Una malattia molto interessante, che spesso preoccupa il paziente, e nella quale c’è un’associazione pelle-tiroide, è l’alopecia areata.
Più o meno rapidamente, un’area pilifera del nostro corpo (noi abbiamo peli su tutta la superficie cutanea con l’eccezione del palmo della mano e della pianta dei piedi) di dimensione variabile, comincia a perdere peli.
La forma localizzata, caratterizzata da una singola area priva di peli o di capelli, è molto frequente. Noi non la curiamo: guarisce spontaneamente in pratica senza fare nulla. Più importante invece, soprattutto da un punto di vista psicologico per il paziente, è la forma totale, nella quale l’alopecia areata determina la caduta di tutti i capelli, e in questo caso ci può essere l’associazione con una malattia della tiroide, più frequentemente autoimmunitaria. La forma più grave è l’alopecia detta universale, nella quale tutti i peli del corpo cadono. Sia la forma totale sia la forma universale sono di difficile trattamento; bisogna avere pazienza, qualche risultato si ottiene se si inizia la terapia precocemente con i corticosteroidi sistemici.


Hai un dubbio, vuoi saperne di più? Scrivi al Prof. Stefano Veraldi, Esperto on line di Tiroide.com.