I pazienti ipotiroidei coinvolti nell’indagine DoxaPharma sulla terapia con la formulazione liquida di levotiroxina evidenziano che questo nuovo trattamento permette di essere inserito in modo più “naturale” nel quotidiano, grazie al fatto che può essere assunto “mentre” si fa colazione, senza le attese tipiche invece della formulazione in compresse. L’indagine ha visto anche il coinvolgimento degli Specialisti e degli MMG ed è emerso che coloro che scelgono di prescrivere questa formulazione sembrano essere più attenti agli aspetti di qualità di vita e alle esigenze dei pazienti.


In ultima istanza, quello che siamo riusciti a capire, in particolare ascoltando pazienti che ad oggi prendono il trattamento in formulazione liquida – che può essere assunto durante la colazione – è che in qualche modo il trattamento si inserisce in modo migliore all’interno della quotidianità: non diventa più un’attesa, si può fare colazione esattamente come si faceva prima di scoprire di essere ammalati, e dall’altra parte abbiamo visto che i clinici che oggi scelgono di prescriverlo, sembrano essere più attenti, all’interno dei driver di scelta, alla qualità di vita e alle esigenze dei pazienti.
Consci che il rapporto di fiducia tra medico e paziente è molto importante, esiste oggi un buon livello di fiducia, anche se allo stesso tempo, probabilmente, c’è qualche difficoltà a capire come si inseriscono i trattamenti nella quotidianità sul singolo paziente.

Carolina Resmini
Carolina Resmini
Qualitative Researcher Doxapharma