Dal 27 al 29 novembre 2014 presso la storica sede dell’Università Statale di Milano, simbolo dell’eccellenza italiana nel campo della ricerca scientifica e accademica, si svolge l’8° Congresso dell’Associazione Italiana della Tiroide (AIT).
Nata nel 2006, l’AIT si propone come riferimento per lo studio delle malattie tiroidee, rappresentando un punto di incontro per i medici, ma anche un importante mezzo di formazione e di divulgazione scientifica e clinica.

Il Congresso, al quale partecipano ogni anno i più importanti Specialisti internazionali e le principali associazioni pazienti, per l’edizione 2014 può contare, oltre al coinvolgimento dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME), della Società Italiana di Endocrinologia (SIE) e dell’European Thyroid Association (ETA), anche sul prestigioso patrocinio dell’Università degli Studi di Milano.
I numerosi simposi e gli incontri con gli esperti  di diverse specializzazioni medico-chirurgiche previsti nei 3 giorni dell’evento, hanno come obiettivo non solo quello di fornire nuovi spunti di riflessione, ma anche di garantire un approccio scientifico e clinico di carattere interdisciplinare ai problemi della tiroide, che ancora oggi in Italia interessano circa 6 milioni di persone.

Come sottolinea il Prof. Paolo Beck-Peccoz, Presidente dell’Associazione Italiana della Tiroide, il Congresso offre una preziosa opportunità di approfondimento su numerose tematiche: dai problemi legati alla procreazione medica assistita (PMA), alle forme “non classiche” dell’ipertiroidismo, alle questioni riguardanti una corretta iodoprofilassi, fino agli aspetti poco chiari di alcune regole del Sistema Sanitario Nazionale che riguardano i pazienti con patologia tiroidea e i loro familiari.

A quest’ultimo proposito, va in particolare segnalata una tavola rotonda (29 novembre ore 9.00) dal titolo “L’esenzione per malattie tiroidee: un capitolo da rivedere con juicio”, che vedrà l’intervento Dott.ssa Anna Maria Biancifiori, Presidente del Comitato delle Associazioni Pazienti Endocrini (CAPE), nato nel 2012 per riunire le molte associazioni distribuite sul territorio nazionale e coordinare le loro attività.

 

Leggi il programma completo