consiglio ho molta paura. Grazie

Se ft3 e ft4 alti sospenda per 3 gg la terapia poi ritorni ad assumere il 75. Altrimenti continui con 75 e controlli dopo 3 mesi

......

buona sera dottoressa vorrei una delucodazione per quanto riguarda la mia terapia per l atiroide hascimoto

Buona sera
la sua domanda è un po' vaga.
Nel caso sia presente una tiroidite di Hashimoto, ma la funzione tiroidea sia ancora nella norma non serve generalmente alcuna terapia specifica.
Se invece si fosse già sviluppato un ipotiroidismo, la terapia consiste nella somministrazione della levotiroxina.
In donne in gravidanza o alla ricerca di gravidanza i paramentri che si tengono in considerazione possono essere differenti.
Cordiali saluti

......

Anni 65 donna
Tsh 4,24
FT 3 2,46
FT4 1,33
Prendo Tiche 88
Va bene ?
Grazie

Gentile Signora,
gli esami sono accettabili con la dose in corso.
Cionondimeno, la adeguatezza della dose deve essere confermata dal suo endocrinologo curante, sulla base della sua storia clinica e della presenza di eventuali patologie concomitanti.
Cordialmente

RMP

......

salve dottore,scusi ancora una volta se la disturbo nuovamente..in base alla domanda registrata con codice 6745,non ho capito bene il passaggio del metabolismo che non viene alterato in maniera permanente..se non viene alterato in modo permanente cosa significa?in quale modo altera il metabolismo?solo momentaneamente senza danneggiarlo per poi tornare alla sua natura?grazie ancora dottore per la sua bonta' a rispondere ai miei molteplici dubbi..cordiali saluti e buona giornata..

Il metabolismo può essere temporaneamente rallentato (solitamente in caso di ipotiroidismo) o temporaneamente accelerato (solitamente in caso di ipertiroidismo), per poi tornare alla sua natura originale nel momento in cui la disfunzione tiroidea viene corretta.
Cordiali saluti,
Efisio Puxeddu

......

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.