Un nuovo studio italiano, condotto da un’èquipe dell’Unità di Endocrinologia e Metabolismo dell’Università di Brescia e da poco pubblicato su “Thyroid”, ribadisce che la formulazione liquida in soluzione orale di levotiroxina (L-T4) aiuta l’aderenza terapeutica dei pazienti.

Rispetto alle compresse, la formulazione liquida del farmaco risolve infatti i problemi di insufficiente o eccessivo trattamento e di alterazione dei valori di TSH, grazie a un miglior profilo farmacocinetico e a un assorbimento più rapido, stabile e riproducibile. Sul piano “pratico”, questo significa che l’assunzione può avvenire direttamente al momento della colazione, senza più la necessità di attendere, come succedeva con le compresse, 30 minuti per ingerire cibo.

Lo studio, condotto con grande rigore scientifico (randomizzato in doppio cieco*), ha in definitiva dimostrato che nei 77 pazienti ipotiroidei (64 donne e 13 uomini) presi in esame in due periodi di trattamento di 6 settimane ciascuno con LT4 in soluzione orale, non sono state riscontrate differenze significative nella concentrazione di TSH e di ormoni tiroidei T3 e T4 nel sangue, in caso di assunzione del farmaco durante la colazione oppure 30 minuti prima.
 

*Metodo di studio in cui i soggetti coinvolti non sono a conoscenza delle informazioni che potrebbero inconsciamente generare pregiudizi in grado di invalidare i risultati, e in particolare se gli venga somministrato placebo oppure sostanza attiva.
LO STUDIO
A Double-Blind Placebo-Controlled Trial of Liquid Thyroxine Ingested at Breakfast: Results of the TICO Study.
Cappelli C1, Pirola I1, Daffini L1, Formenti A1, Iacobello C2, Cristiano A1, Gandossi E1, Agabiti Rosei E1, Castellano M1; Thyroid. 2015 Dec 28.

  1. Department of Medical and Surgical Sciences, Endocrine and Metabolic Unit, University of Brescia , Brescia, Italy .
  2. Department of Molecular and Translational Medicine, University of Brescia , Brescia, Italy.